La scomparsa di Majorana

Voto medio di 2.770
| 261 contributi totali di cui 245 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 27/09/17
Ettore Majorana, uno dei più grandi fisici nucleari di tutti i tempi, il più brillante del gruppo dei "ragazzi di Via Panisperna", dopo una serie di studi importanti di cui si sarebbe capita l'importanza solo parecchi anni dopo, scompare nel nulla ...Continua
Ha scritto il 13/08/17
Mistero e segreto
Quanto conta un fatto? Poco: svelare un segreto equivale a ricevere una nuova informazione, che magari permette perfino di rileggere la realtà delle cose in modo nuovo, ma tutto si ferma lì, in qualche modo si resta superficiali.Sciascia rinuncia ...Continua
Ha scritto il 19/06/17
Un libro interessante, scritto come un inchiesta, che aiuta i lettori a conoscere Majorana e la sua storia molto particolare. Sciascia cerca di raccontare gli eventi trovando, a mio avviso, una correlazione tra la vita di questo fisico e il fatto ...Continua
Ha scritto il 04/06/17
TRE STELLE forse sono anche poche poche: considerate almeno 3,5 (quasi 4 : tra decisamennte buono e ottimo).
Molto indeciso tra l’assegnare tre o quattro stelline a questo breve libriccino, che ricostruisce le diverse ipotesi già fatte sulla misteriosa sparizione del noto fisico e matematico nel 1938, alla vigilia della guerra e dell’era atomica, ...Continua
  • 7 mi piace
  • 6 commenti
Ha scritto il 23/05/17
Majorana ed Heisenberg
La Sicilia è l’Italia vista con la lente di ingrandimento. Ogni questione rimane irrisolta e se qualcuno sparisce non si scoprirà mai se sarà stato ucciso o rapito o se abbia scelto naturalmente la fuga. Per Maiorana mi piace pensare che sia ...Continua
  • 12 mi piace
  • 5 commenti

Ha scritto il Sep 21, 2015, 17:00
"La mattina, nell'andare in tram all'Istituto di Fisica , si metteva a pensare con la fronte accigliata. Gli veniva in mente un'idea nuova, o la soluzione di un problema difficile, o la spiegazione di certi risultati sperimentali che erano sembrati ...Continua
Ha scritto il Sep 26, 2013, 07:02
<<In una manciata di polvere ti mostrerò lo spavento>> dice il poeta. E questo spavento crediamo abbiamo visto Majorana in una manciata di atomi.
Pag. 85
Ha scritto il Sep 26, 2013, 07:00
[...] si comportarono liberamente, cioè da uomini liberi, gli scienziati che per condizioni oggettive non lo erano; e si comportarono da schiavi, e furono schiavi, coloro che invece godevano di una oggettiva condizione di libertà. Furono liberi ...Continua
Pag. 50
  • 1 commento
Ha scritto il Sep 26, 2013, 07:00
Le masse non si fanno manovrare, dicono i giovani rivoluzionari di oggi: e c'è da meravigliarsi che lo pensino, se per loro il nazifascismo è già esperienza storica, scotto già pagato e giudicato [...]
Pag. 59
Ha scritto il Jan 10, 2012, 23:03
…E poi, tra il gruppo dei "ragazzi di via Panisperna" e lui, c’era una differenza profonda: che Fermi e "i ragazzi" cercavano, mentre lui semplicemente trovava. Per quelli la scienza era un fatto di volontà, per lui di natura. Quelli ...Continua
Pag. 31

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi