La ragazza delle fragole

Di

Editore: Giunti

3.7
(21)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8809815491 | Isbn-13: 9788809815490 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Silvia Castoldi

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace La ragazza delle fragole?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Norvegia, 1893. Nel pittoresco villaggio di Åsgårdstrand, che si affaccia sui fiordi del Mare del Nord, a qualche chilometro da Oslo, molti artisti trascorrono le vacanze estive. A pochi passi dal mare c'è anche la piccola casa di Edvard Munch, il pittore ''malato'' che la comunità locale guarda con grande sospetto. Nonostante il divieto di rivolgergli la parola e di contemplare le sue tele, la piccola Johanne non resiste, e ogni volta che viene mandata a raccogliere le fragole da vendere ai turisti, si intrattiene con il giovane artista. E' proprio la pittura e il mondo dell'arte ad affascinarla e Munch sembra l'unico ad averlo intuito e a incoraggiarla in quella direzione. L'estate di libertà di Johanne finisce però quando sua madre la manda a servizio da una delle famiglie più in vista del luogo, per tenere compagnia a Tullik, una ragazza di qualche anno più grande di lei. Ed è così che Johanne sarà testimone di un evento sconcertante: tra Tullik e Munch scoppia una passione febbrile e pericolosa. Un sentimento tanto impetuoso quanto osteggiato che sconvolgerà la vita delle due ragazze fino a mettere in pericolo le stesse opere di Munch.Liberamente ispirato a un episodio poco noto della vita dell'artista, ''La ragazza delle fragole'' è un romanzo appassionante, suggestivo e pieno di romanticismo nella sua forma più coinvolgente e travagliata.
Ordina per
  • 3

    Lettura leggera

    Lessi questo libro prima di partire per il mare e proprio così lo considero, la classica lettura leggera estiva. La storia è carina e non è nemmeno scritta male; ma diciamo che per gli amanti del gene ...continua

    Lessi questo libro prima di partire per il mare e proprio così lo considero, la classica lettura leggera estiva. La storia è carina e non è nemmeno scritta male; ma diciamo che per gli amanti del genere un'autrice come la Chevelier batte questo libro per dieci a zero. Ho trovato comunque emozionante la descrizione dei paesaggi, perchè avendo vissuto in quelle zone l'autrice mi ha riportato a casa con le parole.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Una storia, per le ultime sere d'estate

    Lettura davvero piacevole. Una storia perfetta per accompagnare queste ultime sere d'estate. Avendo vissuto per oltre un anno nei luoghi descritti dall'autrice, un po' di dolce malinconia mi ha accomp ...continua

    Lettura davvero piacevole. Una storia perfetta per accompagnare queste ultime sere d'estate. Avendo vissuto per oltre un anno nei luoghi descritti dall'autrice, un po' di dolce malinconia mi ha accompagnato fino alla fine del libro. Consigliato a chi crede ancora negli amori folli e fuori dal tempo.

    ha scritto il 

  • 4

    ispirato

    ad un episodio della vita di Munch realmente accaduto, dopo averlo letto sono andata su internet a vedere i quadri citati nel libro!!!! Avrei preferito che l'autrice avesse dato più spazio al mondo in ...continua

    ad un episodio della vita di Munch realmente accaduto, dopo averlo letto sono andata su internet a vedere i quadri citati nel libro!!!! Avrei preferito che l'autrice avesse dato più spazio al mondo interiore del pittore, piuttosto che alla storia d'amore in se, ma comunque l'ho letto con piacere.

    ha scritto il 

  • 0

    La peculiarità di questo libro sta nell’avere come protagonista maschile Edvard Munch. Il tema dell’amore va a braccetto con quello della pittura, attraverso l’espressione dei sentimenti mediante i co ...continua

    La peculiarità di questo libro sta nell’avere come protagonista maschile Edvard Munch. Il tema dell’amore va a braccetto con quello della pittura, attraverso l’espressione dei sentimenti mediante i colori e la descrizione di quadri realmente opera di Munch. Inoltre, ogni capitolo viene introdotto da una citazione de “La teoria dei colori” di Goethe. Munch viene caratterizzato in maniera fedele all’originale: un uomo con un passato e un presente difficile, tormentato e introverso. Tulik è al contrario una ragazza di buona famiglia, bella, affascinante, passionale, un’ esplosione di vita. Munch inizierà a farne il soggetto delle proprie tele, dando vita a un amore fugace e segreto per preservare l’onore della famiglia di lei. Spesso mi sono ritrovata a pensare “Tutto questo casino per dei quadri?“, per poi convenire che fosse giusto così e non potesse andare in nessun altro modo.

    Una storia senza dubbio appassionante, che spinge il lettore a portare a termine il libro per scoprirne il finale (per me soddisfacente). Non mi sono infatti attaccata particolarmente a nessun personaggio, anche sr Lisa Strømme ha fatto un ottimo lavoro di caratterizzazione e più volte ho parteggiato per uno o per l’altro.

    Bello anche lo stile, curato ma non difficile, scorrevole, con dettagliate descrizioni che a volte rallentano il ritmo ma niente di troppo fastidioso.

    In conclusione, un romanzo originale, interessante, ben sviluppato e che sicuramente consiglierò in futuro.

    ha scritto il 

  • 4

    Bellissimo!!! Parto dal presupposto che l'arte mi piace tantissimo e unire due amori quali l'arte e i libri è stupendo. Il libro è scritto molto molto bene, oltre alla storia è la scrittura stessa a c ...continua

    Bellissimo!!! Parto dal presupposto che l'arte mi piace tantissimo e unire due amori quali l'arte e i libri è stupendo. Il libro è scritto molto molto bene, oltre alla storia è la scrittura stessa a coinvolgerti; un particolare che ho amato è l'uso continuo dei colori per esprimere sensazioni, stati d'animo, momenti della giornata, l'arte è protagonista di tutto il libro e la scrittura è quasi poetica. Mi è piaciuto moltissimo il primo incontro con Munch, ti sconvolgeva tanto quanto sconvolge la protagonista. Devo dire che all'inizio mi aspettavo fosse la musa stessa a raccontare la storia invece era un terzo personaggio esterno a raccontare tutto e forse anche l'unico a capire davvero quello che c'è stato tra loro. Ogni sensazione, ogni emozione che scaturiva dai quadri, dall'arte, dalla pittura era ben percepibile, sembrava di essere catapultati al tempo del pittore e di vivere in prima persona la nascita delle sue opere, di sentire il suo tormento continuo.
    "I fiori avrebbero perso i petali e gli alberi si sarebbero spogliati delle proprie foglie, ma solo così avrebbero potuto tornare più floridi e rigogliosi di prima, all'arrivo della prossima estate."

    ha scritto il 

  • 4

    ORIGINALE ED AVVINCENTE...

    storia originale ed avvincente, ambientata nella Norvegia nel 1893, racconta della tormentata storia d'amore tra il pittore Edvard Munch e la sua modella.
    colori, paesaggi e sentimenti che evocano mil ...continua

    storia originale ed avvincente, ambientata nella Norvegia nel 1893, racconta della tormentata storia d'amore tra il pittore Edvard Munch e la sua modella.
    colori, paesaggi e sentimenti che evocano mille emozioni....
    bello

    ha scritto il 

  • 4

    Appassionante

    Arte e passione. La travagliata storia d'amore tra Munch e la sua modella basata su un episodio reale della vita del pittore.

    Vieni a scoprire a recensione completa:
    http://unlibronelcassetto.blogspot ...continua

    Arte e passione. La travagliata storia d'amore tra Munch e la sua modella basata su un episodio reale della vita del pittore.

    Vieni a scoprire a recensione completa:
    http://unlibronelcassetto.blogspot.it/2016/06/recensione-la-ragazza-delle-fragole-di.html

    ha scritto il 

  • 5

    Il dolore che urla

    La ragazza delle fragole è un romanzo ambientato in Norvegia, siamo nel 1893, in un piccolo villaggio di mare che in estate ospita molti degli artisti dell'epoca che qui vengono a soggiornare per le v ...continua

    La ragazza delle fragole è un romanzo ambientato in Norvegia, siamo nel 1893, in un piccolo villaggio di mare che in estate ospita molti degli artisti dell'epoca che qui vengono a soggiornare per le vacanze estive. Tra questi c'è anche Edvard Munch, il pittore maledetto che la comunità non riesce ad accettare. E ci sono Johanne e Tullik, giovane domestica la prima, figlia di ricchi signori la seconda. Le vite di questi tre personaggi si intrecciano in una calda estate, sfociando in un amore passionale e tormentato di cui sono parte imprescindibile l'arte, la pittura e le magiche atmosfere dei fiordi. Un romanzo bellissimo, in cui l'autrice, partendo dallo studio della vita del'artista e della sua personalità, attraverso Johanne, personaggio di fantasia, ci accompagna nel suo mondo, alla scoperta di quella che probabilmente è stata la sua musa ispiratrice di tante opere. Bravissima la Stromme, che con una scrittura dolce, fluida è riuscita ad accompagnarmi "dentro" la storia, ma più ancora, dentro le opere di Munch. Sono riuscita a percepire attraverso la descrizione dei colori la sua passione, il suo tormento interiore, la solitudine, tutta l'intensità del suo dolore che urla... Consigliatissimo!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    I quadri sono fatti per essere visti. In una maniera o nell'altra trovano la loro strada fuori, nel mondo.

    La ragazza delle fragole è ambientato nella Norvegia del 1893. In una piccola cittadina che si affaccia sui fiordi del Mare del Nord, vive la giovane Johanne. Nel villaggio dove Johanne vive con la fa ...continua

    La ragazza delle fragole è ambientato nella Norvegia del 1893. In una piccola cittadina che si affaccia sui fiordi del Mare del Nord, vive la giovane Johanne. Nel villaggio dove Johanne vive con la famiglia, ogni anno per l'estate torna il pittore Edvard Munch, uomo particolare che viene da sempre guardato con sospetto dalla comunità. Nonostante le sia stato vietato di parlare con Munch, Johanne è affascinata dai suoi quadri e desidererebbe imparare dall'artista. Mandata a servire presso una delle famiglie più ricche del luogo, Johanne assiste alla nascita del tormentato amore tra Edvard e la giovane Tullik...
    Questo romanzo ambientato nell'affascinante Norvegia, ci conduce alla scoperta di un episodio quasi dimenticato della vita di Munch.
    Johanne è solo una ragazza che sogna di diventare una pittrice famosa. Purtroppo sua madre non la pensa allo stesso modo e la manda a lavorare nella residenza di una delle famiglie più importanti del paese. Lì Johanne conosce Tullik, una delle figlie del padrone di casa, una giovane donna caparbia e dal temperamento appassionato. Nel corso dell'estate le vite di Johanne e Tullik si intrecceranno a quella di Edvard Munch, il pittore maledetto, l'uomo che tutti tengono a distanza e di cui Tullik si innamorerà perdutamente.
    Questa storia raccontata attraverso uno stile poetico, delicato e scorrevole, ci trasporta nei fiordi della Norvegia, un'ambientazione particolarmente affascinante e ricca di pathos.
    La narrazione è lenta, dolce e perfetta per il tipo di storia raccontata. Ho trovato questo romanzo molto bello e intrigante. La vicenda attorno a cui ruota l'intera trama è interessante e ben sviluppata. L'autrice si è concentrata su un episodio della vita di Munch quasi sconosciuto e l'ha romanzato creando una storia d'amore e passione per l'arte.
    I personaggi mi sono piaciuti tutti: Johanne, la giovane protagonista, è una ragazza con grandi sogni e senza pregiudizi, Tullik è il personaggio passionale della storia, Munch ne è invece la parte più tormentata. L'arte, la pittura, sono parti importantissime della storia e vanno di pari passo con lo sviluppo della storia tra Edvard e Tullik. Un bellissimo romanzo che narra di un amore impossibile e tormentato sullo sfondo di una Norvegia dalle atmosfere profondamente suggestive!

    ha scritto il