La simmetria dei desideri

Di

Editore: Mondolibri

4.1
(936)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 376 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo

Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace La simmetria dei desideri?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quattro amici guardano in televisione la finale dei Mondiali di calcio del 1998. Non hanno ancora trent'anni, e hanno condiviso la giovinezza, gli studi, l'esercito, le avventure, i sogni e le difficoltà, le speranze e gli amori. Sono uniti da un legame intenso, dal bisogno profondo di parlare e di confrontarsi su tutto, senza vergogna, affrontando le lacrime e la gioia, la vita in ogni suo aspetto. Yuval, il narratore, ha un animo buono e una spartana educazione anglosassone; Churchill è un egoista irresponsabile ma trascinante, ed è il fondatore della loro gang dai tempi del liceo. Ofir vive di parole e brucia ogni giorno la sua creatività in un ufficio pubblicitario. Amichai vende polizze mediche ai malati di cuore, è già sposato e ha due figlie.Durante la partita Amichai ha un'idea: perché non scrivere su un foglietto i propri desideri, i sogni per gli anni a venire, per poi attendere la prossima finale della coppa del mondo e vedere se si sono realizzati? Quel giorno in cui sta per scrivere il suo bigliettino Yuval ha da poco incontrato Yaara, e sa già che è la donna della sua vita. Prima l'ha vista alla mensa dell'università, poi uno scambio di chiacchiere, di numeri di telefono, una telefonata notturna, infine un bacio. Yaara è una di quelle donne che smentisce la teoria dell'amico Churchill: «Non esiste una ragazza bella, intelligente, arrapata e anche libera. Uno degli elementi è sempre assente».Nel bigliettino dei desideri Yuval scrive: «Ai prossimi Mondiali voglio stare ancora con Yaara. Ai prossimi Mondiali voglio essere sposato con Yaara. Ai prossimi Mondiali voglio avere un figlio da Yaara. Possibilmente una figlia». Il suo destino, e quello dei suoi amici, è pronto a mettersi in moto. Intorno a loro, all'inizio del nuovo millennio, una società logorata, sfiancata dai continui conflitti, che ha fatto della repressione e della rimozione uno stile di vita.
Ordina per
  • 5

    un semplice incontro può modificare la vita di chiunque, le scelte, il caso, le persone, tutto può farci cambiare e con noi cambiano anche le nostre ambizioni, i nostri desideri. Quello che oggi sembr ...continua

    un semplice incontro può modificare la vita di chiunque, le scelte, il caso, le persone, tutto può farci cambiare e con noi cambiano anche le nostre ambizioni, i nostri desideri. Quello che oggi sembra dare senso alla nostra esistenza, potrebbe non essere così domani. La vita cambia e noi con lei.
    Un libro bellissimo che mi rimarrà in background per un po'

    ha scritto il 

  • 5

    Bello, bello, bello.
    Ottimo modo per cominciare il 2016.
    Un romanzo di quelli ciccioni, che ti porti dietro qualche giorno, e che ti fa entrare dentro la vita di 4 amici a Tel Aviv. La storia di succe ...continua

    Bello, bello, bello.
    Ottimo modo per cominciare il 2016.
    Un romanzo di quelli ciccioni, che ti porti dietro qualche giorno, e che ti fa entrare dentro la vita di 4 amici a Tel Aviv. La storia di successi, fallimenti, amori, lutti e momenti di estrema felicità, ma soprattutto la storia di una grande e simmetrica amicizia.

    ha scritto il 

  • 4

    Non sono tanto convinto che sia un romanzo sull'amicizia

    Ho impiegato del tempo per apprezzare questo romanzo, per una buona metà ho pensato a quanto fosse stato sciocco da parte mia puntare tutto più su un titolo suggestivo che su uno specchietto interessa ...continua

    Ho impiegato del tempo per apprezzare questo romanzo, per una buona metà ho pensato a quanto fosse stato sciocco da parte mia puntare tutto più su un titolo suggestivo che su uno specchietto interessante ma non troppo.

    Poi, quando la storia di amicizia si è rivelata una storia di solitudine emotiva, portare a termine la lettura è stato un piacere. Soprattutto perché con temi del genere il rischio di leggere letteratura melensa o retorica noiosa è molto alto. Eshkol Nevo invece riesce ad aggirare il pericolo con una scrittura molto concreta e un paio di soluzioni di parallelismo narrativo che mi hanno ricordato Moehringer (il cui parallelismo rappresenta uno dei motivi principali per cui mi piace tanto il suo stile).

    La simmetria dei desideri è l'ennesimo romanzo su e per chi fatica a trovare un posto nella propria esistenza, ma è un buonissimo rappresentante di categoria e per questo motivo è consigliabile. Anche a chi questo posto l'ha già trovato.

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissima storia di amicizia ambientata in un territorio perennemente in guerra.
    Originale soprattutto il titolo e il suo significato che mi ha piacevolmente sorpreso.
    A tratti forte e a tratti del ...continua

    Bellissima storia di amicizia ambientata in un territorio perennemente in guerra.
    Originale soprattutto il titolo e il suo significato che mi ha piacevolmente sorpreso.
    A tratti forte e a tratti delicato, è stata una lettura intensa e appassionante.

    ha scritto il 

  • 5

    una piacevolissima scoperta

    Questo è un romanzo sull'amicizia, ed è scritto divinamente. Non conoscevo l'autore, è il primo suo romanzo che leggo. Mi ha fatto ridere, commuovere, riflettere, quindi posso dire che è riuscito pien ...continua

    Questo è un romanzo sull'amicizia, ed è scritto divinamente. Non conoscevo l'autore, è il primo suo romanzo che leggo. Mi ha fatto ridere, commuovere, riflettere, quindi posso dire che è riuscito pienamente nel suo obiettivo, quello di intrattenere ed emozionare. Voto massimo.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per