Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La sezione aurea

Il linguaggio matematico della bellezza

Di

Editore: RBA Italia (Mondo matematico, 1)

3.4
(34)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 158 | Formato: Copertina rigida

Data di pubblicazione: 

Traduttore: Paola Pettinotti , Alessandro Ravera

Genere: Education & Teaching , Science & Nature , Textbook

Ti piace La sezione aurea?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    La storia di questa proporzione "divina" e delle implicazioni che ha avuto nel corso dei secoli, in tutte le discipline umane. E' molto meno famoso del pi-greco, ma infinitamente più "magico"!
    Le parti squisitamente matematiche dopo un po' le ho saltate, ma tutto il resto è molto interessan ...continua

    La storia di questa proporzione "divina" e delle implicazioni che ha avuto nel corso dei secoli, in tutte le discipline umane. E' molto meno famoso del pi-greco, ma infinitamente più "magico"!
    Le parti squisitamente matematiche dopo un po' le ho saltate, ma tutto il resto è molto interessante. Si scoprono risvolti non conosciuti (almeno non da me) su molti oggetti della nostra vita quotidiana, segno che "phi" è vivo ed è sempre tra di noi!

    ha scritto il 

  • 4

    Uno più radice quadrata di cinque, tutto fratto due

    Agile volumetto sul mitico "Phi", o sezione aurea, ahimè funestato da qualche refuso, ma nel complesso molto semplice e chiaro, con passaggi matematici elementari e una miriade di esempi di come l'armonia (nella natura, nell'uomo e nelle arti) passi per un insospettabile rapporto matematico. Sinc ...continua

    Agile volumetto sul mitico "Phi", o sezione aurea, ahimè funestato da qualche refuso, ma nel complesso molto semplice e chiaro, con passaggi matematici elementari e una miriade di esempi di come l'armonia (nella natura, nell'uomo e nelle arti) passi per un insospettabile rapporto matematico. Sinceramente speravo in qualcosa di più approfondito, ma mi incuriosiscono molti dei titoli di questa nuova collana di testi di divulgazione. Vedremo con i prossimi.

    ha scritto il 

  • 3

    Il primo

    libro che mi ha prestato St. (sta per Santo)
    A tratti godibile anche per me ma riesco ad immaginare che lui l'abbia seguito anche dove io ho soprasseduto.
    Il suo valore, per me, resta prevalentemente affettivo.

    ha scritto il 

  • 3

    (a+b) : a = a : b = b : (a-b)

    Questo è il primo volume di una serie di studi matematici pubblicati dalla casa editrice internazionale RBA, tradotti in Italiano e pensati per un lancio direttamente nelle edicole. L'autore del testo - non citato in copertina - è il matematico spagnolo Fernando Corbàlan.
    Essendo questa un' ...continua

    Questo è il primo volume di una serie di studi matematici pubblicati dalla casa editrice internazionale RBA, tradotti in Italiano e pensati per un lancio direttamente nelle edicole. L'autore del testo - non citato in copertina - è il matematico spagnolo Fernando Corbàlan.
    Essendo questa un'opera civetta ha una copertina semplice, una carta straccia, e un prezzo piuttosto contenuto. Le immagini sono tutte in bianco e nero. In generale l'opera, se pur spartana, è ben realizzata, con una buona impaginazione, un editing che non ha lasciato spazio a errori clamorosi, e immagini precise e ben definite.
    Il testo si disperde (più che si concentra) su un tema conosciuto, dal carattere multidisciplinare e piuttosto intrigante: la proporzione aurea. Il tono di Corbàlan è volutamente semplice, quasi piatto, nell'elencazione dei vari problemi logici e matematici dati dal Φ (phi), il numero aureo. E se nel proseguo della discussione, l'argomento si fa un po' ostico (un po' per me) l’inserimento “di tutto un po’” tiene alta l’attenzione.

    I capitoli sono cinque… distribuiti intorno al punctum come un pentacolo frangi-forme [ quest’ultima me la sono inventata, però era divertente da scrivere :D ]

    1. Proporzione aurea e matematica
    2. Proporzione aurea e geometria
    3. Proporzione aurea in rapporto al pentagono/pentacolo
    4. Proporzione aurea e arte
    5. Proporzione aurea e natura

    Completa il volume una discreta appendice che sminuzza i testi originali in tante diverse massime (La divina proporzione di Luca Pacioli, gli Elementi di geometria di Euclide, ecc.).

    Manco a dirlo i capitoli che mi sono più interessati, e piaciuti, sono il secondo e il quarto. Non solo ho sperimentato la costruzione dei rettangoli aurei come descritti dal libro, ma mi sono anche armato di forbici e cartoncino e mi sono costruito un bel compasso aureo. E' da quando facevo collage alle elementari che non mi divertivo tanto a spacioccare (durante le difficili fasi di costruzione mi sono anche morso la lingua, ahia).
    Nel capitolo riferito all'arte il disegno diventa per davvero una scienza, mentre lo scorrere delle pagine ci schiaffeggia con una serie di capolavori senza tempo: i poliedri di Leonardo, la linea circoscritta dell'Alberti, un inedito e mysterioso Michelangelo, con il pentacolo come modello compositivo del tondo de La Sacra Famiglia (guarda te, e io che pensavo fosse tutta una questione di spirali a forza centrifuga). C'è poi l'anamorfosi di Hans Holbein, la Melancholia di Dürer, per finire in bellezza con l'architettura modulare di Le Corbusier.

    Insomma, un testo che al matematico erudito può anche fare schifo (in realtà una mia amica, professoressa di matematica, me l’ha chiesto in prestito), ma che all’uomo della strada può far piacere tenere accanto al letto, per provare la gioia di togliersi un po’ di muffa dal cervello, e di far pedalare quegli scansafatiche dei nostri neuroni.

    Chissà com’erano gli altri volumi (Mappe del metrò e reti neurali; La verità sta sul limite; Il sogno della mappa perfetta).
    Sicuramente troppo costosi per le mie tasche...

    ha scritto il 

  • 2

    c'è troppo poco di tutto

    Gli spagnoli di RBA hanno preparato un'altra collana matematica, dopo quella dei giochi matematici; in questo caso credo che l'idea sia mostrare come la matematica pervada la vita di tutti i giorni senza però usarne troppa, in modo da non spaventare il lettore. Con questo primo volume non è che c ...continua

    Gli spagnoli di RBA hanno preparato un'altra collana matematica, dopo quella dei giochi matematici; in questo caso credo che l'idea sia mostrare come la matematica pervada la vita di tutti i giorni senza però usarne troppa, in modo da non spaventare il lettore. Con questo primo volume non è che ci siano riusciti così tanto. La parte finale architettonica può essere carina, anche se io non credo a tutte quelle occorrenze del rapporto aureo φ; e ho apprezzato i riquadri di approfondimento sulle persone. Però mi resta il dubbio che tutta la prima parte,quella più propriamente matematica, risulti troppo pesante per il lettore casuale e troppo confuso per il matematico; inoltre non capisco la scelta di nascondere l'autore che non appare in copertina ma solo nel colophon. Misteri.

    ha scritto il 

  • 4

    Grazie a molti chiari esempi, fa capire quanta matematica c'è nel mondo che ci circonda, e quanto è importante capirla per poter progredire nelle scienze.
    I passaggi geometrici e algebrici, seppur concisi, sono abbastanza chiari, e in generale la lettura scorre abbastanza bene (anche se si ...continua

    Grazie a molti chiari esempi, fa capire quanta matematica c'è nel mondo che ci circonda, e quanto è importante capirla per poter progredire nelle scienze.
    I passaggi geometrici e algebrici, seppur concisi, sono abbastanza chiari, e in generale la lettura scorre abbastanza bene (anche se si saltano alcuni passaggi matematici un po' più complessi).
    Dovrebbe essere letto da tutti coloro che si accingono a studiare la funzione FI, perché purtroppo spesso i professori tendono a saltare qualunque tipo di preambolo passando subito a formule e dimostrazioni.

    ha scritto il 

Ordina per