La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene

Di

Editore: Giunti Editore

4.3
(441)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 622 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8809023188 | Isbn-13: 9788809023185 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Cofanetto , Paperback , Rilegato in pelle , Tascabile economico , eBook , CD audio

Genere: Cucina, Cibo & Vini , Da consultazione , Manuale

Ti piace La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Manuale divertente e utilissimo da avere in cucina.
    Alcune ricette sono oggi quasi impossibili da realizzare per la scomparsa di alcuni ingredienti e accessori ma la maggior parte sono ancora perfetta ...continua

    Manuale divertente e utilissimo da avere in cucina.
    Alcune ricette sono oggi quasi impossibili da realizzare per la scomparsa di alcuni ingredienti e accessori ma la maggior parte sono ancora perfettamente praticabili.
    Ottimi anche gli indici in appendice che, incredibilmente, in molti libri di cucina mancano del tutto.

    ha scritto il 

  • 5

    alla faccia del fast-food!

    Ricette dalla cucina italiana tradizionale. Molte sarebbero difficili da riproporre oggi (soprattutto per la difficile reperibilità di certe materie prime), ma anche la semplice lettura aiuta a capire ...continua

    Ricette dalla cucina italiana tradizionale. Molte sarebbero difficili da riproporre oggi (soprattutto per la difficile reperibilità di certe materie prime), ma anche la semplice lettura aiuta a capire certi meccanismi ormai quasi dimenticati e a comprendere quanto la cucina italiana contemporanea si sia alleggerita, semplificata e velocizzata da certi punti di vista, ma al tempo stesso complicata ed "imbellettata" da altri. Più gustosi ancora delle ricette sono gli aneddoti e i commenti dell'autore.
    Da tenere in cucina, anche solo per prendere ispirazione o per togliersi qualche dubbio sulle preparazioni base.

    ha scritto il 

  • 5

    L'arte letterario-culinaria

    Perché inserisco questo volume corposo di ricette scritte negli ultimi anni 90 dell'800? Perché l'Artusi resta comunque un maestro della cucina, perché mi hanno regalato a Natale un estratto che inser ...continua

    Perché inserisco questo volume corposo di ricette scritte negli ultimi anni 90 dell'800? Perché l'Artusi resta comunque un maestro della cucina, perché mi hanno regalato a Natale un estratto che inserirò in libreria fra pochi minuti, perché la bellezza del manuale tuttora per me resta il suono di parole dimenticate. Partite dal titolo completo:" La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene - manuale pratico per le famiglie compilato da Pellegrino Artusi - 790 ricette e in appendice La cucina per gli stomachi deboli - con ritratto dell'autore". Lo trovo straordinario. Leggere le ricette poi resta un'esperienza incredibile per chi ama come me la cucina e le parole.

    ha scritto il 

  • 5

    Artusi ospitò il professore Trevisan, belle lettere al Maffei di Verona e appartenente al Comitato per l'erezione di un monumento al Foscolo in Santa Croce a Firenze. Gli chiese il parere su questo li ...continua

    Artusi ospitò il professore Trevisan, belle lettere al Maffei di Verona e appartenente al Comitato per l'erezione di un monumento al Foscolo in Santa Croce a Firenze. Gli chiese il parere su questo libro. Risposta: Questo è un libro che avrà poco esito.
    Quando andai in Santa Croce, mi trovai di fronte ad una nicchia spoglia con dentro una statua in bronzo del Foscolo, di misura strana, non nano ma nemmeno normale. Ed una serie di foto su pannelli bronzei che dovevano formare la tomba ma che da illo tempore sono fermi a Pavia.
    Signor Trevisan, è il suo Comitato che non ha avuto esito!

    ha scritto il 

  • 4

    Un piacere

    Quando lo scoprii in un vecchio scaffale di mia mamma, appassionata lettrice di libri di cucina, iniziai a sfogliarlo subito con la sorpresa di passeggiare tra ricette descritte nel linguaggio di un'I ...continua

    Quando lo scoprii in un vecchio scaffale di mia mamma, appassionata lettrice di libri di cucina, iniziai a sfogliarlo subito con la sorpresa di passeggiare tra ricette descritte nel linguaggio di un'Italia che non c'è più, tra "cazzaruole" e "forni di campagna".
    Ancora più piacevole è stato fantasticare tra gli aneddoti inseriti in modo geniale dall'autore. Una guida per certi versi ancora attuale e per altri gradevolmente antica.

    ha scritto il 

Ordina per