Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La signora dei funerali

Di

Editore: Mondadori (Oscar Bestsellers)

3.2
(2035)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 285 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8804592729 | Isbn-13: 9788804592723 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Nicoletta Lamberti

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook , Altri

Genere: Fiction & Literature , Humor , Romance

Ti piace La signora dei funerali?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Fleur Daxeny è bella e affascinante, ma soprattutto è una donna senza scrupoli. Fornita di uno straordinario guardaroba di eleganti abiti neri, dopo aver letto i necrologi sul "Times", Fleur si imbuca ai funerali e alle commemorazioni dei ricchi puntando a conquistare i vedovi inconsolabili. Dopo averli sedotti e soprattutto dopo aver messo mano alle loro carte di credito, e tutto questo con recalcitrante figlia al seguito, Fleur scompare senza lasciare tracce fino all'incontro con una nuova vittima ignara. Questo giochetto le riesce più volte fino al giorno in cui la donna incontra il noioso e prevedibile Richard Favour, alla commemorazione dell'amata moglie. Ancora una volta, da vera professionista, Fleur riesce a far breccia nel cuore del vulnerabile vedovo, ma le cose non vanno esattamente come lei aveva previsto...
Ordina per
  • 3

    Rispetto agli imbarazzanti “I love mini shopping” e “La regina della casa”, “La signora dei funerali” è decisamente migliore. Uno spunto iniziale molto più interessante, personaggi più tridimensionali, evoluzioni caratteriali quantomeno plausibili. Ogni personaggio è delineato in modo piuttosto c ...continua

    Rispetto agli imbarazzanti “I love mini shopping” e “La regina della casa”, “La signora dei funerali” è decisamente migliore. Uno spunto iniziale molto più interessante, personaggi più tridimensionali, evoluzioni caratteriali quantomeno plausibili. Ogni personaggio è delineato in modo piuttosto chiaro e ha una sua funzionalità ai fini della trama. Trama che, comunque, si regge in piedi, anche se ci sono varie questioni tirate in ballo tanto per fare massa senza che poi vengano effettivamente risolte. Niente di memorabile, insomma, ma neanche da gettare nel cestino.

    ha scritto il 

  • 3

    La Kinsella può fare di meglio

    Primo libro di Madeleine Wickham, carino, ma può fare di meglio. Molto di meglio. Non è una vera e propria recensione, bensì una piccola opinione.
    Innanzitutto non ho ben compreso la motivazione del brutto carattere di Fleur. Non ha una vera e propria storia drammatica alle spalle, e il suo non ...continua

    Primo libro di Madeleine Wickham, carino, ma può fare di meglio. Molto di meglio. Non è una vera e propria recensione, bensì una piccola opinione. Innanzitutto non ho ben compreso la motivazione del brutto carattere di Fleur. Non ha una vera e propria storia drammatica alle spalle, e il suo non voler lavorare è del tutto ingiustificato. Il finale l'ho trovato un po' troppo sbrigativo e non l'ho capito, sinceramente. Mi è parso che Madeleine si fosse stancata di scrivere e avesse lasciato aperte le questioni del romanzo senza aver tentato di chiuderle. Quindi, il racconto termina in maniera abbastanza approssimativa. Ho apprezzato l'indagine dei personaggi, l'alone di mistero che accerchiava il personaggio di Emily e la confusione di Richard, ignaro del vero carattere della sua ex moglie. Una lettura leggera e piacevole, ma non qualcosa di indimenticabile.

    ha scritto il 

  • 2

    mmmm...no...!

    Primo libro della Kinsella che leggo...e boh... non mi ha preso, non mi ha entusiasmato e l'ho considerato banale....i personaggi erano antipatici e futili, specialmente la protagonista Fleur insopportabile. Come primo impatto con la Kinsella non e' stato molto positivo, magari ho sbagliato libro ...continua

    Primo libro della Kinsella che leggo...e boh... non mi ha preso, non mi ha entusiasmato e l'ho considerato banale....i personaggi erano antipatici e futili, specialmente la protagonista Fleur insopportabile. Come primo impatto con la Kinsella non e' stato molto positivo, magari ho sbagliato libro... magari più' avanti vedremo se riprenderne un altro in mano... ma se questo lo consiglio? assolutamente no!

    ha scritto il 

  • 2

    Non mi ha soddisfatta, l'ho trovato un pochino acerbo. Certo, si intravede lo stile solito dell'autrice ma manca di incisività e il finale è assolutamente deludente.

    ha scritto il 

  • 3

    Carino

    Dopo aver letto "una ragazza fantasma" ovviamente questo risulta essere un pò meno bello. Sempre solito stile, un pò più cinico, ma sempre romanzetto rosa con il finale però... un pò così!

    ha scritto il 

  • 3

    In questo libro non ho riscontrato il genere frizzante, ironico e simpatico degli altri romanzi della Kinsella. E' una storiellina molto leggera, da leggere senza alcuna pretesa. Il finale non mi è piaciuto, e poi l'avrei sicuramente sviluppato di più. Piuttosto deludente.

    ha scritto il 

Ordina per