La ragazza della torre

La Trilogia di Bitterbynde Vol.1

Voto medio di 438
| 84 contributi totali di cui 82 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In un mondo in cui creature misteriose infestano la terra degli uomini evagare da soli nella notte vuol dire andare incontro a morte certa, gli umiliservi che vivono nella Torre di Isse, al servizio dei Cavalieri dellaTempesta, non riescono a ... Continua
Ha scritto il 30/05/17
Agonia!
Pensavo che con il passare delle pagine la storia avrebbe preso una piega molto più dinamica, invece fino alla fine è stata molto pesante. È un peccato, perché la scrittura della Dart-Thorton è affascinante, ma anche troppo lenta!Storia ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 16/06/16
Mi è piaciuto molto. Fantasy molto particolare e non adatto a tutti perchè molto descrittivo.Dicono sia noioso ma io non concordo, diciamo che le descrizioni sono minuziose ma non inutili e non noiose. Le creature delle fiabe inglesi e irlandesi ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 08/03/14
Devo dire che dopo l'inizio un po' lento,alla fine sono riuscita ad appassionarmi alla storia.
Peccato non si riescano a trovare gli altri due libri della trilogia...
  • Rispondi
Ha scritto il 21/01/14
Originale
Fantasy davvero interessante. Non è stilisticamente perfetto, perché la narrazione è molto lenta e spesso inutile: show, don't tell! Troppi dettagli inutili, troppi focus irrilevanti, erudizione quasi alessandrina nel campo botanico, che però ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 22/12/13
Nessun coinvolgimento emotivo
Questo libro mi ha davvero delusa, ero stata attratta dalla trama e dalla bellissima cover, ma l'interno si è rivelato una storia incapace di trasmettermi sensazioni. Mi sentivo come uno spettatore involontario di fatti che non riuscivano in minima ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Oct 04, 2009, 10:10
Non rammentato, ieri è ormai sparito.
Senza ieri, oggi non ha senso.
Chi sei tu, se sei dimenticata?
Chi sei tu, se non la somma dei tuoi ricordi?


Canto ertish
Pag. 23
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 04, 2009, 10:08
Muto, reietto e arido, una stranezza da incanto vincolata,
questo sono io.
Nell'argilla i piedi ho radicati, il cielo il mio sguardo fissa invano
.

Da Desiderio di volare,
canto talith
Pag. 7
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi