Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La regina disadorna

By Maurizio Maggiani

(402)

| Others | 9788807015434

Like La regina disadorna ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un prete ragazzo e una regina bambina. Lo scenario solennemente operaio delporto di Genova e quello solennemente primitivo di un'isola sperduta nelPacifico. Due vite si sfiorano alle miracolose altezze dell'innocenza e dellagiovinezza sopra i paesagg Continue

Un prete ragazzo e una regina bambina. Lo scenario solennemente operaio delporto di Genova e quello solennemente primitivo di un'isola sperduta nelPacifico. Due vite si sfiorano alle miracolose altezze dell'innocenza e dellagiovinezza sopra i paesaggi del secolo, le ferite della storia, l'invadenzadel caso. E a segnare l'umana avventura della moltitudine di personaggi che simuovono intorno, il passo inconfondibile della speranza.

61 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 6 people find this helpful

    Terminato dopo una estenuante lettura a frammenti, mi sono trovato lì, sulla banchina del porto di Genova, dove la storia in qualche modo era cominciata tanto tempo prima. Mi sono ritrovato in quel luogo che mi aveva affascinato e lentamente ipnotizz ...(continue)

    Terminato dopo una estenuante lettura a frammenti, mi sono trovato lì, sulla banchina del porto di Genova, dove la storia in qualche modo era cominciata tanto tempo prima. Mi sono ritrovato in quel luogo che mi aveva affascinato e lentamente ipnotizzato e sedotto. Mi sono ritrovato su quell'acciottolato gremito di gente con un senso di solitudine, un tangibile scoramento, in bocca quel sapore amaro delle delusioni. Sì, in fondo deluso. Questo La regina disadorna doveva essere il regalarmi estivo di uno scrittore amato, un piccolo omaggio, un dedicarmi una lenta passeggiata nella selva di emozioni ed atmosfere che Maggiani sa costruire e donare. Invece, e lo hanno detto bene Fedefede ed altri, rimango con due libri, due storie, che in qualche modo hanno dovuto incontrarsi, hanno dovuto trovare viluppi e tentacoli per aggrapparsi l’una all’altra. Maggiani ha regalato uno squarcio di Genova, ha dipinto un affresco con tutti i colori della sua penna, vi ha riversato l’amore e la forza della sua scrittura fortemente affettiva; ha ricostruito Genova e dei giorni, dei volti ed un intrico di vicoli e vicende che avrebbero dovuto rimanere soli. La storia di Sascia, il suo arrivo ed il suo stare, muta regina di bellezza, chiedeva di rimanere come un omaggio a Genova. E quel periodare così attento e morbido, ricco e sfumato, intriso di una andamento fluido e lento, che pare risentire delle correnti, dei venti e dei refoli che dalle alture scivolano al porto o che conducono il saturo vento di mare fin dentro ai carrugi….
    La seconda parte preferisco velarla, vive forse in un segreto complesso di rimandi in Maggiani stesso, ha di certo una sua costruzione globale, ma…è un corpo morto, qualcosa porta a fondo, una promessa di naufragio.
    E così è stato: di fronte al porto, tra la gente al molo, rimango con le pagine al vento, rimpiangendo l’occasione mancata.
    NB: Solo perché è Maggiani gli regalo una stella per il suo periodare meraviglioso…
    La parte su Genova la dedico idealmente ad Antonio R., comandante di navi e narratore insuperato.

    Is this helpful?

    Pipaluk63 said on Aug 15, 2014 | 4 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Maggiani non delude, dopo "Il coraggio del pettirosso".

    La storia di umili e disadattati, forti e potenti nel loro vuoto, nella loro condanna all'oblio, schiacciati e perduti da una vita più grande di loro, che cercano in ogni modo di afferrare, aff ...(continue)

    Maggiani non delude, dopo "Il coraggio del pettirosso".

    La storia di umili e disadattati, forti e potenti nel loro vuoto, nella loro condanna all'oblio, schiacciati e perduti da una vita più grande di loro, che cercano in ogni modo di afferrare, affrontando la paura e le ingiustizie.

    Dal porto di Genova con furore, fino ad un'isola sperduta nel pacifico, un romanzo non facile all'impatto, ma una volta entrati nel mondo dell'autore non si vorrebbe più uscirne.

    Is this helpful?

    Wu Shih said on Jun 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    A tratti, specialmente nella prima parte, suggestivo, ma indubbiamente pesante! Una storia che sembra sempre all'inizio, e che decolla faticosamente solo verso la fine! Comunque 4 stelle per la bellezza della scrittura!

    Is this helpful?

    Paul Ciab said on Apr 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una piccola saga familiare, dove il sapore dell'esotico si ritrova anche nei vicoli di una Genova fuori da tempo. Bello il modo di scrivere di Maggiani, bello come riesca a trattare con delicatezza avvincente sia l'amore che la morte, facendoti parte ...(continue)

    Una piccola saga familiare, dove il sapore dell'esotico si ritrova anche nei vicoli di una Genova fuori da tempo. Bello il modo di scrivere di Maggiani, bello come riesca a trattare con delicatezza avvincente sia l'amore che la morte, facendoti partecipare in silenzio al dramma dei personaggi.

    Is this helpful?

    Giuliasalvadori1988 said on Sep 29, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (402)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 400 Pages
  • ISBN-10: 8807015439
  • ISBN-13: 9788807015434
  • Publisher: Feltrinelli
  • Publish date: 1998-01-01
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book