Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La ragazza di Bube

Premio Strega 1960

Di

Editore: Utet

3.8
(4937)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Danese

Isbn-10: 8802075190 | Isbn-13: 9788802075198 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback , Copertina morbida e spillati , Copertina rigida , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Ti piace La ragazza di Bube?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Favoloso...

    Ho dovuto leggere questo libro per un esame e me ne sono subito innamorata! La vicenda è molto particolare, ma viene trattata con molta delicatezza e rispecchia in parte i reali amori adolescenziali. ...continua

    Ho dovuto leggere questo libro per un esame e me ne sono subito innamorata! La vicenda è molto particolare, ma viene trattata con molta delicatezza e rispecchia in parte i reali amori adolescenziali. Non so come descriverlo per bene, ma leggetelo. Lo stile è particolare, come la vicenda, ma non è pesante. Semplicemente il tutto è vissuto dal punto di vista di Mara, della quale condividiamo paure, dubbi, angosce e felicità.
    Bellissimo...

    ha scritto il 

  • 5

    Brutalmente amato.

    Ho amato questo romanzo da quando ero bambina e lo leggevo all'insaputa dei miei. Alcune scene di infantile sessualità erano, secondo i miei genitori, troppo per me. Ma io, divoratrice di conoscenza, ...continua

    Ho amato questo romanzo da quando ero bambina e lo leggevo all'insaputa dei miei. Alcune scene di infantile sessualità erano, secondo i miei genitori, troppo per me. Ma io, divoratrice di conoscenza, ero riuscita finalmente a fregarlo dalla libreria del salone e me l'ero nascosto sotto il materasso. E più leggevo più mi rendevo conto che non era solo l'amore che non conoscevo, ma soprattutto la crudeltà della guerra, del mondo e l'ingiustizia della vita, in generale. Piansi, una volta finito, sperando che fosse solo una storia scritta così, da uno scrittore cattivo che non voleva lasciarmi la possibilità di sognare ancora. Un romanzo incredibile, assolutamente da leggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Narrandoci la storia di Mara che pagina dopo pagina si trasforma da ragazzina sprovveduta a donna vera e coraggiosa e della sua vicenda amorosa con il partigiano Bube,Cassola ci fa rivivere l'italia d ...continua

    Narrandoci la storia di Mara che pagina dopo pagina si trasforma da ragazzina sprovveduta a donna vera e coraggiosa e della sua vicenda amorosa con il partigiano Bube,Cassola ci fa rivivere l'italia del dopo guerra in modo semplice e esemplare.

    ha scritto il 

  • 4

    Mara sbadigliò. Era una bella noia essere costretta a stare in casa per colpa del fratello! Le venne in mente che avrebbe potuto lo stesso andarsene fuori: Vinicio si sarebbe messo a strillare, e poi ...continua

    Mara sbadigliò. Era una bella noia essere costretta a stare in casa per colpa del fratello! Le venne in mente che avrebbe potuto lo stesso andarsene fuori: Vinicio si sarebbe messo a strillare, e poi la sera lo avrebbe raccontato alla madre; ma lei avrebbe potuto sempre dire che non era vero. E, dopo, gliele avrebbe anche date, a Vinicio.

    Un estratto dal libro:
    http://bookmorning.com/2014/02/26/la-ragazza-di-bube-di-carlo-cassola/

    ha scritto il 

  • 4

    Solo un uomo dotato di grande sensibilità può capire così a fondo l'animo umano.

    In questo romanzo Cassola riesce, con estrema semplicità, a descrivere tutti i sentimenti che possiamo provare nell'arco della nostra vita: disperazione, dolore e delusione, ma anche speranza, gioia, ...continua

    In questo romanzo Cassola riesce, con estrema semplicità, a descrivere tutti i sentimenti che possiamo provare nell'arco della nostra vita: disperazione, dolore e delusione, ma anche speranza, gioia, coraggio e fedeltà.
    Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Mara non è la tipica protagonista che a primo impatto risulta simpatica. A 16 anni è una gran bella civetta, tale da poter fare compagnia alle tante descritte nei romanzi della Austen. Pensa ai ragazz ...continua

    Mara non è la tipica protagonista che a primo impatto risulta simpatica. A 16 anni è una gran bella civetta, tale da poter fare compagnia alle tante descritte nei romanzi della Austen. Pensa ai ragazzi, ai bei vestiti (quando se li potrà permettere) e a fare invidia alle amiche. Sconvolgente è l'evoluzione del personaggio di Mara, superficiale da adolescente, come spesso sono superficiali i ragazzi alla sua età, ma sempre più matura via via che le vicende dei personaggi che le stanno attorno iniziano a riguardarla da vicino. Eppure, anche nella sua superficialità, da ragazza ci sono sprazzi della persona che poi diventerà da grande. La sua caparbietà è evidente fin da subito, come il suo non avere paura di nulla o il suo modo di affrontare la vita di petto o lo stesso Bube.
    La storia d'amore non è proprio tradizionale, visto che sembra nascere tutto per scherzo almeno da parte di Mara, che a sedici anni non dimostra certo la volontà di legarsi tutta la vita a un uomo. Invece, pur nello scherzo, si dimostra una ragazza fedele alle promesse, promesse che la porteranno ad aspettare per tanti anni quel Bube, incarcerato per aver commesso un delitto. Sarebbe stato facile sciogliere quella promessa e legarsi a un altro uomo, presente in quel momento e con una bella prospettiva di vita per entrambi. Invece quello che sembrava essere effimero, risulta più duraturo del previsto.
    Le vicende italiane che fanno da sfondo alla storia sono toccate solo di sfuggita e sempre dal punto di vista di Mara, ma riescono ad essere ugualmente protagoniste.

    ha scritto il 

  • 4

    Cambiamenti italiani

    Il cambiamento italiano post dittatura, post guerra, quando il popolo mutava da asservito a vendicatore (non a caso, il soprannome partigiano di Bube), per bilanciare il ventennio fascista e riprender ...continua

    Il cambiamento italiano post dittatura, post guerra, quando il popolo mutava da asservito a vendicatore (non a caso, il soprannome partigiano di Bube), per bilanciare il ventennio fascista e riprendere in mano le redini di una nazione che, come Mara, la protagonista, dal periodo di una giovinezza inconsapevole e superficiale — il cui unico obiettivo era un paio di scarpe coi tacchi —, passa alle responsabilità delle scelte difficili ma dettate da cuore e ragione.

    Comencini, all'inizio degli anni 60, ne fa un film dal bellissimo bianco e nero, con qualche cambiamento qui e là ma fedele all'idea di fondo del romanzo, con protagonista l'incantevole Cardinale.

    ha scritto il 

Ordina per