Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La septième vague

By

Editeur: Grasset et Fasquelle

3.6
(2145)

Language:Français | Number of pages: 352 | Format: Hardcover | En langues différentes: (langues différentes) German , Spanish , Italian , Catalan , Chi simplified , English

Isbn-10: 2246765811 | Isbn-13: 9782246765813 | Publish date: 

Translator: Anne Sophie Anglaret

Aussi disponible comme: Paperback , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Aimez-vous La septième vague ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Leo, de retour des Etats-Unis, la correspondance entre Emmi et lui reprend, d'abord timide après de longs mois de silence, puis tout s'enchaîne. Mais voici qu'Emmi souhaite en finir pour de bon et mettre un terme à cette relation épistolaire. Pour cela, elle veut rencontrer Leo, une fois au moins. La rencontre a lieu - conformément à la forme consacrée du roman épistolaire - sans public. Le lecteur n'aura droit qu'au compte-rendu. La relation virtuelle survivra-t-elle au test de la réalité? Comment maintenir la tension, si les deux personnages ne peuvent plus se cacher derrière les mots, mais se retrouvent face à face? C'est là tout le charme, pétillant et captivant, de cette romance virtuelle et virtuose.
Sorting by
  • 4

    La settima onda

    Quando ho finito di leggere Le ho mai raccontato del vento del Nord, non credevo possibile che ci potesse essere una prosecuzione. Mi sembrava che ci fosse una fine, o come direbbe Emmi una FINE così così così. Ed ero veramente scettica su questo libro, mi sembrava una prosecuzione sulla scia del ...continuer

    Quando ho finito di leggere Le ho mai raccontato del vento del Nord, non credevo possibile che ci potesse essere una prosecuzione. Mi sembrava che ci fosse una fine, o come direbbe Emmi una FINE così così così. Ed ero veramente scettica su questo libro, mi sembrava una prosecuzione sulla scia del successo, così solo per vendere. Invece mi sono sbagliata e completamente. Questo libro è la FINE della storia di Emmi e Leo, l'unica possibile. Mi è piaciuto tantissimo, più del primo, forse perchè ero già abituata al modo di scrivere epistolare (che alla lunga non è semplice) o forse perchè l'ho trovato meno filosofico e noioso, comunque è magnifico e consiglio a tutti questa storia

    dit le 

  • *** Ce commentaire dévoile des détails importants de l\'intrigue ! ***

    5

    La giusta conclusione di "Le ho mai raccontato del vento del Nord".
    Non poteva finire tutto con la fuga di Leo dall'altra parte dell'oceano.
    Emmi lo sa e per mesi prova inutilmente a rimettersi in contatto con lui, finché...
    Ancora una volta questa storia ci viene raccontata sol ...continuer

    La giusta conclusione di "Le ho mai raccontato del vento del Nord".
    Non poteva finire tutto con la fuga di Leo dall'altra parte dell'oceano.
    Emmi lo sa e per mesi prova inutilmente a rimettersi in contatto con lui, finché...
    Ancora una volta questa storia ci viene raccontata solo tramite lo scambio di e-mail dei due protagonisti.
    La differenza col precedente romanzo è che ora Leo e Emmi si incontrano. Sei volte, sei onde, diverse ma allo stesso tempo tutte uguali nel non essere mai risolutive. Poi finalmente arriva la settima, quella che è spensierata, ingenua, ribelle, spazza via tutto, gli dà un'altra forma. Migliore o peggiore? Possono dirlo solo quanti, afferrati da lei, hanno avuto il coraggio di raccoglierne la sfida, di lasciarsi incantare dalla sua malia.
    Quanto a me, l'ho fulminato in mezza giornata e tanto mi basta per mettere 5 stelline.

    dit le 

  • 3

    Troppe aspettative.

    Mi sono avvicinata a questo volume con molta curiosità.
    Il libro precedente mi aveva stregata e volevo proprio conoscere il proseguimento della storia.

    Dopo aver letto i primi capitoli però mi sono resa conto che mancava qualcosa.. mancava la magia.
    Probabilmente mi aspettavo u ...continuer

    Mi sono avvicinata a questo volume con molta curiosità.
    Il libro precedente mi aveva stregata e volevo proprio conoscere il proseguimento della storia.

    Dopo aver letto i primi capitoli però mi sono resa conto che mancava qualcosa.. mancava la magia.
    Probabilmente mi aspettavo una seconda parte meno scontata.
    Peccato.

    dit le 

  • 5

    Direi eccellente!
    Personalmente l'ho letto tutto (quasi) d'un fiato. In due giorni da dopo la consegna. E lo rileggerò ancora.

    In questo libro viene riportato minuto per minuto, ora dopo ora, giorno dopo giorno, il seguito di e-mail e le vicende che intercorrono fra Emmi Rothner e Le ...continuer

    Direi eccellente!
    Personalmente l'ho letto tutto (quasi) d'un fiato. In due giorni da dopo la consegna. E lo rileggerò ancora.

    In questo libro viene riportato minuto per minuto, ora dopo ora, giorno dopo giorno, il seguito di e-mail e le vicende che intercorrono fra Emmi Rothner e Leo Leike.
    Li avevamo lasciati "interrotti" e in questo libro li ripeschiamo di nuovo, in un seguito di episodi che ti tengono col fiato sospeso (e con tanta voglia di sapere cosa succede nella prossima pagina e nella prossima ancora, ecc ecc.).
    Consigliatissimo!
    Naturalmente leggete prima il capitolo antecedente a questo, che è l'inizio di tutto.
    Se "Le ho mai raccontato il vento del Nord" meritava 4 stelle e mezzo; con questo chiudo con 5 su 5.

    dit le 

  • 4

    E questo è la seconda parte, la conclusione.
    Non delude, come spesso capita; non è ripetitivo, le dinamiche ancora resistono, ed hai ancora voglia di leggere gli scambi di mail.
    Stesso discorso dell'altro libro, lo vorrei fra gli scaffali della mia libreria.

    dit le 

  • 4

    "E comunque non posso certo perderti. C'è così tanto di te dentro di me."

    Non ho resistito, dopo "Le ho mai raccontato del vento del Nord?" DOVEVO sapere come sarebbe finita tra Emmi e Leo.
    E deo gratias che è finita proprio come doveva finire!

    "Perché, alla fine, la fine è anche un inizio."

    dit le 

  • 4

    Dopo il finale di "Le ho mai raccontato del vento del nord" non potevo aspettare molto prima di leggere questo libro. Il metodo di scrittura mi piace molto, leggero, scorrevole e al contempo mi suscita molte emozioni. Bellissimo finale!

    dit le 

  • 4

    Bello!!!

    Noncredvo che mi piacesse tanto quanto il primo e, invece, è stata una bella scoperta. Emmi e Leo mi sono mancanti tantissimo e il finale de " Le ho mai raccontato del vento del Nord ? " mi ha lasciato un pò di amaro in bocca, per cui è stato bello continuae a leggere di loro ;)

    dit le 

  • 5

    Occhio però alla settima onda!

    :::CITAZIONI:::


    Non mi aspetto una rispsota a questa domanda. Voglio solo che tu sappia che me la pongo sessanta secondi al minuto.


    Si guarda solo aventi, verso la rpesneuta meta, e non ai lati, dove scorrono quegli attimi per cui vale la pena intraprendere il viaggio.


    Ah, ne ...continuer

    :::CITAZIONI:::

    Non mi aspetto una rispsota a questa domanda. Voglio solo che tu sappia che me la pongo sessanta secondi al minuto.

    Si guarda solo aventi, verso la rpesneuta meta, e non ai lati, dove scorrono quegli attimi per cui vale la pena intraprendere il viaggio.

    Ah, nel rispondere ti sei rpocurato un crampo dello scrittore con relativa infiammazione dei tendini del polso, o c'è speranza che arrivi qualcos'altro?

    Perché ti scrivo? Perché ne ho voglia. E perché non voglio attendere in silenzio la settima onda. Sì, qui si narra la storia della settima onda, l'inflessibile. Le prime sei sono prevedibili e armoniose (…) Occhio però alla settima onda! È imprevedibile. Passa a lungo inosservata, partecipa all'assalto monotono, si adegua a quante l'hanno preceduta. Talvolta, però, fugge via. Sempre e solo lei, sempre e solo la settima onda. Perché è spensierata, ingenua, ribelle, spazza via tutto, gli dà un'altra forma. Migliore o peggiore? Possono dirlo solo quanti, afferrati da lei, hanno avuto il coraggio di raccoglierne la sfida, di lasciarsi incantare dalla sua malia".

    Amici di penna. Mi capisci?Niente più batticuore. Niente più nodo allo stomaco. Nessun brivido. Nessun fremito. Nessuna speranza. Nessun desiderio. Nessuna attesa.

    dit le 

  • 1

    (in)Degno finale di una storia cialtronesca....

    Prosecuzione e finale (meno male...) della storia tra Leo ed Emma (Emmi) nata in Le ho mai raccontato del vento del nord? I due e-amanti deficenti si ritrovano dopo alcuni mesi. Tra sospiri telematici e tentazioni informatiche la vicenda fila verso una finale insulso, prevedibile e ...continuer

    Prosecuzione e finale (meno male...) della storia tra Leo ed Emma (Emmi) nata in Le ho mai raccontato del vento del nord? I due e-amanti deficenti si ritrovano dopo alcuni mesi. Tra sospiri telematici e tentazioni informatiche la vicenda fila verso una finale insulso, prevedibile e soprattutto.....scemo....

    dit le 

Sorting by