Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La scomparsa di Majorana

By Leonardo Sciascia

(2070)

| Paperback | 9788845918711

Like La scomparsa di Majorana ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Fra la partenza e l'arrivo in un viaggio per mare da Palermo a Napoli, il 26 marzo 1938, si perdono le tracce del trentunenne fisico siciliano Ettore Majorana, definito da Fermi un genio della statura di Galileo e di Newton. Suicidio, come gli inquir Continue

Fra la partenza e l'arrivo in un viaggio per mare da Palermo a Napoli, il 26 marzo 1938, si perdono le tracce del trentunenne fisico siciliano Ettore Majorana, definito da Fermi un genio della statura di Galileo e di Newton. Suicidio, come gli inquirenti dell'epoca vogliono lasciar credere, o volontaria fuga dal mondo e, soprattutto, dai terribili sviluppi che una mente così acuta e geniale può aver letto nel futuro della scienza, prossima alla messa a punto della bomba atomica? Su questo interrogativo Sciascia costruisce uno dei suoi romanzi più intensi per la finezza dell'analisi e dell'immedesimazione in moventi non detti, come nella logica e nell'etica segreta di Majorana.

234 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Siamo di fronte a un saggio, sicuramente ben scritto e dai contorni ben definiti, che si spinge molto ai confini del genere, per toccare con uno stile poetico e tutta la romanzizzazione possibile della vicenda che, sic et simpliciter, non ha poi tant ...(continue)

    Siamo di fronte a un saggio, sicuramente ben scritto e dai contorni ben definiti, che si spinge molto ai confini del genere, per toccare con uno stile poetico e tutta la romanzizzazione possibile della vicenda che, sic et simpliciter, non ha poi tante sfaccettature, sotto certi aspetti il genere del romanzo breve. Diviso in capitoletti, ognuno dedicato all'esplorazione di uno degli aspetti della biografia di Majorana, il racconto non si fa tuttavia mai davvero biografico in quanto si sofferma a una analisi per macro-aree della vita e del carattere del protagonista, selezionando fra gli episodi e gli aspetti significativi soltanto quelli alla fine funzionali al racconto del nodo della vicenda, ovvero la misteriosa scomparsa dello scienziato. Curioso esperimento letterario, che ha il merito di sfuggire alla mitizzazione dell'uomo per fermarsi a una analisi non dico fredda ma comunque cronachistica della storia fosca raccontata. Sciascia ha però il demerito di condire tutto, al fine probabilmente di diluire il più possibile in più pagine possibili, la materia che starebbe nella metà delle pagine utilizzate con una prosa articolatissima fino a diventare ostica, criptica quasi a rispecchiare in scrittura l'enigmaticità dell'uomo; tuttavia ciò non può costituire merito quanto un limite letterario del saggio, perché allontana un pò il lettore comune, confinando la vicenda narrata in una logica un pò salottiera che mi convince poco.

    Is this helpful?

    Johnny said on Oct 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sciascia è un maestro.

    Libro imperdibile, per la bellezza con cui è scritto, anzi, per la sobria eleganza, l'intreccio, la ricostruzione dei fatti, il piglio scientifico e il finale, che fa onore al personaggio. Sciascia è un maestro.

    Is this helpful?

    Rossoprimo said on Oct 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non mi ha emozionato, per niente. Sì, va bene, lo scienziato che forse intuisce la minaccia atomica e ne rimane sconvolto... I certosini alla fine, Gentile all'inizio, i ricordi di Fermi... Ben altro di Sciascia volentieri rileggerei.

    Is this helpful?

    ivan said on Oct 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    3, 11 e 3+11

    Quante domande e quante risposte. Se ne cerchiamo sulla scomparsa di Ettore Majorana ma anche sulla stessa nostra vita, leggiamo questo libro. Sciascia ricama immagini con il suo stile tondo. io, ho pianto, nonostante da piangere ci fosse ben poco.

    Is this helpful?

    Carlotta Lezzi said on Sep 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    In primis, mi sento in dovere di ringraziare la mia amica per avermi prestato questo libro.
    In secundis, mi sento in dovere di ringraziare Sciascia, per avermi fatto conoscere una persona come Ettore Majorana. E’ uno tra i libri più coinvolgenti che ...(continue)

    In primis, mi sento in dovere di ringraziare la mia amica per avermi prestato questo libro.
    In secundis, mi sento in dovere di ringraziare Sciascia, per avermi fatto conoscere una persona come Ettore Majorana. E’ uno tra i libri più coinvolgenti che abbia mai letto: Sciascia indaga sul caso avvalendosi, appunto, di vari documenti e costruendo la storia a mo’ di saggio per donare alla fine la sua versione dei fatti, che, in tutta sincerità, mi ha convinto. Egli dipinge in modo magistrale la figura di Majorana, una persona che avrei voluto conoscere, per il fascino che ha esercitato su di me; il fisico che annotò su un pacchetto di sigarette la teoria della scissione nucleare, e che gettò quello stesso pacchetto in un secchio dell’immondizia.
    Certamente lo rileggerò, per cogliere al meglio ciò che una lettura non costante non mi ha permesso di raggiungere, e sicuramente farò delle ricerche sul personaggio di Majorana.

    Is this helpful?

    RobertLangdon said on Aug 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La scomparsa di Majorana è un romanzo di Leonardo Sciascia del 1975, basato sul fatto di cronaca della scomparsa del fisico italiano Ettore Majorana, avvenuta il 25 Marzo 1938 sul traghetto da Napoli a Palermo.

    Scritto come un'inchiesta giornalistic ...(continue)

    La scomparsa di Majorana è un romanzo di Leonardo Sciascia del 1975, basato sul fatto di cronaca della scomparsa del fisico italiano Ettore Majorana, avvenuta il 25 Marzo 1938 sul traghetto da Napoli a Palermo.

    Scritto come un'inchiesta giornalistica, il romanzo racconta della scomparsa del fisico, delle motivazioni date dalla polizia, dal presunto suicidio, delle motivazioni addotte dalla famiglia e da una motivazione creata da Sciascia: che il fisico sia scomparso di propria volontà per non essere costretto a lavorare sul progetto della bomba atomica, alla quale sembrava essere arrivato prima del collega Enrico Fermi.

    Secondo Sciascia Majorana è un'eroe ignoto, come racconto in quest'articolo.

    Un libro ben scritto e appassionante se vi piacciono le ricostruzioni storiche, con una spiegazione convincente e coerente. In più un romanzo che vi fa conoscere una delle più grandi menti del novecento, riconosciuto da Fermi, Einstein e Bohr. E della sua personale etica che lo porta a scomparire dal mondo invece che regalare la più grande, potente e distruttiva arma che il mondo stesso abbia mai conosciuto.

    Da leggere, certi eroi vanno ricordati per sempre, non passati sotto silenzio.

    Is this helpful?

    Zorba said on Aug 16, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book