sandro's
Ha scritto il 10/02/18
Ogni finale di Roth è un ondeggiare tra le nuvole, siano esse nere e cariche di pioggia acida oppure bianche candide di speranza. Con Roth sembra quasi di lievitare pian piano, il suo crescendo è gentile, quasi impercettibile e la sua scrittura rispe...Continua
  • 1 mi piace
elettra
Ha scritto il 28/01/18
Scritto nel 1924 ha come protagonista un reduce, Andreas Pum, invalido. Egli, al contrario di molti suoi compagni non è triste né disilluso ma è un uomo che nutre ancora una irrazionale fiducia nella giustizia umana e divina. Un romanzo di critica s...Continua
  • 2 mi piace
Mau
Ha scritto il 24/01/18
L'uomo, lo Stato, Dio. L'uomo è un reduce di guerra mutilato, ha perso una gamba; rispettoso dello Stato, crede al governo, alla sua autorità, è rispettoso dell'ordine pubblico. Ottiene una onorificenza per essere stato un soldato valoroso e una lice...Continua
Angebet
Ha scritto il 05/03/17
Ingredienti: un reduce tedesco invalido della prima guerra mondiale, la speranza della fede e l’ottimismo della volontà in un domani migliore, un episodio sfortunato a causare una successione di disgrazie, il passaggio da una felice sottomissione a u...Continua
Bruno951
Ha scritto il 05/02/17

Il proletario accetta ed e' contento di essere servo. Il borghese e' infelice perche' crede di aver diritto a piu' di tutto. Alla resa dei conti il proletario non si organizza ma si ribella. Non c'e' scampo.


sandro's
Ha scritto il Feb 10, 2018, 09:10
Andreas ripensava all’epoca in cui aveva desiderato avere un uccello simile a Ignatz per il suo organetto. E giunse alla conclusione che molti desideri si esaudiscono tardi, quando l’uomo è ormai vecchio e quasi non desidera più nulla. 
sandro's
Ha scritto il Feb 10, 2018, 09:10
Il governo, ce ne rendiamo conto solo adesso, non è più così lontano, né qualcosa che sta in alto sopra di noi. Ha tutte le debolezze terrene e con Dio non ha contatti di sorta. Soprattutto abbiamo visto che non è costituito da un unico potere. 
Ape80
Ha scritto il Dec 30, 2016, 19:20
Aveva l'impressione che l'intento segreto degli scassinatori fosse quello di ristabilire la giustizia nel mondo con metodi violenti.
Pag. 146

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

sandro's
Ha scritto il Feb 10, 2018, 06:29
Padre nostro che sei nei cieli
Autore: Pier Paolo Pasolini - Vittorio Gassman
lasciate perdere i primi cinque secondi.......

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi