Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La sedicesima notte

Di

Editore: Mammaeditori

3.5
(121)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 360 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8887303363 | Isbn-13: 9788887303360 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La sedicesima notte?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ethan Rochester ha un volto autentico e umano e, seppur cristallizzato nella sua perfezione assoluta e nelle sue brucianti crisi di coscienza, si impone come appassionato e audace, in grado di spingersi oltre i limiti della sua naturale prudenza e istinto di protezione verso la donna della sua vita. Ethan si lascia tentare dall'amore per Liz, ne vive le tentazioni con intensità propria di chi ama veramente. Riuscirà a dare forma ai desideri più nascosti e ad affrontare gli istinti più segreti? Cosa accadrebbe a chi volesse interferire con l'armonia dei Rochester durante la prima notte di nozze? E se dalle fiamme scaturissero tre angeli vendicatori?
Ordina per
  • 4

    la sedicesima notte

    La saga dei vampiri dagli occhi viola è davvero molto bella, e qui potrei fermarmi, ma sarebbe riduttivo, di conseguenza posso dire che ho trovato questo primo libro di Margaret Gaiottina intenso, l'amore che Liz ed Ethan vivono è un amore (scusate il gioco di parole) profondo, fatto di passione, ...continua

    La saga dei vampiri dagli occhi viola è davvero molto bella, e qui potrei fermarmi, ma sarebbe riduttivo, di conseguenza posso dire che ho trovato questo primo libro di Margaret Gaiottina intenso, l'amore che Liz ed Ethan vivono è un amore (scusate il gioco di parole) profondo, fatto di passione, gelosia e possesso. Ethan mostra nei confronti della sua giovane amata una possessività tipica dei vampiri, il proteggere una loro proprietà anche da se stessi, la forza di volontà da parte di Ethan è intensa, la paura di poterle fare del male, riuscire a trattenere la fame che solo l'odore della pelle della sua amata può provocargli, sono sensazioni descritte in modo impeccabile. Non mi soffermo sul linguaggio che ho trovato semplice e scorrevole, ho apprezzato invece lo sviluppo della trama che vede coinvolti i due protagonisti in prima persona, in questo modo si riesce a conoscere entrambi i punti di vista, come vivono le loro paure e la loro profonda passione. La storia si sviluppa anche oltre la loro storia d'amore e così vediamo comparire una profezia che coinvolge la famiglia e dure battaglie per la conquista della pace http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2012/07/recensione-la-sedicesima-notte-margaret.htmlfra vampiri.

    ha scritto il 

  • 3

    Un bugiardino è più coinvolgente.

    Che dire...
    E' la seconda volta che prendo in mano questo libro, ma con tutto il mio impegno e buona volontà, non riesco proprio a farmelo piacere.
    La prima volta l'ho abbandonato a pagina 130 ed ora a pagina 185 la situazione si ripropone.


    Per andare avanti con la lettura, ho dovuto ignor ...continua

    Che dire... E' la seconda volta che prendo in mano questo libro, ma con tutto il mio impegno e buona volontà, non riesco proprio a farmelo piacere. La prima volta l'ho abbandonato a pagina 130 ed ora a pagina 185 la situazione si ripropone.

    Per andare avanti con la lettura, ho dovuto ignorare la vocina nella mia testa che diceva ripetutamente "Twilight", sperando che questa grande fonte di ispirazione che è stata la Meyer, fosse servità per realizzare un romanzo diciamo "più adulto" e comunque apprezzabile. Ma evidentemente non basta ispirarsi ad un bel libro per ottere dei risultati altrettanto buoni.

    Questo libro è piatto, manca di emozioni e di sentimento. Lo stile di scrittura non mi piace. Sembra telegrafico. A momenti pensavo di leggere un libretto di istruzioni. I continui cambi di personaggio a livello narrativo poi, non aiutano per niente. Nel tentativo di fornire entrambi i punti di vista (spesso sulla stessa scena) rendono la storia noiosa e ripetitiva. Dei personaggi non sappiamo niente. La descrizione fisica è davvero sommaria, cosa che personalmente odio, in quanto non riesco a creare un immagine nella mia mente dei protagonisti. A livello caratteriale siamo messi ancora peggio! Le poche cose che vengono messe in evidenza dei protagonisti, non possono certo essere definite pregi.

    E poi. Penso che manchi una cosa fondamentale, "L'INNAMORAMENTO". Caspita!! è un romanzo rosa oltre che fantasy e manca proprio la parte più bella... il libro inizia con loro due che sono innamorati persi e in procinto di sposarsi, ma lo sappiamo perchè così ci viene detto, prendilo per buono...punto e basta!

    Non ci sono situazioni romantiche o di tenerezza fra loro, che giustifichino questo amore folle; lui è tutto istinto da predatore. Lei è inebetita dalla sua bellezza "dolorosa" (nonchè dal suo conto in banca), inoltre è alla continua ricerca di piccoli mezzucci e sotterfugi per farsi mordere e/o portare a letto. Piccola intigrante!!! a momenti mi ha dato davvero sui nervi. Il resto è tutto un accozzaglia di situazioni senza senso, al limite dell'imbarazzante, che spesso lasciano interdetti.

    Mi dispiace, avevo comprato questo libro per la curiosità di leggere una scrittrice emergente italiana, apprezzo il suo coraggio ma francamente non sò se finirò la lettura.

    ha scritto il 

  • 1

    Di una noia mortale: paranoie dell'eroina che nemmeno (la mica tanto) Bella di Twilight, vampiri new age che possono stare al sole (Edward docet, ma quantomeno non brillano in modo che Barbablu li veda a 40 km di distanza), trama piatta e colpi di scena scontati.


    Avrei potuto sopportare il ...continua

    Di una noia mortale: paranoie dell'eroina che nemmeno (la mica tanto) Bella di Twilight, vampiri new age che possono stare al sole (Edward docet, ma quantomeno non brillano in modo che Barbablu li veda a 40 km di distanza), trama piatta e colpi di scena scontati.

    Avrei potuto sopportare il tutto, ma non i refusi abbondanti e la punteggiatura mancante o messa a casaccio.

    ha scritto il 

  • 3

    Tre stelline e mezzo ( ovvero no così così, no bello ma sicuramente piacevole -anobii, vogliamo cambiare il significato di queste stelline per favore??-)

    L'inizio del libro mi ha lasciato parecchio basita e nella mia testolina ha cominciato a farsi strada il tarlo del "questo libro non mi piace".
    Alcune situazioni mi hanno lasciato davvero perplessa.
    Poi è subentrato l'altro tarlo, quello del "caspiterina, assomiglia troppo a twilight".
    Ma, man a ...continua

    L'inizio del libro mi ha lasciato parecchio basita e nella mia testolina ha cominciato a farsi strada il tarlo del "questo libro non mi piace". Alcune situazioni mi hanno lasciato davvero perplessa. Poi è subentrato l'altro tarlo, quello del "caspiterina, assomiglia troppo a twilight". Ma, man a mano che andavo avanti nella lettura, ha prevalso il fatto che la Gaiottina scrive davvero bene ed è riuscita ad appassionarmi alla storia riuscendo a cambiare i connotati allo schema e alle caratteristiche presenti nei libri della Meyer. Insomma, altri libri con impronta "twilighttiana" mi hanno infastidito veramente tanto da dare giudizi negativi, in questo caso, tirando le somme, è stata una lettura davvero piacevole ricca di passione. Consigliato.

    ha scritto il 

  • 5

    Semplicemente fantastico, finalmente un libro pieno di passione ma mai volgare,da leggere e rileggere perchè ti trasporta completamente fuori dal mondo e poi chi non vorrebbe avere accanto un uomo come il protagonista? Grazie Margareth

    ha scritto il 

  • 1

    NO COMMENT

    gli ho concesso 100 pagine, poi 150 (giusto perchè volavano che era una meraviglia). alla fine volevo sapere come finiva anche se la storia era talmente inesistente...la bruttissima copia di twilight..non succede quasi nulla...

    ha scritto il 

  • 3

    Si avverte distintamente l'influenza della saga di Twilight e dei suoi personaggi, in questo volume. La caratterizzazione dei protagonisti è carente, forse risultato del fatto che essendo nato da una ff, nella sua versione pregressa non era particolarmente necessario delineare le loro personalità ...continua

    Si avverte distintamente l'influenza della saga di Twilight e dei suoi personaggi, in questo volume. La caratterizzazione dei protagonisti è carente, forse risultato del fatto che essendo nato da una ff, nella sua versione pregressa non era particolarmente necessario delineare le loro personalità. Diversamente in un volume originale questo è ovviamente auspicabile. Frettoloso in più di un punto, sembra quasi saltare dei pezzi, così da lasciare talvolta spiazzati nella lettura. Per il resto è una piacevole lettura, che scorre abbastanza bene.

    ha scritto il 

  • 3

    Carino con riserva ....

    Mumble mumble ....
    Ad essere sincera trovo difficoltà dell'esprimere una opinione sù questo romanzo in quanto non riesco a vederlo se non come una specie di costola di Twilight.
    Il problema e' che la trama (basante per un 80% sulla questione sessuale fra i due protagonisti) offre pochi spunti di ...continua

    Mumble mumble .... Ad essere sincera trovo difficoltà dell'esprimere una opinione sù questo romanzo in quanto non riesco a vederlo se non come una specie di costola di Twilight. Il problema e' che la trama (basante per un 80% sulla questione sessuale fra i due protagonisti) offre pochi spunti di originalità rispetto alla saga della Meyer. Abbiamo una coppia di umana + vampiro che affrontano tutti i problemi legati alle loro differenti nature. Sembrerebbe quasi che tutto il libro sia privo di un qualche pregio in realtà il grosso punto a favore di questa opera sta nel mostrarci proprio tutto quello che in twlight e' mancato:la passione,il desiderio espresso e il sesso.Ma anche la paura umana e la violenza tipica dei vampiri.

    Se Edward fosse stato come Ethan sarebbe stato davvero il vampiro perfetto.Se la Meyer ci avesse dato una prima notte di nozze come quella di Liz e suo marito,avremmo avuto il libro perfetto. Ahimè tutto questo manca e quindi non ci resta che leggere la Sedicesima notte inveendo maggiormente contro la sciatta meyer e ringraziando Gaiottina per averci dato (finalemnte!!!)quello che molte volevano vedere!

    Sicuramente prenderò i prossimi volumi per seguire le vicende di Liz ed Ethan :D

    consigliato!!!

    ha scritto il 

Ordina per