Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La società letteraria di Guernsey

By Mary Ann Shaffer

(55)

| Others | 9788845425202

Like La società letteraria di Guernsey ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Gennaio 1946. Il mondo sta uscendo a fatica dall'incubo della Seconda guerra mondiale, e a Londra la scrittrice Juliet Ashton cerca invano l'ispirazione per il suo nuovo romanzo, dopo il successo del primo libro. All'improvviso, Juliet riceve la lett Continue

Gennaio 1946. Il mondo sta uscendo a fatica dall'incubo della Seconda guerra mondiale, e a Londra la scrittrice Juliet Ashton cerca invano l'ispirazione per il suo nuovo romanzo, dopo il successo del primo libro. All'improvviso, Juliet riceve la lettera di un abitante dell'isola di Guernsey, nella Manica, che ha trovato il suo indirizzo su un vecchio libro usato. Fra i due inizia una fitta corrispondenza, e Juliet scopre che sull'isola, occupata per cinque anni dai tedeschi era nato un circolo di lettura (tre isolani sorpresi dal coprifuoco avevano dichiarato di aver perso la nozione del tempo a parlare di libri). La Società era diventata ben presto la ragione della loro vita, l'unico modo per sfuggire, attraverso il piacere che solo i grandi libri sanno offrire, agli orrori della guerra. A poco a poco Juliet verrà assorbita dalle storie degli abitandi di Guernsey, dalle loro vite straordinarie, dai drammi che hanno vissuto. Deciderà di raggiungerli, e a Guernsey troverà non solo l'ispirazione per il suo lavoro, ma qualcosa che cambierà per sempre il corso della sua vita. Un omaggio al potere dei libri e un inno al piacere della lettura, ma anche una storia di amicizia, di coraggio e d'amore.

209 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Recensione su http://bookshelf54.blogspot.it/2014/05/mary-ann-shaffer-la-societa-letteraria.html

    Is this helpful?

    Hella said on Sep 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lettura piacevole

    Nonostante il continuo alternarsi tra voci narranti, è stata una lettura fluente, mai interrotta.

    Is this helpful?

    Pamela said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Siamo nel 1946, nell’immediato dopoguerra, un abitante di Guerney, le isole del canale della Manica, manda una lettera ad una ragazza di Londra, dopo essere venuto in possesso di un libro che lei aveva messo in vendita. Nella lettera lui le chiede a ...(continue)

    Siamo nel 1946, nell’immediato dopoguerra, un abitante di Guerney, le isole del canale della Manica, manda una lettera ad una ragazza di Londra, dopo essere venuto in possesso di un libro che lei aveva messo in vendita. Nella lettera lui le chiede aiuto a cercare una biografia di uno scrittore che adora e, è così che inizia una splendida amicizia tra Juliet, che è una giovane scrittrice di successo e Dawsey e altri abitanti dell’isola. Lei rimane affascinata dai loro racconti sulla società letteraria che hanno fondato durante la seconda guerra mondiale, che li ha aiutati a sopravvivere agli orrori durante il conflitto e decide di partire per l’isola, convinta che troverà l’ispirazione per un nuovo libro, ma oltre a questo troverà molto di più.
    Bellissima la copertina di lei sul battello che guarda l’avvicinarsi dell’isola, si respira l’attesa e l’aspettativa per le persone che sta per conoscere, e la paura di non essere all’altezza di quelle persone.
    Ho preso in mano questo libro diverse volte e l’ho posato, scoraggiata dal romanzo in forma epistolare che io non amo. E invece mi sono ricreduta. Me ne sono innamorata. L’ho adorato non riuscendo più a smettere di leggerlo.
    Non so se ho più riso o pianto; è meraviglioso e doloroso al tempo stesso.
    Mi è piaciuto che in un momento tanto brutto, pauroso e doloroso come la guerra tante persone inesperte e ostiche alla lettura, l’abbiano presa come scusante per incontrarsi, senza prenderla troppo sul serio all’inizio, e senza rendersene conto abbiano iniziato a leggere e a raccontare le loro letture assaporandone poi il piacere, oltre al piacere di stare insieme.
    Sono bellissime le lettere che Juliet manda al suo editore in cui racconta i primi giorni sull’isola, in cui gli racconta delle persone, della casa, del paesaggio, del mare, delle luci e dei colori, che invogliavano a partire.
    E’ difficile pensare che certe cose scritte su carta possano essere considerate più sopportabili, ma l’impressione leggendo queste lettere è proprio questa.
    L’ho finito e già mi manca.

    Is this helpful?

    Pippicalzelunghe said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    delizioso romanzo epistolare che, in modo lieve ma mai frivolo, racconta una curiosa storia ambientata nell'isola di guernsey e fa conoscere questo angolo poco noto, nel periodo dell'occupazione nazista. la bravura delle autrici sta nel descrivere co ...(continue)

    delizioso romanzo epistolare che, in modo lieve ma mai frivolo, racconta una curiosa storia ambientata nell'isola di guernsey e fa conoscere questo angolo poco noto, nel periodo dell'occupazione nazista. la bravura delle autrici sta nel descrivere con garbo un momento tragico, la quotidianità di chi cercava di sopravvivere all'orrore (anche cercandovi umanità) e il tentativo di tornare a una vita normale, con il peso del passato addosso. un personaggio su tutti: la strampalata isola, adorabilmente brusca e tenera e le storie di amicizia e letteratura che possono- letteralmente- salvare e permettere di andare avanti.

    Is this helpful?

    fiamma said on Aug 12, 2014 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Potere salvifico dei libri..

    Mi è sembrato di star seduta accanto ad una vecchia amica intenta a raccontarti storie di vita vissuta. Solo che questa volta i racconti parlavano di occupazione durante la seconda guerra mondiale, in un luogo che non conoscevo, le Isole del Canale. ...(continue)

    Mi è sembrato di star seduta accanto ad una vecchia amica intenta a raccontarti storie di vita vissuta. Solo che questa volta i racconti parlavano di occupazione durante la seconda guerra mondiale, in un luogo che non conoscevo, le Isole del Canale. Un tema non proprio leggero. Storie di ordinaria e talora indicibile sofferenza, gia' scritte, già raccontate..ma nonostante lo strazio contenuto, narrate con una delicatezza per me nuova.. Non dimenticando poi, che molto spesso venivano vissute anche dall'altra parte della barricata...Storie di forza, di condivisione, di solidarietà, di amicizia...Ma su tutto, le storie di come l'amore per la lettura abbia infuso in molti cuori...la speranza.
    Da tempo giaceva nella mia libreria, forse perché non mi convinceva del tutto la forma epistolare..Invece l'ho divorato! Riporto..."Leggere bei libri ti toglie per sempre il piacere di leggere quelli brutti."

    Is this helpful?

    Cornelia said on Aug 3, 2014 | 7 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    July 20, 2014

    親愛的茱麗葉,意外的撫平了我煩躁的情緒。雖然跟裡面提到的書和作者都不太熟…
    除了勃朗特姐妹還有幾位浪漫主義詩人,William Wordsworth, Samuel Taylor Coleridge…(哎,記得作者也算)而且又以書信體書寫。比起小說,也許是因為書信體更私人,描述一些極細微的小地方、生活場景,反而覺得更容易被主角性格吸引。

    讀到一半突然想起了什麼,連忙翻到封面看譯者簡介。譯者果然很重要啊,要把外國人的幽默翻譯得傳神到位又能讓人會心一笑(雖然沒讀過原文 ...(continue)

    July 20, 2014

    親愛的茱麗葉,意外的撫平了我煩躁的情緒。雖然跟裡面提到的書和作者都不太熟…
    除了勃朗特姐妹還有幾位浪漫主義詩人,William Wordsworth, Samuel Taylor Coleridge…(哎,記得作者也算)而且又以書信體書寫。比起小說,也許是因為書信體更私人,描述一些極細微的小地方、生活場景,反而覺得更容易被主角性格吸引。

    讀到一半突然想起了什麼,連忙翻到封面看譯者簡介。譯者果然很重要啊,要把外國人的幽默翻譯得傳神到位又能讓人會心一笑(雖然沒讀過原文)。

    『夕陽為雲朵鑲上一層閃亮的金邊,海水在懸崖底下呻吟。』這段讓我想起了P.E.I.

    『對藝術的愛好,無論是詩詞、故事、繪畫、雕刻或音樂,終將使人們得以跨越人類發明的任何障礙。』

    Is this helpful?

    Phyllis Lin said on Jul 20, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection