La ragazza di Brooklyn

Di

Editore: La nave di Teseo

3.5
(65)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 496 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8893440318 | Isbn-13: 9788893440318 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace La ragazza di Brooklyn?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Dopo Central Park il nuovo thriller dell'autore più venduto in Francia.

Raphael – un giovane scrittore di successo, ora in crisi creativa, e ragazzo padre – da sei mesi ha una relazione con Anna. Anna è bella, dolce, intelligente, eppure nasconde qualcosa. Durante un weekend d’amore in Costa Azzurra, a sole tre settimane dal loro matrimonio, Raphael non riesce a trattenersi e, con insistenza, chiede ad Anna dettagli sul suo passato. Anna, esasperata, mostra a Raphael un’immagine dalla galleria fotografica del suo laptop, urlando: “Vedi questo? L’ho fatto io.” Raphael inorridisce alla vista di quella immagine e fugge via. Un gesto di cui subito si pente. Ma al suo ritorno, Anna non è più lì. Raphael la cerca sul cellulare, che risulta spento. Torna a Parigi, dove spera di ritrovarla, ma Anna non è a Parigi. Raphael la ama, è pronto a perdonarle tutto. Ma deve ritrovarla. Chiede aiuto a un suo amico, ex poliziotto, Marc Caradec. Insieme perquisiscono la casa di Anna, ma il buio diventa ancora più profondo, e il mistero sempre più denso: nell’appartamento trovano 400.000 euro in contanti e due carte di identità false. Dunque Anna, forse, non è Anna; e le reticenze di Anna sulla propria vita non erano senza motivi; e quell’immagine, spaventosa, rimane, per Raphael, una delle poche tracce da seguire, per scoprire la verità sulla persona che ama. Dopo il successo mondiale di Central Park, Guillaume Musso torna con un nuovo thriller, una avventura inarrestabile tra la Costa Azzurra, Parigi e New York; ma La ragazza di Brooklyn è anche una storia d'amore folle, e il ritratto di una donna enigmatica che rimarrà a lungo nell'immaginario del lettore.

Ordina per
  • 3

    È il secondo libro che leggo di Musso e so che ne leggerò altri. Scrittura fluida e piacevole. Ogni storia racchiude intrighi davvero ben articolati. I suoi personaggi ti catturano subito. Qui si part ...continua

    È il secondo libro che leggo di Musso e so che ne leggerò altri. Scrittura fluida e piacevole. Ogni storia racchiude intrighi davvero ben articolati. I suoi personaggi ti catturano subito. Qui si parte da un rapimento... già è alla fine viene rapito anche il lettore... completamente. Ve lo consiglio senza ombra di dubbio.

    ha scritto il 

  • 2

    Ultimo colpo di scena evitabile

    All'inizio mi aveva catturata. La storia scorreva bene e mi intrigava parecchio. Poi è subentrata un po' di noia che comunque non mi ha impedito di arrivare fino in fondo alla lettura.
    Penso che si po ...continua

    All'inizio mi aveva catturata. La storia scorreva bene e mi intrigava parecchio. Poi è subentrata un po' di noia che comunque non mi ha impedito di arrivare fino in fondo alla lettura.
    Penso che si potesse tranquillamente fare a meno del colpo di scena finale che, a parer mio, ha rovinato tantissimo il libro. Le coincidenze sono davvero troppe per essere credibili. E poi devo dire che mi dà parecchio fastidio il fatto che alla fine tutti ne escano belli come il sole. Chi ha dato ha dato e chi ha avuto ha avuto...Mah...

    ha scritto il 

  • 3

    Un noir di grande tensione ben scritto e ben congegnato. Classico nella struttura: una situazione di quiete idilliaca viene spezzata all’improvviso con la scomparsa di Anna. Il protagonista parte alla ...continua

    Un noir di grande tensione ben scritto e ben congegnato. Classico nella struttura: una situazione di quiete idilliaca viene spezzata all’improvviso con la scomparsa di Anna. Il protagonista parte alla ricerca di Anna, ricerca che sarà anche un viaggio a ritroso nella vita della ragazza e una scoperta continua. Il libro non ha pretese di analisi sociopsicologica, giusto qualche incursione nella giustizia americana, nel sistema scolastico francese o nelle abitudini della provincia, ma tendenzialmente è un noir puro. Interessante la contrapposizione tra la metodologia di ricerca e analisi del protagonista, che nel libro è uno scrittore e che quindi nella ricerca della fidanzata smarrita segue le regole della costruzione narrativa e la metodologia dell’amico poliziotto che segue le regole della ricerca delle prove.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Un romanzo ben costruito , una lettura che prende man mano che l'intreccio si complica , ma personalmente lo trovo incompiuto , tanti omicidi e nessun colpevole punito ? Ci si limita a svelare la stor ...continua

    Un romanzo ben costruito , una lettura che prende man mano che l'intreccio si complica , ma personalmente lo trovo incompiuto , tanti omicidi e nessun colpevole punito ? Ci si limita a svelare la storia di Claire e tutto il resto ? Il finale è incompleto , peccato.

    ha scritto il 

  • 4

    Anche stavolta, romanzo letto di filato in soli due giorni. Maledetto Guillaume!
    Malgrado Musso abbia ormai completamente abbandonato il filone fantastico da "film favola di Natale" dei suoi primi rom ...continua

    Anche stavolta, romanzo letto di filato in soli due giorni. Maledetto Guillaume!
    Malgrado Musso abbia ormai completamente abbandonato il filone fantastico da "film favola di Natale" dei suoi primi romanzi (che me l'aveva fatto apprezzare) e si sia dedicato ai thriller, riesce sempre a farsi seguire con interesse fino alla fine. E tutto questo malgrado una trama francamente piuttosto inverosimile e con avvenimenti e incontri improbabili, tra Parigi e New York (le location preferite da Musso).

    Tecnicamente il libro, oltre a essere un thriller, rientra di straforo nel filone della fantascienza ucronica, perché - come ormai sappiamo bene - il candidato repubblicano alle elezioni USA 2016 non è stato certo Tad Copeland (personaggio inventato da Musso per rappresentare un generico candidato alla presidenza: ma nel romanzo viene detto che ha battuto alle primarie Donald Trump).

    ha scritto il 

  • 4

    Un nuovo Guillaume Musso

    Trovo che questo nuovo libro di Guillaume Musso sia molto bello. Tendenzialmente ho trovato i suoi romanzi scritti molto bene, scorrevoli e con intrecci interessanti. Purtroppo il ‘paranormale’ sporca ...continua

    Trovo che questo nuovo libro di Guillaume Musso sia molto bello. Tendenzialmente ho trovato i suoi romanzi scritti molto bene, scorrevoli e con intrecci interessanti. Purtroppo il ‘paranormale’ sporcava sempre un po’ la sua credibilità. Finalmente si è liberato di questo aspetto e ha scritto un giallo convincente e appassionante. Sebbene i personaggi coinvolti siano numerosi, non è difficile seguire la trama. Il ritmo è alto, pieno di colpi di scena, suspense e indizi. In generale scorre bene e prende fin da subito. Fortemente consigliato.

    ha scritto il