Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La ragazza con l'orecchino di perla

By Tracy Chevalier

(8502)

| Paperback | 9788873057703

Like La ragazza con l'orecchino di perla ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Delft, XVII secolo, una casa nella zona protestante della città... Griet, la giovane figlia di uno dei decoratori di piastrelle più rinomati di Delft - privato, per un incidente, "degli occhi e del lavoro" - è in cucina quando ode voci decisamente in Continue

Delft, XVII secolo, una casa nella zona protestante della città... Griet, la giovane figlia di uno dei decoratori di piastrelle più rinomati di Delft - privato, per un incidente, "degli occhi e del lavoro" - è in cucina quando ode voci decisamente insolite nella casa di un modesto decoratore... voci che suggeriscono "immagini di tappeti preziosi, libri, perle e pellicce". Sull'uscio appaiono improvvisamente due figure: un uomo dagli occhi grigi come il mare e un'espressione ferma sul volto lungo e spigoloso, e una donna - piccoli ricci biondi, sguardo che guizza qua e là nervosamente - che sembra portata dal vento, benché la giornata sia calma. Sono Johannes Vermeer, il celebre pittore, e sua moglie Katharina, gente ricca e influente, proveniente da vicino, dal Quartiere dei Papisti, eppure lontanissima da Griet e dal suo mondo.
Griet ha sedici anni e quel giorno apprende dalla voce della madre il suo destino: andrà a servizio dei Vermeer per otto 'stuiver' al giorno, dovrà fare le pulizie nell'atelier del pittore, e dovrà agire delicatamente, senza spostare né urtare nulla.
Romanzo che ci conduce là dove l'arte è divisa dai fantasmi della passione soltanto da una linea sottile: tra Vermeer e Griet, l'artista e la serva, l'amato e l'amante, l'uomo potente e la giovane donna che non possiede altro che il suo incanto e la sua innocenza, si stabilisce un'intensa relazione fatta di sguardi, sospiri, frasi dette e non dette.
"La ragazza con l'orecchino di perla" ci offre anche alcune delle pagine più felici, nella narrativa contemporanea, sulla dedizione e sul coraggio femminile.

862 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    una bella storia sul bellissimo dipinto di Vermeer

    Is this helpful?

    Simona said on Jun 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Il prezzo della libertà

    Un libro per buona parte sopravvalutato, molto noioso nella prima parte, che si riscatta solo nelle ultime venti pagine, quando l’autrice con un colpo di coda geniale riesce a inquadrare in una prospettiva diversa tutto il racconto precedente.
    Grande ...(continue)

    Un libro per buona parte sopravvalutato, molto noioso nella prima parte, che si riscatta solo nelle ultime venti pagine, quando l’autrice con un colpo di coda geniale riesce a inquadrare in una prospettiva diversa tutto il racconto precedente.
    Grande merito ha Tracy Chevalier (Washington, 19 novembre 1962) per la ricerca storica che sottende la vicenda, tutta ambientata nel diciassettesimo secolo, precisamente al tempo del pittore olandese Vermeer, (Delft, 1632 – Delft, 15 dicembre 1675 ) e, in particolare, per lo studio delle tecniche pittoriche usate dallo stesso e dei metodi di preparazione dei colori.
    Detto questo, la prima parte del libro parla della vita quotidiana di Griet, un’adolescente andata a servizio dai Vermeer quando la sua famiglia d’origine ha difficoltà economiche.
    E’ una quotidianità fatta di bucati interminabili, aiuto in cucina, spesa al mercato, in un ambiente ostile dove la rivalità fra donne si manifesta in grandi e piccoli dispetti.
    La svolta arriva quando Vermeer sceglie Griet per la preparazione dei colori. La ragazza, dotata di un innato senso artistico, si sente finalmente realizzata, e la vicinanza innesca un’attrazione morbosa e proibita verso il maestro.
    Mentre i sentimenti della ragazza sono ben descritti e analizzati, quelli del pittore sono molto vaghi e non sufficientemente approfonditi.
    Griet gli farà da modella per il quadro da cui prende il titolo il libro, e questo scatena l’ostilità della figlia e della moglie di Vermeer
    Dopo l’allontanamento di Griet, accusata ingiustamente di furto, inizia la seconda vita della protagonista, sposata al figlio del macellaio che forniva la carne ai Vermeer.
    L’orecchino di perla con cui aveva posato per il ritratto, ereditato alla morte del pittore, servirà ad affrancare la protagonista da qualsiasi sudditanza materiale e psicologica, anche nei confronti del nuovo marito.
    Ecco, sta proprio in questo, secondo me, la genialità dell’ultima parte del libro. La Chevalier riesce a trasformare questo particolare da mero attributo estetico a emblema stesso della libertà.

    Is this helpful?

    Unloadedgun said on Jun 24, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Mi è piaciuto molto questo libro per l'atmosfera che si respira, la storia che viene raccontata, i personaggi che vi partecipano...
    Non ha toccato proprio tutte le corde ma è stata proprio una bella lettura.

    Is this helpful?

    Rosella said on Jun 14, 2014 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Non è il mio genere come libro, però lo sto leggendo volentieri. Mi piace molto come è descritto il personaggio di Griet. Ho iniziato questo libro dopo aver visto il quadro di Vermeer a bologna.
    Il quadro è stupendo!!!!

    E a quanto pare anche il libr ...(continue)

    Non è il mio genere come libro, però lo sto leggendo volentieri. Mi piace molto come è descritto il personaggio di Griet. Ho iniziato questo libro dopo aver visto il quadro di Vermeer a bologna.
    Il quadro è stupendo!!!!

    E a quanto pare anche il libro è ottimo :)

    Is this helpful?

    Ertil Gani said on Jun 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Una lettura leggera, estiva, che ricostruisce in maniera fantasiosa i fatti che hanno portato il pittore Jan Vermeer a dipingere "La ragazza col turbante", un quadro che colpisce molto per la sua semplicità e per l'intensità dello sguardo della model ...(continue)

    Una lettura leggera, estiva, che ricostruisce in maniera fantasiosa i fatti che hanno portato il pittore Jan Vermeer a dipingere "La ragazza col turbante", un quadro che colpisce molto per la sua semplicità e per l'intensità dello sguardo della modella. Da questo libro è stato tratta anche un film di discreto successo, candidato ad alcuni premi Oscar, che non ho avuto il piacere di vedere.

    La scrittrice ci suggerisce che la ragazza ritratta sia una cameriera della famiglia Vermeer, costretta a prendere servizio dalle difficoltà economiche della sua famiglia dopo che il padre è divenuto invalido per un incidente sul lavoro.

    Chi si aspetta una storia di passioni rimarrà deluso, ma d'altra parte quel poco che si sa della vita dell'artista, nato protestante e divenuto cattolico probabilmente per il matrimonio con la moglie Catherina, dalla quale avrà ben 14 figli, quasi tutti sopravvissutigli, non suggerisce una vita avventurosa.

    Il romanzo più che altro è un minuetto di vita casalinga, lenzuola da lavare e colori da preparare, nel quale le protagoniste assolute sono le donne, tra cui la suocera, la moglie e le figlie del pittore, mentre gli uomini, primo tra tutti Vermeer, rimangono più di sottofondo.

    Nel compresso l'opera è gradevole anche se non entusiasmante.

    Is this helpful?

    Antonietta said on Jun 8, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book