La solitudine dei numeri primi

Voto medio di 27577
| 549 contributi totali di cui 318 recensioni , 226 citazioni , 1 immagine , 3 note , 1 video
Alice ha sette anni e odia la scuola di sci, ma suo padre la obbliga ad andarci. È una mattina di nebbia fitta, lei ha freddo e il latte della colazione le pesa sullo stomaco. In cima alla seggiovia si separa dai compagni e, nascosta nella nebbia, ... Continua
Ha scritto il 20/10/17
Bah... meriterebbe 2,5 stelle
mi aspettavo di più, visto il battage pubblicitario e i miracolismi della stampa nazionale e internazionale. nulla di esaltante. nella norma piatta. personaggi estetici non pregni di umanità. noia dietro l'angolo. 2.5 stelle, solo perché è ...Continua
Ha scritto il 09/08/17
SPOILER ALERT
Libro che mi è stato consigliato. Sentivo a riguardo opinioni completamente differenti: chi lo amava, chi lo odiava. Non so, io l'ho amato e poi odiato. Sia perché la storia mi è piaciuta, fin dall'inizio, ma anche odiata, per varie questioni ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 06/08/17
Un libro sopravvalutato
sono una semplice lettrice e non una critica letteraria, ma non capisco come questo libro abbia potuto essere premiato. E' forse il più brutto che ho avuto occasione di leggere negli ultimi anni.
  • 2 mi piace
Ha scritto il 27/07/17
La solitudine dei numeri primi
Malgrado la trama affronti temi forti e di un certo spessore umano, nell'insieme non mi ha trasmesso nessuna emozione. Bocciato.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 27/07/17
null
Concordo con quanto già scritto da altri, la scrittura è molto ricercata e ha un suo fascino, la descrizione dei dettagli è minuziosa, ma onestamente la storia non mi ha per nulla appassionato, troppo asettica e fumosa
  • 1 mi piace

Ha scritto il May 08, 2017, 08:31
“Non so” rispose Mattia alle zucchine.
Pag. 129
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jun 15, 2016, 15:08
Aveva imparato a rispettare il baratro che Mattia aveva scavato tutto intorno a sé. Anni prima aveva provato a saltarlo, quel baratro, e c’era cascato dentro. Ora si accontentava di sedersi sul ciglio, con le gambe a penzoloni nel vuoto.
Ha scritto il Jun 15, 2016, 15:08
Forse perché aveva quella gamba storta e le mancava la madre come a lui mancava una moglie e le mancanze si assomigliano un po’ tutte.
Ha scritto il Jun 15, 2016, 15:07
C’erano passati attraverso in apnea, lui rifiutando il mondo e lei sentendosi rifiutata dal mondo, e si erano accorti che non faceva poi una gran differenza.
Ha scritto il Jun 15, 2016, 15:07
Ernesto le aveva chiesto scusa, ma poi si era piegato di nuovo sulle sue labbra e Soledad aveva sentito tutta la polvere depositata sul cuore negli anni sollevarsi in un vortice e finirle negli occhi.

Ha scritto il Dec 12, 2016, 13:41
Il film
Il film
Immagine tratta dal film omonimo

Ha scritto il Apr 22, 2017, 18:27
Ricevuto il 18/04/2017 da Giorgia (Udine) in cambio di "Giuda" di Amos Oz - Acciobooks
Ha scritto il Apr 22, 2016, 10:24
853.92 GIO 15051 Letteratura Italiana
Ha scritto il Apr 25, 2015, 10:05
I numeri primi sono divisibili soltanto per 1 e per sè stessi. Se ne stanno al loro posto nell’infinita serie dei numeri naturali, schiacciati come tutti fra due, ma un passo in là rispetto agli altri. Sono numeri sospettosi e solitari e per ...Continua
Pag. 143

Ha scritto il Dec 05, 2016, 10:29
Film
Autore:

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi