La ragazza che rubava le stelle

Di

Editore: Garzanti (Narratori moderni)

3.5
(415)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 395 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8811681944 | Isbn-13: 9788811681946 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Alba Mantovani

Disponibile anche come: Altri , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace La ragazza che rubava le stelle?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
È notte e il silenzio avvolge la baia di Salem. Zee Finch è ferma sul molo e fissa il mare. Il tempo pare essersi fermato. Le stelle brillano nel cielo senza luna e si riflettono sulle acque dell’oceano disegnando un sentiero luminoso. Una volta Zee conosceva bene quel sentiero. Aveva tredici anni e passava le notti in mare aperto a guidare barche rubate, ma trovava sempre la strada di casa grazie alle stelle. Eppure, un giorno, aveva perso quella rotta, e aveva giurato a sé stessa di non percorrerla più. Perché quel giorno sua madre si era suicidata, all’improvviso. Zee era fuggita da tutto e da tutti, dedicandosi agli studi in psicologia. Sono passati quindici anni da allora. Ma adesso è venuto il momento di ripercorrere quella rotta perduta. Il suicidio di Lilly Braedon, una delle pazienti più difficili di Zee che ora fa la psicoterapeuta, la costringe a fare ritorno. Le analogie fra il caso della donna e quello della madre sono troppe. Zee è sconvolta, ma non ha altra scelta: l’unico modo per fare luce sulla morte di Lilly è capire la verità sul suo passato irrisolto. Un passato pieno di menzogne e segreti che molti, nella chiusa comunità di Salem, hanno cercato di rimuovere. Zee non si può fidare di nessuno. Forse nemmeno di suo padre, ormai un uomo vecchio e malato. Non le resta che fare affidamento su sé stessa, imparare a non dare nulla per scontato, rimettere tutto in discussione, anche quando la fuga sembra l’unica via d’uscita. Ma deve fare in fretta. Perché una nuova spirale di violenza rischia di rendere ogni sforzo vano. La verità corre su un’unica strada, che Zee ha dimenticato per troppo tempo ma che, se troverà il coraggio di ripercorrerla, la porterà a casa. Qui potrà finalmente realizzarsi il destino che le spetta.


Ordina per
  • 2

    null

    Poteva dare di più . La storia è interessante ma,a parer mio, mal congeniata. Si dilunga troppo, una marea di pagine potevano essere evitate e, magari, poteva essere dato più spazio al disegno dei per ...continua

    Poteva dare di più . La storia è interessante ma,a parer mio, mal congeniata. Si dilunga troppo, una marea di pagine potevano essere evitate e, magari, poteva essere dato più spazio al disegno dei personaggi che sono solamente accennati. Alla fine di questo libro ti rimangono due tre fatti... il finale oserei dire banale.. Non lo consiglierei. No.

    ha scritto il 

  • 3

    la protagonista:psicologa affermata si trova ad affrontare la malattia degenerativa del padre mettendo in gioco il suo lavoro , le sue certezze , ma dovrà anche affrontare il passato per affrontare i ...continua

    la protagonista:psicologa affermata si trova ad affrontare la malattia degenerativa del padre mettendo in gioco il suo lavoro , le sue certezze , ma dovrà anche affrontare il passato per affrontare il nuovo futuro. romanzo ben scritto che ti appassiona durante la lettura , che rivela una trama ricca di sorprese

    ha scritto il 

  • 4

    Sestanti e stelle

    Ancora un volta la vera protagonista dei liri di B. Barry è la città di Salem, la sua msteriosa storia piena di fascino, tradizioni e piccoli mosteri.
    E in questo libro alla magia si affianca il mare, ...continua

    Ancora un volta la vera protagonista dei liri di B. Barry è la città di Salem, la sua msteriosa storia piena di fascino, tradizioni e piccoli mosteri.
    E in questo libro alla magia si affianca il mare, la guerra civile, i commerci, i pirati e le stelle che guidavano la rotta delle loro navi.
    E ancora Hawtorne, la leteratura romantica, Melville, l'amore e i tradimenti; e con essi le mille coincideze che possono cambiare il corso di una storia mi hanno trascinato in una lettura appassionata sebbene lo stile non sia impeccabile e la trama pecchi di qualche volo pindarico di troppo.

    ha scritto il 

  • 2

    Ma quanto chiacchieri Barry?

    Libro prolisso, noiosetto (soprattutto all'inizio), in cui succede di tutto, quindi inverosimile. Mi aspettavo un thriller, invece quell'aspetto è marginale. Il mio primo approccio con BB non è stato ...continua

    Libro prolisso, noiosetto (soprattutto all'inizio), in cui succede di tutto, quindi inverosimile. Mi aspettavo un thriller, invece quell'aspetto è marginale. Il mio primo approccio con BB non è stato entusiasmante, valuterò se leggere "la lettrice bugiarda". Voto: appena sufficiente

    ha scritto il 

  • 3

    un bel mix di mistero, introspezione e romanticismo

    Un libro molto coinvolgente che affronta un tema importante come quello delle malattie mentali senza mai diventare pesante. La scrittura è molto fluida e il fatto di fornire diversi accenni a qualcosa ...continua

    Un libro molto coinvolgente che affronta un tema importante come quello delle malattie mentali senza mai diventare pesante. La scrittura è molto fluida e il fatto di fornire diversi accenni a qualcosa che viene approfondito solo in seguito, tiene sempre alta l'attenzione.
    Interessante l'utilizzo del mondo nautico come sfondo, usato non solo letteralmente ma che metaforicamente, cosa accentuata di più dal titolo originale "The map of true places" che richiama la citazione di Herman Melville a inizio romanzo "Non è segnata in nessuna carta: i luoghi veri non lo sono mai."

    ha scritto il 

  • 3

    Nel complesso bel libro anche se prolisso. Non è riuscito ad entusiasmarmi particolarmente, per questo gli avrei dato 2 stelline tuttavia la 3 è per il finale che ha chiuso bene la struttura del roman ...continua

    Nel complesso bel libro anche se prolisso. Non è riuscito ad entusiasmarmi particolarmente, per questo gli avrei dato 2 stelline tuttavia la 3 è per il finale che ha chiuso bene la struttura del romanzo.

    ha scritto il 

  • 3

    Quasi un thriller

    Sicuramente la Barry scrive bene, i periodi sono fluidi e si legge volentieri. Il percorso psicologico è avvincente, la storia è semplice ma ha troppe coincidenze negative. Il risultato lascia la se ...continua

    Sicuramente la Barry scrive bene, i periodi sono fluidi e si legge volentieri. Il percorso psicologico è avvincente, la storia è semplice ma ha troppe coincidenze negative. Il risultato lascia la sensazione di situazioni poco realistiche. Di questa scrittrice ora voglio leggere “La lettrice bugiarda”.

    ha scritto il 

  • 4

    non so come, ma me lo sono trovato per le mani ...
    un po' malandato, senza sovracopertina, senza che potessi dare un'occhiata alla trama o all'autore ...
    dall'inizio mi ha colpito!
    bella introspezione ...continua

    non so come, ma me lo sono trovato per le mani ...
    un po' malandato, senza sovracopertina, senza che potessi dare un'occhiata alla trama o all'autore ...
    dall'inizio mi ha colpito!
    bella introspezione in un mondo difficile e nella vita familiare di una donna che ha un po' dimenticato chi è per comportarsi come gli altri si aspettano che lei faccia.
    i colpi di scena non mancano quindi lo consiglio

    ha scritto il