La ragazza con l'orecchino di perla

Di

Editore: Neri Pozza

4.0
(9529)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 237 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Francese , Tedesco , Svedese , Olandese , Catalano , Greco , Portoghese , Ceco , Rumeno

Isbn-10: 8873057705 | Isbn-13: 9788873057703 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Luciana Pugliese

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , CD audio , eBook

Genere: Arte, Architettura & Fotografia , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace La ragazza con l'orecchino di perla?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Delft, XVII secolo, una casa nella zona protestante della città... Griet, la giovane figlia di uno dei decoratori di piastrelle più rinomati di Delft - privato, per un incidente, "degli occhi e del lavoro" - è in cucina quando ode voci decisamente insolite nella casa di un modesto decoratore... voci che suggeriscono "immagini di tappeti preziosi, libri, perle e pellicce". Sull'uscio appaiono improvvisamente due figure: un uomo dagli occhi grigi come il mare e un'espressione ferma sul volto lungo e spigoloso, e una donna - piccoli ricci biondi, sguardo che guizza qua e là nervosamente - che sembra portata dal vento, benché la giornata sia calma. Sono Johannes Vermeer, il celebre pittore, e sua moglie Katharina, gente ricca e influente, proveniente da vicino, dal Quartiere dei Papisti, eppure lontanissima da Griet e dal suo mondo. Griet ha sedici anni e quel giorno apprende dalla voce della madre il suo destino: andrà a servizio dei Vermeer per otto 'stuiver' al giorno, dovrà fare le pulizie nell'atelier del pittore, e dovrà agire delicatamente, senza spostare né urtare nulla.Romanzo che ci conduce là dove l'arte è divisa dai fantasmi della passione soltanto da una linea sottile: tra Vermeer e Griet, l'artista e la serva, l'amato e l'amante, l'uomo potente e la giovane donna che non possiede altro che il suo incanto e la sua innocenza, si stabilisce un'intensa relazione fatta di sguardi, sospiri, frasi dette e non dette."La ragazza con l'orecchino di perla" ci offre anche alcune delle pagine più felici, nella narrativa contemporanea, sulla dedizione e sul coraggio femminile.
Ordina per
  • 4

    Il libro si legge molto velocemente per cui la lettura risulta molto scorrevole.La trama è semplice e delicata..pochi i colpi di scena..una lettura che porta serenità!

    ha scritto il 

  • 3

    Estremamente piatto e noioso almeno fino alle ultime 30-20 pagine. Bella idea e sicuramente interessante, ma di una piattezza abominevole. Sì è costantemente in attesa di qualche evento e dà soddisfaz ...continua

    Estremamente piatto e noioso almeno fino alle ultime 30-20 pagine. Bella idea e sicuramente interessante, ma di una piattezza abominevole. Sì è costantemente in attesa di qualche evento e dà soddisfazione giusto nel finale.

    ha scritto il 

  • 4

    di facile lettura

    Un libro agile, scorrevole, che si legge con avidità. La scrittrice è bravissima ad accompagnarci e farci vivere, come se fossimo presenti, la storia delicata e nello stesso tempo profonda, della raga ...continua

    Un libro agile, scorrevole, che si legge con avidità. La scrittrice è bravissima ad accompagnarci e farci vivere, come se fossimo presenti, la storia delicata e nello stesso tempo profonda, della ragazza con gli orecchini di perla . Ben delineati tutti i personaggi, stile chiaro e incisivo. Da consigliare.

    ha scritto il 

  • 4

    Adoro il modo in cui Tracy Chevalier riesce a descrivere epoche differenti, quasi come se lei avesse viaggiato nel tempo e avesse fatto esperienza di come vivevano le persone.
    Un'altra punto forte di ...continua

    Adoro il modo in cui Tracy Chevalier riesce a descrivere epoche differenti, quasi come se lei avesse viaggiato nel tempo e avesse fatto esperienza di come vivevano le persone.
    Un'altra punto forte di questo libro è l'ambigua relazione tra Grief e il suo padrone, una relazione di sguardi e parole mia dette.

    ha scritto il 

  • 3

    La voce narrante è quella di Griet che ci descrive minuziosamente ogni aspetto della sua vita a partire dalla sua condizione di sguattera ai momenti in cui si ritrova a passare sempre più tempo nell'a ...continua

    La voce narrante è quella di Griet che ci descrive minuziosamente ogni aspetto della sua vita a partire dalla sua condizione di sguattera ai momenti in cui si ritrova a passare sempre più tempo nell'atelier di Vermeer che diventa per lei una specie di rifugio sicuro. Solo quando si trova nello studio e ad usufruire della compagnia del pittore viene fuori un aspetto diverso della sua personalità, solitamente così passiva e di sottomissione, si dimostra curiosa e intuitiva. Possiede una dote innata nell'accostamento e nella preponderanza dei colori... Ma ovviamente tutto finisce lì. L'autrice sceglie volutamente di non narrare dettagli riguardanti i sentimenti di Griet per l'artista e quelli che prova nei confronti di Pieter, forse per tracciare una sorta di alone di mistero attorno alla figura di questa giovane donna popolana.
    Si legge facilmente, sebbene lo abbia trovato un po' noioso e piatto in alcuni punti; direi che si tratta di uno di quei rari casi in cui ho preferito di gran lunga la trasposizione cinematografica al libro.

    ha scritto il 

  • 5

    Wow.
    Mi è davvero, davvero piaciuto questo libro. Ho trovato bellissima l'ambientazione storica, il personaggio principale di Griet, il carattere ben delineato dei molti personaggi che bucano la pagin ...continua

    Wow.
    Mi è davvero, davvero piaciuto questo libro. Ho trovato bellissima l'ambientazione storica, il personaggio principale di Griet, il carattere ben delineato dei molti personaggi che bucano la pagina del libro ed emergono in tutta la loro veridicità. Nessuno dei personaggi che si incontra in queste pagine è lasciato al caso, tutti hanno contorni definiti e assolutamente riscontrabili in persone reali: dal ricco signore con le mani lunghe, al ragazzino timido ma a tratti sfrontato, alla ragazza di umili origini che abbassa sempre la testa, alla vecchia saggia, all'antipatica bambina frustrata per essere messa in un angolo dalla famiglia che agogna rivalsa... Insomma tutti hanno un loro perché e sono assolutamente ben descritti.
    Un libro che consiglio veramente, l'ho divorato in un paio di giorni.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per