La scatola a forma di cuore

Voto medio di 845
| 206 contributi totali di cui 198 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il protagonista, mito invecchiato del rock death-metal, è un collezionista del macabro: un ricettario per cannibali, un cappio da boia di seconda mano, un film snuff. Ma niente può competere con quell'oggetto in vendita su Internet: "Vendesi il ... Continua
Ha scritto il 15/08/17
Racconto acerbo, sicuramente la trama è buona, intrigante. Il problema sussiste nell'insieme . Non il migliore Joe Hill, ma tenendo conto che è il suo primo romanzo ci può stare.
  • Rispondi
Ha scritto il 31/05/17
Appena l'ho iniziato a leggere mi ha ricordato "il segno del male"...la maledizione dello zingaro eccc. Poi siamo passati a "it"..quaggiù cantano tutti (quaggiù voliamo tutti) per finire con la la costruzione di una pseudo porta di uno dei libri ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 06/04/17
La scatola a forma di cuore è un romanzo piacevole e ben scritto, che dimostra che Joe Hill non ha pubblicato esclusivamente perché è il figlio di Stephen King. C'è qualcosa di interessante nella sua produzione, ed è bello pensare che alla ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 17/03/17
Il titolo ci suggerisce che la musica, soprattutto un certo tipo di musica che va dal rock al metal più duro, avrà una parte importante in questo romanzo e l'aspettativa viene pienamente soddisfatta fin dall'inizio: Jude, il nostro protagonista, ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 13/02/17
tale padre tale figlio
Pare che nel mondo si scrivano troppi libri inutili. Tra questi c'e' di sicuro anche "La scatola a forma di cuore"
  • Rispondi

Ha scritto il Jun 10, 2015, 14:17
Il mondo intero è fatto di musica. Tutti noi siamo corde di una lira. Vibriamo. Cantiamo insieme.
Pag. 358
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 10, 2015, 14:16
Quando Marybeth imboccò il lungo viale in salita che conduceva alla casa, il vento prese a soffiare ancora più forte e scagliò una manciata di grosse gocce di pioggia sul parabrezza.
Pag. 316
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 10, 2015, 14:16
Perlustrò il piano terra e trovò soltanto ombre e silenzio, cosa che non lo rassicurò anche se avrebbe dovuto. C'era qualcosa di sbagliato in quel silenzio, il silenzio stordito che segue l'esplosione di un grosso petardo. I timpani gli pulsavano ... Continua...
Pag. 27
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 24, 2013, 08:52
"Sai perchè la gente è disposta a pagare di più un mobile che non è in perfette condizioni, un mobile vissuto? Perchè qualcosa che ha qualche piccolo segno è molto più interessante di qualcosa che è completamente nuovo, che non ha nemmeno ... Continua...
Pag. 250
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 24, 2013, 08:49
Molte sue canzoni, quando cominciava a comporle, possedevano l'eco di musica d'altri tempi. Si presentavano alla sua porta come orfane smarrite, figlie perdute di famiglie musicali numerose e rispettate. Arrivavano da lui sotto forma di melodie alla ... Continua...
Pag. 154
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi