La sala da tè dell'orso malese

Di

Editore: Tunué

3.8
(99)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 184 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8889613688 | Isbn-13: 9788889613689 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fumetti & Graphic Novels , Narrativa & Letteratura

Ti piace La sala da tè dell'orso malese?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Una sala da tè - in realtà "un ambulatorio psico-spirituale" diretto da un orso, Sigfrido - è lo spazio intorno al quale si muovono le storie di questo secondo graphic novel di David Rubín. Il bonaccione Sigfrido, specialista in infusioni e nella creazione dei liquori più vari, intrattiene il lettore con storie di amore e disamore, racconti su lealtà, emozionati ricordi, omaggi e violenza.
Ordina per
  • 3

    Consultorio psico-animico

    La biblioteca ha soddisfatto una mia curiosità di lunga data.

    Più storie di clienti di un bar di paese. In una sala da thè che “in realtà è un consultorio psico-animico” , in un paese non definito pop ...continua

    La biblioteca ha soddisfatto una mia curiosità di lunga data.

    Più storie di clienti di un bar di paese. In una sala da thè che “in realtà è un consultorio psico-animico” , in un paese non definito popolato da animali antropomorfi assai simili agli umani e supereroi in crisi, tutti sofferenti a causa femminile.
    Storie al bar di tristezze e riscatti con un certo surrealismo e cruda realtà. Nel finale però c'è anche speranza.

    Tre stelle e mezzo perché mi è piaciuto ma è breve e disegnato con poca costanza.
    Bella la storia di un maturo Superman (Gira la chiave) e di Sigfrido stesso (La lucciola), terribili quella delle patate e del violento Antòn.

    “Lasciate uno spazio nei vostri sogni. Se la lettura delle sue storie vi è piaciuta. Offritegli un appezzamento all’inferno in caso contrario.”

    Quest'opera di Mmorgana è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

    ha scritto il 

  • 3

    Sinceramente mi aspettavo di meglio. Quando le mie aspettative sono alte vengo puntualmente delusa.
    Alcuni dei racconti sono belli ma troppo brevi, mancano di approfondimento e anche Sigfrido, l'orso ...continua

    Sinceramente mi aspettavo di meglio. Quando le mie aspettative sono alte vengo puntualmente delusa.
    Alcuni dei racconti sono belli ma troppo brevi, mancano di approfondimento e anche Sigfrido, l'orso malese del titolo, non mi ha convinto pienamente.

    ha scritto il 

  • 0

    Un volume prezioso perchè sebbene brevi, gli aneddoti di vite passate - perlopiù dolorose e strazianti - riescono a far emergere la personalità di ciascun personaggio e, dopo una riflessione o ripensa ...continua

    Un volume prezioso perchè sebbene brevi, gli aneddoti di vite passate - perlopiù dolorose e strazianti - riescono a far emergere la personalità di ciascun personaggio e, dopo una riflessione o ripensamento dello stesso, a portare ogni protagonista a scegliere della propria sorte che, anche nel caso di una risoluzione tragica, sembra sempre azzeccata e "serena" in una certa qual maniera.

    ha scritto il 

  • 3

    Personaxes marabillosos

    En xeral, é unha obra que desprende melancolía e tristeza, con personaxes marabillosos, moi ben construidos. As ilustracións son magníficas e o estilo moi marcado. Quizais un pouco agresivo por moment ...continua

    En xeral, é unha obra que desprende melancolía e tristeza, con personaxes marabillosos, moi ben construidos. As ilustracións son magníficas e o estilo moi marcado. Quizais un pouco agresivo por momentos e inconstante (hai historias fantásticas e outras que me deixan indiferente)

    ha scritto il 

  • 5

    Mi sono innamorata

    ... di questo libro, come non mi succedeva da anni.
    In questo rifugio psico-animico travestito da bar, gestito da un orso con una triste storia alle spalle, le persone "svoltano", a volte anche defini ...continua

    ... di questo libro, come non mi succedeva da anni.
    In questo rifugio psico-animico travestito da bar, gestito da un orso con una triste storia alle spalle, le persone "svoltano", a volte anche definitivamente.
    Piccole pennellate di vita rese estreme sia nella trama sia nel tratto: proprio questo rende Rubìn un autore estremamente contemporaneo.

    ha scritto il 

  • 4

    Una raccolta di racconti grafici, secondo l'ormai classico schema ("benniano" si può dire?) delle vicende degli avventori di un bar. I disegni sono a sprazzi belli e molto espressivi, seppure semplici ...continua

    Una raccolta di racconti grafici, secondo l'ormai classico schema ("benniano" si può dire?) delle vicende degli avventori di un bar. I disegni sono a sprazzi belli e molto espressivi, seppure semplici; purtroppo, non altrettanto si può dire delle trame. Qui la mia recensione completa: http://fumoeinchiostro.blogspot.it/2012/05/la-sala-da-te-dellorso-malese.html

    ha scritto il 

  • 1

    Il prologo riporta gli innumerevoli premi vinto dall'autore... sullo stile grafico nojn mi pronuncio, ma le trame sono totalmente banali.
    In realtà credo di essere arrivata a metà libro ma era tempo p ...continua

    Il prologo riporta gli innumerevoli premi vinto dall'autore... sullo stile grafico nojn mi pronuncio, ma le trame sono totalmente banali.
    In realtà credo di essere arrivata a metà libro ma era tempo perso proseguire.

    ha scritto il 

  • 4

    Dei micro episodi in cui l'autore riesce a far intendere la morale che vuole fra trasparire!! Davvero un luogo dove scambiare le proprie opinioni e i propri timori!!! Molto, molto bello!!!!!!

    ha scritto il