Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La schiappa

Di

Editore: Mondadori

3.7
(287)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 166 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Giapponese

Isbn-10: 8804543280 | Isbn-13: 9788804543282 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Children , Fiction & Literature , History

Ti piace La schiappa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Donald Zinkoff corre, gioca, va in bicicletta. Adora andare a scuola, sogna di diventare grande e di fare il postino come suo papà. Però alza la mano di continuo anche se non sa la risposta, inciampa nei propri piedi, prende tutto alla lettera, è convinto che il prossimo sia sempre e comunque pieno di buone intenzioni. Insomma è candido, disarmato, pasticcione, incapace di fare del male in un mondo che premia sempre la voglia di competere.
Ordina per
  • 3

    Fenomenologia dello sfigato

    È impossibile non voler bene al protagonista; dal suo punto di vista effettivamente tutto fila...
    Credo però che i coetanei nella realtà siano ben più crudeli di come vengono descritti nel testo. ...continua

    È impossibile non voler bene al protagonista; dal suo punto di vista effettivamente tutto fila...
    Credo però che i coetanei nella realtà siano ben più crudeli di come vengono descritti nel testo.

    ha scritto il 

  • 3

    Una bella storia!

    L'ho letto anni fa alle medie e ne ho proprio un bel ricordo. Consigliato a tutti gli adolescenti! (Magari potrebbe risultare un pochino banale con il passare degli anni...)

    ha scritto il 

  • 4

    Ci sono dei momenti di pura poesia in questo libro, ma non ho apprezzato l'uso della narrazione al presente e le descrizioni noiosissime in determinati momenti. Non è che sia proprio un libro per bamb ...continua

    Ci sono dei momenti di pura poesia in questo libro, ma non ho apprezzato l'uso della narrazione al presente e le descrizioni noiosissime in determinati momenti. Non è che sia proprio un libro per bambini. Più che altro sembra un libro per adulti che vogliono leggere di bambini. Sono due cose differenti.

    ha scritto il 

  • 0

    Mi è piaciuto molto perché ha un bel significato, parla della diversità, che è una cosa frequente nelle scuole. Ti fa capire, attraverso la storia di un ragazzo diverso dagli altri, quello che non com ...continua

    Mi è piaciuto molto perché ha un bel significato, parla della diversità, che è una cosa frequente nelle scuole. Ti fa capire, attraverso la storia di un ragazzo diverso dagli altri, quello che non comprendi se ti viene spiegato.

    ha scritto il 

  • 5

    A me questo libro è piaciuto moltissimo; anche se l’inizio è un po’ noioso (le prime pagine sembrano infinite: è tutta una lenta e dettagliata descrizione dell’ambiente e l’interesse stenta a partire) ...continua

    A me questo libro è piaciuto moltissimo; anche se l’inizio è un po’ noioso (le prime pagine sembrano infinite: è tutta una lenta e dettagliata descrizione dell’ambiente e l’interesse stenta a partire), col proseguire della lettura la storia comincia ad essere appassionante e coinvolgente. La vicenda ha come protagonista un ragazzo, di nome Donald, che frequenta le elementari e che è diverso dagli altri. Racconta delle sue difficoltà a fare amicizia e della sua vita, infatti è spesso evitato dagli amici, perché è molto pasticcione e goffo e non riesce molto bene nelle cose che magari potrebbero sembrare semplici …
    Quasi tutta la storia è incentrata sulla riflessione personale, a volte buffa, sulle sue esperienze vissute a scuola e nella vita di tutti i giorni, raccontando anche dei problemi in famiglia e dei suoi desideri.
    Sa essere divertente e in alcuni casi anche serio.
    Andrea 3G

    ha scritto il 

  • 4

    letto da Lorena

    Donald Zinkoff un bambino che non smette mai di ridere(riconosciuto in tutta la scuola per questo), fino a quando la maestra non gli mette una spilla speciale... Col passare degli anni cambia sempre p ...continua

    Donald Zinkoff un bambino che non smette mai di ridere(riconosciuto in tutta la scuola per questo), fino a quando la maestra non gli mette una spilla speciale... Col passare degli anni cambia sempre professore, riducendolo all'esasperazione, fino a quando in quarta non arriva il primo professore uomo. In quarta, però, tutti i bimbi cambiano occhi (diventano come quelli dei grandi) e per via di una giornata sportiva diventa una schiappa, fino a quando non accadrà qualcosa che farà cambiare idea...

    ha scritto il 

Ordina per