Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La septième vague

By

Editeur: Grasset et Fasquelle

3.6
(2238)

Language:Français | Number of pages: 352 | Format: Hardcover | En langues différentes: (langues différentes) German , Spanish , Italian , Catalan , Chi simplified , English

Isbn-10: 2246765811 | Isbn-13: 9782246765813 | Publish date: 

Translator: Anne Sophie Anglaret

Aussi disponible comme: Paperback , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Aimez-vous La septième vague ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Leo, de retour des Etats-Unis, la correspondance entre Emmi et lui reprend, d'abord timide après de longs mois de silence, puis tout s'enchaîne. Mais voici qu'Emmi souhaite en finir pour de bon et mettre un terme à cette relation épistolaire. Pour cela, elle veut rencontrer Leo, une fois au moins. La rencontre a lieu - conformément à la forme consacrée du roman épistolaire - sans public. Le lecteur n'aura droit qu'au compte-rendu. La relation virtuelle survivra-t-elle au test de la réalité? Comment maintenir la tension, si les deux personnages ne peuvent plus se cacher derrière les mots, mais se retrouvent face à face? C'est là tout le charme, pétillant et captivant, de cette romance virtuelle et virtuose.
Sorting by
  • 1

    Insopportabile. Questo è l'aggettivo che mi veniva continuamente in mente mentre leggevo le schermaglie amorose di questi due individui. In particolare, le email della protagonista femminile. Era dai ...continuer

    Insopportabile. Questo è l'aggettivo che mi veniva continuamente in mente mentre leggevo le schermaglie amorose di questi due individui. In particolare, le email della protagonista femminile. Era dai tempi di Babi (?) di Tre metri sopra il cielo che non trovavo un personaggio femminile così antipatico/stro**o.
    Sembra un libro scritto solo per dare un seguito al precedente. E, diciamocelo, la pura curiosità di sapere come finiva la storia è quello che me l'ha fatto leggere. Nient'altro.

    dit le 

  • 0

    "E da quando ti conosco che aspetto. In questi due anni e mezzo ho aspettato tre volte di più che nei 33 precedenti."

    Ah, l'amour ^___^

    (non ci si capisce più niente, vero?)

    dit le 

  • 3

    Ancora lei, lui e l'altro (computer)

    Emmi e Leo, riprende la storia in chat con moto ondoso, ma quando arriva quell'ultima, settima onda che inonda, travolge e tutto trasforma.

    Anche la lettura si lascia piacevolmente travolgere. ...continuer

    Emmi e Leo, riprende la storia in chat con moto ondoso, ma quando arriva quell'ultima, settima onda che inonda, travolge e tutto trasforma.

    Anche la lettura si lascia piacevolmente travolgere.

    dit le 

  • 3

    A ver, es un libro que por su formato se lee sin sentir, quieres saber cómo va a acabar la relación entre los dos protagonistas, pero por otro lado, hay algunos mails que me resultaban tremendamente s ...continuer

    A ver, es un libro que por su formato se lee sin sentir, quieres saber cómo va a acabar la relación entre los dos protagonistas, pero por otro lado, hay algunos mails que me resultaban tremendamente surrealistas y poco creíbles, forzados.

    dit le 

  • 3

    Un pigro sequel che vive di rendita dei protagonisti del primo volume e del finale carogna del suddetto.
    Se per il lettore il primo scambio di mail tra Leo ed Emmi ha funzionato, si sfoglia freneticam ...continuer

    Un pigro sequel che vive di rendita dei protagonisti del primo volume e del finale carogna del suddetto.
    Se per il lettore il primo scambio di mail tra Leo ed Emmi ha funzionato, si sfoglia freneticamente anche questo.

    dit le 

  • 2

    Non all'altezza del prequel ma discreto

    L'evolversi della storia fra i due protagonisti non è stata all'altezza del primo libro e il finale non mi ha soddisfatto anche se direi appropriato. Peccato.

    dit le 

  • 3

    Forse perché avendo letto il prequel, sapevo cosa aspettarmi, forse perché le paranoie di questi due oramai non mi erano nuove, comunque ho apprezzato un po' di più questo secondo (e ultimo, grazie di ...continuer

    Forse perché avendo letto il prequel, sapevo cosa aspettarmi, forse perché le paranoie di questi due oramai non mi erano nuove, comunque ho apprezzato un po' di più questo secondo (e ultimo, grazie dio) capitolo della storia.
    Inizialmente non era quello che pensavo... nelle prime pagine c'era stato un po' botta e risposta da malati mentali stile:
    Lei: ci vediamo?
    Lui: non so, secondo te è il caso?
    Lei: hai dei dubbi?
    Lui: forse?
    Lei: ma allora non vuoi che ci vediamo?
    Lui: no, ci sto solo pensando?
    Lei: allora non vuoi?
    Lui: non è quello che ho detto?
    Lei: ma perché vuoi che ci vediamo?
    Lui: ma non l'ho proposto io, l'hai proposto tu?
    Lei: ecco adesso è colpa mia
    .... e bla bla bla ...

    Poi ho preso un Vicodin, e ho continuato la lettura.
    Tutto sommato ripeto, forse perché preparata, mi è sembrato un epilogo più sensato dell'inizio per quanto nessuno dei due protagonisti mi abbia mandato in estasi e sinceramente li ho trovati e tuttora li trovo i più improponibile rompipalle della letteratura moderna (e non).

    Comunque fortuna che non ha scritto un terzo capitolo ecco...
    Giuro che se mai manderò per sbaglio una mail, chiederò scusa e tanti saluti.

    dit le 

Sorting by