La ragazza che giocava con il fuoco

Millennium Trilogy. Vol. 2

Di

Editore: Marsilio (Romanzi e racconti)

4.2
(17704)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 657 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Danese , Svedese , Tedesco , Norvegese , Francese , Inglese , Spagnolo , Catalano , Portoghese , Chi tradizionale , Finlandese , Olandese , Ceco , Polacco , Ungherese , Rumeno

Isbn-10: 8831798642 | Isbn-13: 9788831798648 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Carmen Giorgetti Cima

Disponibile anche come: Paperback , Copertina morbida e spillati , CD audio , eBook , Altri

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace La ragazza che giocava con il fuoco?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Mikael Blomkvist è tornato vittorioso alla guida di Millennium, pronto a lanciare un numero speciale su un vasto traffico di prostituzione dai paesi dell'Est. L'inchiesta si preannuncia esplosiva: la denuncia riguarda un intero sistema di violenze e soprusi, e non risparmia poliziotti, giudici e politici, perfino esponenti dei servizi segreti. Ma poco prima di andare in stampa, un triplice omicidio fa sospendere la pubblicazione, mentre si scatena una vera e propria caccia all'uomo: l'attenzione di polizia e media nazionali si concentra su Lisbeth Salander, la giovane hacker, "così impeccabilmente competente e al tempo stesso così socialmente irrecuperabile", ora principale sospettata. Blomkvist, incurante di quanto tutti sembrano credere, dà il via a un'indagine per accertare le responsabilità di Lisbeth, "la donna che odia gli uomini che odiano le donne". È lei la vera protagonista di questo nuovo episodio della Millennium Trilogy, un thriller serrato che all'intrigo diabolico unisce un'acuta descrizione della società moderna, con le sue contraddizioni e deviazioni, consegnandoci con Lisbeth Salander un personaggio femminile unico, commovente e indimenticabile.
Ordina per
  • 0

    Incipit

    Era legata con cinghie di cuoio a una stretta branda con il telaio in acciaio...........

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/r/la-ragazza-che-giocava-con-il-fuoco-stieg-larsson-incipit/ ...continua

    Era legata con cinghie di cuoio a una stretta branda con il telaio in acciaio...........

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/r/la-ragazza-che-giocava-con-il-fuoco-stieg-larsson-incipit/

    ha scritto il 

  • 4

    La ragazza che giocava con il fuoco, ahimè, non eguaglia Uomini che odiano le donne. Non ho provato la stessa "fame" di lettura, ma si è comunque dimostrato piacevole (anche se l'autore si è dilungato ...continua

    La ragazza che giocava con il fuoco, ahimè, non eguaglia Uomini che odiano le donne. Non ho provato la stessa "fame" di lettura, ma si è comunque dimostrato piacevole (anche se l'autore si è dilungato parecchio su dettagli futili). La fine è stata della serie "ma come?", ma è stato un ottimo modo per portare il lettore a voler leggere il terzo libro della trilogia per saperne di più.

    ha scritto il 

  • 4

    Bellissimo, divorato nel giro di pochi giorni.
    Finale troppo rapido per i miei gusti, dopo aver scritto un tomone il caro stieg poteva almeno spendere due paginette in più!

    ha scritto il 

  • 3

    Avevo iniziato Uomini che odiano le donne pensando di alternare ai libri di questa trilogia altri romanzi di genere diverso. Una volta concluso però mi sono buttata subito sul seguito, troppo affascin ...continua

    Avevo iniziato Uomini che odiano le donne pensando di alternare ai libri di questa trilogia altri romanzi di genere diverso. Una volta concluso però mi sono buttata subito sul seguito, troppo affascinata dallo stile di Larsson per poter aspettare. Il mio entusiasmo purtroppo ha subito una brusca frenata. La ragazza che giocava con il fuoco, nonostante mantenga gli stessi personaggi, cambia registro e rallenta il ritmo. L'attenzione si sposta sul personaggio di Lisbeth: il suo passato, i suoi segreti e il dramma in cui viene coinvolta. In alcuni punti l'autore risulta troppo ridondante e i personaggi rimangono sempre fermi nello stesso punto per pagine e pagine, come se dovesse girarci intorno giusto per riempire qualche foglio in più.
    Fatto qualche taglio qua e là la storia rimane bella e appassionante ma comunque più lenta rispetto al precedente. Da segnalare che è la storia continua nel terzo volume quindi tenetelo pronto sul comodino!

    ha scritto il 

  • 4

    Billy's Pan Pizza

    Quanto è prolisso questo libro!
    Ci sono molte descrizioni che in generale non mi hanno infastidito, però le prime 200/300 pagine le ho trovate inutili; occorre sapere la spesa per mangiare di Lisbeth? ...continua

    Quanto è prolisso questo libro!
    Ci sono molte descrizioni che in generale non mi hanno infastidito, però le prime 200/300 pagine le ho trovate inutili; occorre sapere la spesa per mangiare di Lisbeth? O i mobili che compra all'IKEA? O tutta la ripetizione nei minimi dettagli di ciò che è accaduto nel primo libro? Una bella sinossi all'inizio no?
    L'intreccio mi è piaciuto molto. L'epilogo si risolve velocemente sicuramente per invogliare il lettore a leggere il terzo romanzo. Adoro il personaggio di Lisbeth, probabilmente è molto caricato, però in un romanzo di intrattenimento ci sta bene. Ho preferito "uomini che odiano le donne", ma anche questa è stata una lettura molto piacevole.

    ha scritto il 

  • 5

    Trilogia Millenium 2

    Il secondo volume si porta un po' più dentro la storia di Lisbeth, la hacker collaboratrice di Blomquist.
    Non meno appassionante del primo volume, magistralmente scritto e tradotto.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per