Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La signora dalle camelie

Di

Editore: Alberto Peruzzo

4.1
(4223)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 240 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Chi semplificata , Spagnolo , Francese , Inglese

Isbn-10: A000056179 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Altri , Tascabile economico , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace La signora dalle camelie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Un'amore come salvezza, redenzione. Questo il tema di fondo del romanzo, che vede protagonisti Armand Duval, alter ego di Dumas fils, e Marguerite Gautier, ispirata ad Alphonsine Rose Plessis, cortigiana con la quale Dumas fils intrattenne una relazione dal settembre 1844 all'agosto 1846. L'opera ...continua

    Un'amore come salvezza, redenzione. Questo il tema di fondo del romanzo, che vede protagonisti Armand Duval, alter ego di Dumas fils, e Marguerite Gautier, ispirata ad Alphonsine Rose Plessis, cortigiana con la quale Dumas fils intrattenne una relazione dal settembre 1844 all'agosto 1846. L'opera si basa su tale relazione, alla quale lo stesso Dumas pose fine, inviando alla amata un biglietto recante le seguenti parole:" Mia cara Maria, non sono abbastanza ricco per amarvi come vorrei, nè abbastanza povero per essere amato come vorreste voi." Si comprende fin da principio che quello di cui si parla è un amore impossibile, poiché insostenibilmente costoso. Marguerite è una cortigiana che vive abbandonandosi agli eccessi, alle ricchezze e al divertimento, per fuggire dalla consapevolezza della malattia che la attanaglia e, lentamente, la uccide. Armand, d'altra parte, è un giovane di rendita modesta, che non dispone di mezzi adatti a soddisfare tutti i capricci della donna senza cadere in rovina. Eppure l'amore non guarda in faccia nessuno, come una forza della natura esplode, divampa, ed è travolgente, benefico, salvifico. Il sentimento di Armand, forte della sua purezza, vince il cuore granitico di Marguerite, abituata soltanto ad amori mercenari, opportunisti, e le apre le porte di una nuova esistenza. La passione la induce ad adottare uno stile di vita più tranquillo, tant'è che i due si ritirano in campagna, dove trascorrono il tempo sempre insieme, lontani dalle malelingue parigine. Tuttavia questo amore non ha futuro. Marguerite non può permettersi di affrancarsi dagli amanti che le forniscono denaro a sufficienza per mantenere una vita agiata, e Armand non sopporta di non poter provvedere al bene materiale della sua amata. Ad aggravare la situazione interviene il padre del ragazzo, il quale invoca il buon senso di Marguerite, chiedendole di lasciar libero suo figlio che per lei si stava rovinando, e ,in tal modo, dava adito a maldicenze e condizionava irreparabilmente il suo avvenire e quello della sua famiglia. La donna, allora, vede nella rinuncia la possibilità di fare del bene dopo aver tanto peccato, e comprende che solo in questo modo avrebbe potuto lasciare un segno tangibile della sua cieca e casta devozione ad Armand:
    "dopotutto ero soltanto una mantenuta, e qualsiasi motivazione io potessi dare alla nostra relazione, avrebbe sempre avuto l'aria di un calcolo; il mio passato non mi permetteva di sognare un simile avvenire [..]." Marguerite quindi dona la libertà e la salvezza ,che tanto aveva anelato per sé, al suo amante, e si separa da lui e dalla vita in modo straziante, anche se non rinnega mai la sua prova d'amore.

    ha scritto il 

  • 5

    Camelie bianche e camelie rosse

    Margherita Gautier è una mantenuta ed il suo biglietto da visita sono le camelie, che nel linguaggio dei fiori significano letteralmente “il mio destino è nelle tue mani”.
    Margherita usa questi fiori per uno scopo ben preciso, venticinque giorni al mese sono bianchi mentre per i restanti ci ...continua

    Margherita Gautier è una mantenuta ed il suo biglietto da visita sono le camelie, che nel linguaggio dei fiori significano letteralmente “il mio destino è nelle tue mani”.
    Margherita usa questi fiori per uno scopo ben preciso, venticinque giorni al mese sono bianchi mentre per i restanti cinque sono rossi.
    I suoi amanti lo sanno bene e ne comprendono pienamente il significato.
    Margherita però è diversa dalle altre, anche se è la mantenuta del duca, ama Armand.
    Questo però è un amore impossibile perché lei è abituata ad un certo stile di vita e lui non può darle tutto quello che vuole perché le sue disponibilità finanziarie sono limitate.
    Lei è una donna con un carattere forte, ma è condannata alla sua malattia.
    Tutti cercano di remare contro lei ed Armand e purtroppo quest’opera ci mette di fronte ad una storia d’amore con un tragico inizio.
    Armand ci racconterà l’amore e le pene che ha vissuto con questa donna. Ci racconterà anche il dolore che le ha recato.
    Ci narrerà tutti i fatti tramite i suoi ricordi e le lettere dell’amata.

    È un’opera senza tempo anche se è stata scritta nel 1848 quando l’autore aveva solo ventiquattro anni.
    L’autore stesso con il tempo realizzò anche la versione teatrale e dopo non molto tempo Giuseppe Verdi decise di farne una trasposizione musicale ideando “La Traviata”.
    Questa donna divenne un mito e credo che per ancora molto tempo quest’opera verrà amata ed apprezzata dal suo pubblico.

    Che altro posso dire?
    Dovete assolutamente leggere questo magnifico classico.
    Buona lettura a tutti!

    ha scritto il 

  • 4

    Meraviglioso!

    Un grande classico, che mi ha sempre fatto molta paura. E invece no, si legge che è una meraviglia, grazie anche agli escamotages letterari di Dumas figlio che rendono la narrazione mai noiosa. Emozionante, commovente, a tratti stucchevole (ma a me, ogni tanto, un po’ di miele non è che dispiacci ...continua

    Un grande classico, che mi ha sempre fatto molta paura. E invece no, si legge che è una meraviglia, grazie anche agli escamotages letterari di Dumas figlio che rendono la narrazione mai noiosa. Emozionante, commovente, a tratti stucchevole (ma a me, ogni tanto, un po’ di miele non è che dispiaccia), la storia di Armand e Marguerite è tra quanto di più bello e straziante, sull’amore, si possa leggere.

    ha scritto il 

  • 5

    All'inizio non mi prendeva un granché, poi man mano che mi immergevo nell'amore disperato fra Armand e Marguerite mi sono commossa fino alle lacrime! Soprattutto l'ultima parte è coinvolgente e drammatica.

    ha scritto il 

  • 5

    Quando Iddio concede l'amore a una cortigiana, quest'amore, che sembra a prima vista un perdono, diventa ben presto per lei una punizione.

    https://www.youtube.com/watch?v=vlFeJgpHOtA

    ha scritto il 

  • 4

    Mi è piaciuto moltissimo. Una storia autentica che si interroga sul senso dell'amore e sui pregiudizi sociali. Consigliatissimo: è breve, e presenta una scrittura semplice e veloce, anche se molto curata. Si divora.

    ha scritto il 

  • 4

    "[...]La Signora delle Camelie è un romanzo che non concede speranze, e non solo perché l'autore ci dice cosa accadrà ai due innamorati sin dalla prima pagina. E' il mondo, con la sua stretta fredda e crudele, a non concederne. Il mondo della falsa morale e dell'opportunismo. Lo stesso mondo che ...continua

    "[...]La Signora delle Camelie è un romanzo che non concede speranze, e non solo perché l'autore ci dice cosa accadrà ai due innamorati sin dalla prima pagina. E' il mondo, con la sua stretta fredda e crudele, a non concederne. Il mondo della falsa morale e dell'opportunismo. Lo stesso mondo che ha condannato l'amore di Marguerite e Armand, che ne ha tratteggiato i contorni con le sue voci maligne, sporcandolo a tal punto da rendere impossibile a chiunque ripulirlo.[...]"
    http://labambinafantasma.blogspot.it/2014/10/la-signora-delle-camelie.html?utm_source=twitterfeed&utm_medium=twitter

    ha scritto il 

Ordina per