La signora Dalloway in Bond Street e altri racconti

Voto medio di 90
| 16 contributi totali di cui 13 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Primo abbozzo del romanzo La signora Dalloway, La signora Dalloway in Bond Street uscì in rivista nel 1923.La trama è estremamente esile: Clarissa Dalloway esce di casa e va a comprare dei guanti. Ma ogni cosa è dilatata nel flusso di coscienza e gli ...Continua
Xtina♥
Ha scritto il 28/01/17
Dopo una tiepida parentesi avuta con la lettura del suo famosissimo saggio Una stanza tutta per sé" (pur, ovviamente, apprezzando i temi femministi meravigliosamente descritti), ho ripreso in mano questo scritto che avevo da molto, troppo tempo, dime...Continua
Vektra [scambio...
Ha scritto il 05/08/16
Questo libro è soporifero. Le storie sono tutte noiose, l'unica che si salva è quella del pappagallo ma le altre.... Ne ho letta una al giorno per sforzarmi di finire il libro altrimenti l'avrei abbandonato nel dimenticatoio. Che delusione, anche per...Continua
Pollapollina
Ha scritto il 06/06/16
Una serie di racconti, legati da un fine filo conduttore di personaggi che ritornano (tra i quali la signora Dalloway, qui al suo primo nascere dalla penna dell'autrice). Come piccole gocce di acqua limpida che scorrono sotto le dita, frasi perfette...Continua
gio' (con...
Ha scritto il 30/04/16
Virginia
Si conferma che con la Woolf non ho proprio molto feeling: Gita al faro... abbandonato, La signora Dalloway... abbandonato, infine anche questa raccolta di mini-racconti non sono riuscito a portarla avanti dopo averne letti due. E vabbe'... ...Continua
Terry Deb
Ha scritto il 07/10/15
E' la seconda volta che leggo qualcosa della Woolf e devo dire che non mi entusiasma molto. Capisco che la sua caratteristica sia quella del "flusso di coscienza", ma io non sono proprio riuscita a seguire il senso logico di questo libro. Quasi tutte...Continua

Angelo - anch'io...
Ha scritto il Nov 07, 2014, 21:58
Miss Arming sentì di aver centrato accidentalmente l'uomo vero, sul quale era costruito quello falso. Sotto l'influenza della luna (la luna che per lei simboleggiava l'uomo: poteva vederla attraverso una fessura della tenda e vi si tuffava e se ne ab...Continua
Pag. 95
Doppi Sensi
Ha scritto il Sep 26, 2014, 11:45
Lì a Londra, uno si affacciava da una finestra e vedeva solo altre case... esseri umani impacchettati uno sull'altro in piccole scatole. Era un'atmosfera in cui non avrebbe potuto assolutamente vivere. Non poteva sopportare di passeggiare per Londra...Continua
Pag. 82
Doppi Sensi
Ha scritto il Sep 26, 2014, 10:56
"Oh poveri fiori", esclamò, perché dei petali di fiori malconci e spiegazzati, un garofano o due, erano effettivamente finiti sotto i piedi; ma forse, pensò, teneva troppo ai fiori. Sua madre aveva amato i fiori: sin da bambina era stata educata a ca...Continua
Pag. 82

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi