Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La ragazza senza volto

Di

Editore: Piemme (Maestri del Thriller)

3.9
(1009)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 524 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Svedese , Tedesco , Francese , Danese , Inglese , Norvegese , Olandese , Catalano , Spagnolo , Polacco

Isbn-10: 8856614545 | Isbn-13: 9788856614541 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giorgio Puleo

Disponibile anche come: Paperback , Altri , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La ragazza senza volto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La città di Oslo è sommersa da una spessa coltre di neve e tutti, come ogni anno, aspettano con impazienza il Natale. L'Esercito della Salvezza lavora a tempo pieno per raccogliere fondi per i tossici, i rifugiati, i senzatetto, e i bravi cittadini si affrettano a fare donazioni per sentirsi in pace con la coscienza. Solo il commissario Harry Hole pare non accorgersi di tutta la smania di bontà che lo circonda; il suo pensiero fisso è come sempre il whisky. Quando, però, durante il concerto di Natale, un membro dell'Esercito della Salvezza viene giustiziato in mezzo alla folla festosa, Hole decide di occuparsi delle indagini: un caso senza movente e senza arma è forse l'unico modo per lui per stare lontano dalla bottiglia per qualche ora. In breve scopre che ci sono delle riprese della serata e che anche l'omicida è stato catturato dalla telecamera. Ma, sorprendentemente, i suoi tratti non risultano identificabili neppure dall'efficientissima Beate Lonn, in grado di ricordare una faccia anche dopo averla vista un'unica volta. La sola cosa che si riesce a stabilire è che l'assassino è un ragazzo, i cui lineamenti però sono differenti in ogni ripresa, come se cambiasse travestimento in una frazione di secondo. Sulle tracce dell'omicida Hole finirà a Zagabria, dove un bambino ha giustiziato per anni i soldati serbi senza essere mai identificato. Anche questa volta la soluzione lo porterà a immergersi negli angoli più bui e insospettabili dell'animo umano.
Ordina per
  • 4

    Una buona conferma

    Ennesimo ottimo Nesbo, forse più "cerebrale" degli altri e di conseguenza meno adrenalinico, ma dopo un inizio un po' meno brioso del solito la lettura scorre piacevolmente. L'intrigo - pur senza grandi colpi di scena - è ben congegnato, e la scrittura è ottima come sempre: avanti col prossimo! ...continua

    Ennesimo ottimo Nesbo, forse più "cerebrale" degli altri e di conseguenza meno adrenalinico, ma dopo un inizio un po' meno brioso del solito la lettura scorre piacevolmente. L'intrigo - pur senza grandi colpi di scena - è ben congegnato, e la scrittura è ottima come sempre: avanti col prossimo!

    ha scritto il 

  • 3

    Dopo aver letto 2 suoi libri ho voluto leggerne un terzo per capire quale giudizio fosse più corretto. Purtroppo l'autore fa troppi riferimenti a episodi precedenti, quindi se si vogliono leggere i libri di Harry Hole è obbligatorio tenere presente la sequenza.
    La storia mi pare ben costrui ...continua

    Dopo aver letto 2 suoi libri ho voluto leggerne un terzo per capire quale giudizio fosse più corretto. Purtroppo l'autore fa troppi riferimenti a episodi precedenti, quindi se si vogliono leggere i libri di Harry Hole è obbligatorio tenere presente la sequenza.
    La storia mi pare ben costruita, ma gli omicidi un po' troppo violenti e il finale non mi piace.
    Onestamente anche lui, Harry, non mi piace molto, il solito forzuto-solitario-single-piacente, che ha problemi con le autorità, le regole, l'alcol, ma geniale nel risolvere i casi.

    -*** SPOILER ***-
    Dopo aver letto il libro ho voluto capire cosa succede nei libri precedenti, scoprendo che c'è una mini-serie nella serie, una trilogia, che però leggendo questo libro so sa già come va a finire.
    Perde un sacco di colleghi, praticamente uno ogni libro.

    ha scritto il 

  • 4

    Non è, a pare mio, tra le opere più riuscite di Nesbo, ancorché scorrevolissimo ed avvincente. Un giallo quasi classico e con un buon intreccio narrativo, anche se, per i più esperti del genere, un pò prevedibile...Quattro stelle un pò generose, come già detto occorrebbere la mezza stella...

    ha scritto il 

  • 0

    Che confusione!

    È il primo libro che leggo dell'autore: un giallo dallo stile impeccabile ma, a mio avviso, troppo intrecciato e ingarbugliato a livello narrativo. Sono dovuta tornare indietro più volte per riprendere alcune parti...ma magari è solo mia disattenzione.
    Chi mi spiega il titolo, invece?!

    ha scritto il 

Ordina per