Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La sconfitta dei media

Di

Editore: Baskerville (Strumenti Baskerville)

3.8
(8)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 146 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8880000055 | Isbn-13: 9788880000051 | Data di pubblicazione: 

Ti piace La sconfitta dei media?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Perché, dopo l'esperienza del Golfo, questa guerra pare fatta apposta per vincere le frustazioni della stampa?
In che modo televisioni e giornali italiani hanno 'coperto', e raccontato la guerra nella ex-Jugoslavia?
Perché, dopo l'esperienza del Golfo, questa guerra pare fatta apposta per vincere le frustrazioni della stampa?
L'autore, forte della sua esperienza di inviato di guerra e grazie alla sua formazione di storico, affronta questi temi con l'occhio critico del giornalista e con la capacité di analisi e di approfondimento propria dello studioso.
Questo libro dunque, da una parte denuncia la visione parziale fornita dai media almeno nella prima parte del conflitto, una visione strettamente limitata agli eventi, alla cronaca di guerra pura e del tutto priva di approfondimento e dall'altra suggerisce un approccio nuovo che renda conto dei come e dei perché di questa guerra, che fornisca risposte fondate sull'analisi che non si limitino alla notizia pura. Dopo aver letto cinquanta o cento reportage da un qualche fronte o dopo aver visto centomila immagini di morte e violenza, tutte simili fra loro e utili solo per evitare di affrontare la spaventosa complessité della vicenda, risulta forse più comprensibile come la maggior parte della gente oggi in Italia possa non interessarsi più di tanto al peggior conflitto europeo dai tempi della caduta del Terzo Reich. D'altronde non possiamo dimenticare che gli inviati in Jugoslavia vengono dall'esperienza del Golfo che li ha costantemente defraudati del fatto di cronaca, vincolandoli a conferenze stampa reticenti, e tenendoli lontani centinaia di chilometri dal teatro operativo della guerra.
Ordina per
  • 3

    i giornalisti sono tanto incapaci di raccontare una guerra nel corso del suo svolgimento quanto poi dettagliati nel ricostruirla dopo. Sarebbe auspicabile che facessero meglio il loro mestiere anzichè ...continua

    i giornalisti sono tanto incapaci di raccontare una guerra nel corso del suo svolgimento quanto poi dettagliati nel ricostruirla dopo. Sarebbe auspicabile che facessero meglio il loro mestiere anzichè rubarlo agli storici.

    ha scritto il 

  • 4

    Giornalisti o giornalai? L'accusa al sistema dei media e le motivazioni di un giornalista sul campo di una sporca guerra vicinissima a noi eppure allora poco approfondita.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo piccolo libro, uscito durante la prima fase della guerra nella ex-Jugoslavia, non ebbe ai tempi l'attenzione che meritava, ed è un peccato perché metteva a fuoco molto bene il ruolo centrale ch ...continua

    Questo piccolo libro, uscito durante la prima fase della guerra nella ex-Jugoslavia, non ebbe ai tempi l'attenzione che meritava, ed è un peccato perché metteva a fuoco molto bene il ruolo centrale che i media avevano in quel conflitto. Retrospettivamente, un libro profetico

    ha scritto il