La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene

Di

Editore: Giunti Editore

4.3
(561)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 573 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8809213904 | Isbn-13: 9788809213906 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Cofanetto , Paperback , Rilegato in pelle , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , eBook , CD audio

Genere: Cucina, Cibo & Vini , Da consultazione , Manuale

Ti piace La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Manuale divertente e utilissimo da avere in cucina.
    Alcune ricette sono oggi quasi impossibili da realizzare per la scomparsa di alcuni ingredienti e accessori ma la maggior parte sono ancora perfetta ...continua

    Manuale divertente e utilissimo da avere in cucina.
    Alcune ricette sono oggi quasi impossibili da realizzare per la scomparsa di alcuni ingredienti e accessori ma la maggior parte sono ancora perfettamente praticabili.
    Ottimi anche gli indici in appendice che, incredibilmente, in molti libri di cucina mancano del tutto.

    ha scritto il 

  • 5

    alla faccia del fast-food!

    Ricette dalla cucina italiana tradizionale. Molte sarebbero difficili da riproporre oggi (soprattutto per la difficile reperibilità di certe materie prime), ma anche la semplice lettura aiuta a capire ...continua

    Ricette dalla cucina italiana tradizionale. Molte sarebbero difficili da riproporre oggi (soprattutto per la difficile reperibilità di certe materie prime), ma anche la semplice lettura aiuta a capire certi meccanismi ormai quasi dimenticati e a comprendere quanto la cucina italiana contemporanea si sia alleggerita, semplificata e velocizzata da certi punti di vista, ma al tempo stesso complicata ed "imbellettata" da altri. Più gustosi ancora delle ricette sono gli aneddoti e i commenti dell'autore.
    Da tenere in cucina, anche solo per prendere ispirazione o per togliersi qualche dubbio sulle preparazioni base.

    ha scritto il 

  • 0

    kleine Huete

    oggi è san sebastiano
    ed è un avo importante nella famiglia di un mio amico

    un'amica del mio amico gli ha chiesto:
    "per festeggiare, avete mangiato i cappelletti?"

    dove sta questo mio amico, mi pare, ...continua

    oggi è san sebastiano
    ed è un avo importante nella famiglia di un mio amico

    un'amica del mio amico gli ha chiesto:
    "per festeggiare, avete mangiato i cappelletti?"

    dove sta questo mio amico, mi pare, si mangia
    polenta e pesce.
    i cappelletti, senza voler essere irrispettosi, ma noi, mi ha detto

    il mio amico, i cappelletti non sappiamo nemmeno cosa siano.

    ha scritto il 

  • 4

    Lo metto tra i libri "da consultazione", che tanto non lo finirò mai. Ha preso su troppa polvere a stare sdraiato sulla mensola dei libri in fase di lettura, per quasi un anno. Ora lo metterò in piedi ...continua

    Lo metto tra i libri "da consultazione", che tanto non lo finirò mai. Ha preso su troppa polvere a stare sdraiato sulla mensola dei libri in fase di lettura, per quasi un anno. Ora lo metterò in piedi, nella libreria, per tirarlo fuori qualora mi venisse voglia di un bel Migliaccio di farina gialla (ricetta n. 241).

    ha scritto il 

  • 5

    Non è un libro di ricette...

    ... non solo, almeno.
    E' poesia gastronomica, amore per il cibo e piacere che si ricava da esso.
    Prosa deliziosamente arcaica.
    Da centellinare come un buon vino, per poi riprenderlo e rileggerlo ancor ...continua

    ... non solo, almeno.
    E' poesia gastronomica, amore per il cibo e piacere che si ricava da esso.
    Prosa deliziosamente arcaica.
    Da centellinare come un buon vino, per poi riprenderlo e rileggerlo ancora e ancora.

    ha scritto il 

Ordina per