Una collaudata coppia di detective. Il cadavere mutilato di una ragazza. Un serial killer che sembra non aver mai commesso errori...

La notte della vigilia di Capodanno, la gelida Minneapolis viene scossa da un macabro episodio: a seguito di
...Continua
Santana
Ha scritto il 24/04/17
3 stelle e mezzo!
Nonostante sia un genere che io adoro, avevo accantonato da mesi i thriller, gialli e vari, ma con questo libro mi sono ricordata perché in generale io li ami così tanto. La suspance, la voglia di arrivare alla fine della pagina, la voglia di sapere...Continua
Erin Tata
Ha scritto il 29/12/16
Veramente molto bello, e finalmente un thriller degno di questo nome! L'inizio è forse un po' lento e non particolarmente coinvolgente, ma addentrandosi nella trama il ritmo si fa più incalzante, e il finale è decisamente interessante, con un paio di...Continua
Maryb 86
Ha scritto il 15/09/16
I detective della omicidi Liska e Kovac sono alla caccia di un pericoloso serial killer, Doc Holiday, le cui vittime preferite sono ragazze giovani e belle. In occasione del Capodanno, viene ritrovato il corpo, sbalzato fuori dal bagagliaio di un'aut...Continua
Manuela
Ha scritto il 05/06/16
Buon giallo con la giusta dose di suspence. Ottima caratterizzazione sia dei due detective protagonisti, che dei personaggi di contorno, dal figlio di Nikki, ai suoi compagni di scuola, fino alle famiglie di questi ultimi. A un certo punto dell'intre...Continua
*ile* needs the...
Ha scritto il 04/06/16

Thriller carino e scorrevole.
Forse un po' lento all'inizio, ma sicuramente sempre più veloce e accattivante verso la fine.
Leggibile.


Meis Adriano
Ha scritto il Jun 29, 2018, 22:27
Nel migliore d gli scenari, i ragazzi di quell'età erano un mare di insicurezze. Erano bambini che credevano di voler essere adulti, ma che allo stesso tempo avevano paura di abbandonare gli orsacchiotti e le bambole. Credevano di voler essere indipe...Continua
Pag. 165
Meis Adriano
Ha scritto il Jun 29, 2018, 22:22
Odiavo avere quindici anni. Mi sentivo fuori posto ovunque. Provavo sempre la sensazione di trattenere il respiro, in attesa che qualcuno mi comprendesse, e poi tutti se la prendevano con me. Poi capii finalmente qual era il bello del liceo: non du...Continua
Pag. 110
Pucci58
Ha scritto il Jun 04, 2016, 15:10
il mondo è pieno di stronzi. Alcuni sono peggiori di altri.
Pucci58
Ha scritto il Jun 04, 2016, 15:10
Affibbiare epiteti è l'ultima risorsa degli ignoranti.
Pucci58
Ha scritto il Jun 04, 2016, 15:09
VIVIAMO IN 1 SOCIETA' di automi egocentrici e inconsapevoli, DESENSIBILIZZATI ALLA SOFFERENZA ALTRUI.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi