Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La solitudine dei numeri primi

Di

Editore: A. Mondadori (Scrittori italiani e stranieri)

3.4
(26250)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 304 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Portoghese , Catalano , Francese , Olandese , Chi tradizionale , Finlandese , Tedesco , Chi semplificata , Polacco

Isbn-10: 8804577029 | Isbn-13: 9788804577027 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , Cofanetto , eBook , Altri

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Ti piace La solitudine dei numeri primi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Alice ha sette anni e odia la scuola di sci, ma suo padre la obbliga ad andarci. È una mattina di nebbia fitta, lei ha freddo e il latte della colazione le pesa sullo stomaco. In cima alla seggiovia si separa dai compagni e, nascosta nella nebbia, se la fa addosso. Per la vergogna decide di scendere a valle da sola, ma finisce fuori pista, spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno. Mattia è un ragazzino intelligente con una gemella ritardata, Michela. La presenza costante della sorella umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei. Per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia decide di lasciare Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e di Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze, così profondamente segnate, si incroceranno e i due protagonisti si scopriranno strettamente uniti eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano "primi gemelli": due numeri primi separati da un solo numero pari, vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero.
Ordina per
  • 5

    Esperienza personale

    ho letto questo libro qualche tempo fa. Sono sempre alla ricerca delle risposte alle domande della mia vita. Questo romanzo mi ha molto scosso perché io sono Matteo e vorrei conoscere altre persone ch ...continua

    ho letto questo libro qualche tempo fa. Sono sempre alla ricerca delle risposte alle domande della mia vita. Questo romanzo mi ha molto scosso perché io sono Matteo e vorrei conoscere altre persone che si riconoscono nei due protagonisti. La più bella frase che ho letto in una recensione e che vorrei fare mia è di LuciaD, in un altro sito, e dice: "Può' sembrare assurdo ma ci sono tantissime persone con una profonda solitudine interiore ed una razionalità da paura che non riescono a superare nemmeno davanti all'amore della loro vita" Forse le mie parole si disperderanno nel nulla

    ha scritto il 

  • 3

    Questo libro è indubbiamente molto triste ma è da leggere. A tratti è pure angosciante perché la storia non lascia intravedere un minimo di speranza in un futuro migliore, infatti non c'è neanche il l ...continua

    Questo libro è indubbiamente molto triste ma è da leggere. A tratti è pure angosciante perché la storia non lascia intravedere un minimo di speranza in un futuro migliore, infatti non c'è neanche il lieto fine. Tuttavia la storia dei due protagonisti è davvero molto toccante. Alice e Mattia si vogliono bene, si cercano continuamente, sono morbosamente attratti l'uno dall'altro ma non riusciranno mai ad interagire pienamente tra di loro a causa dei traumi della loro infanzia. Due "incidenti" paralleli per cui Alice resterà menomata fisicamente e Mattia ferito psicologicamente, ciò inevitabilmente li porta a rinchiudersi nella loro solitudine. L'autore scava a fondo in questa solitudine che accompagna Alice e Mattia dall'infanzia all'età adulta, entra nella psicologia dei due protagonisti facendo emergere i loro problemi: handicap, masochismo, anoressia, bullismo, famiglie essenti. E' un libro che fa riflettere molto e forse rende chi legge più consapevole del fatto che non si tratta solo di una "storia inventata" dall'autore bensì di una realtà attualissima, la realtà di tanti giovani di oggi.

    ha scritto il 

  • 4

    La solitudine dei numeri primi

    Sorpresa perchè ne avevo sentito parlare molto ma anche molto male XD. Questo libro non fa ridere, fa da specchio ad una società moderna che racchiude il magico/disperato mondo degli adolescenti....ma ...continua

    Sorpresa perchè ne avevo sentito parlare molto ma anche molto male XD. Questo libro non fa ridere, fa da specchio ad una società moderna che racchiude il magico/disperato mondo degli adolescenti....ma anche un mondo di grandi che ignorano completamente il loro habitat. Una scrittura leggera, pulita senza troppi ma e se. Molto soddisfatta.

    " Perchè lei e Mattia erano uniti da un filo elastico e invisibile, sepolto sotto un mucchio di cose di poca importanza, un filo che poteva esistere soltanto fra due come loro: due che avevano riconosciuto la propria solitudine l'uno nell'altra"

    ha scritto il 

  • 2

    La delusione dei numeri primi

    Ho aspettato anni prima di mettermi a leggere il libro di cui TUTTI parlavano. E lo trovo davvero sopravvalutato e deludente. Un romanzo che scorre bene. Ma niente di più. Non mi ha trasmesso nessuna ...continua

    Ho aspettato anni prima di mettermi a leggere il libro di cui TUTTI parlavano. E lo trovo davvero sopravvalutato e deludente. Un romanzo che scorre bene. Ma niente di più. Non mi ha trasmesso nessuna emozione, se non qualche pagina qua e là. Peccato

    ha scritto il 

  • 0

    Incipit

    Alice Della Rocca odiava la scuola di sci. Odiava la sveglia alle sette e mezzo del mattino anche nelle vacanze di Natale e suo padre che.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/s/la-solit ...continua

    Alice Della Rocca odiava la scuola di sci. Odiava la sveglia alle sette e mezzo del mattino anche nelle vacanze di Natale e suo padre che.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/s/la-solitudine-dei-numeri-primi-paolo-giordano/

    ha scritto il 

  • 4

    Note:一段愛與糾結的故事。

    1.看完才明白為什麼是《質數的孤獨》而非〝孤獨的質數〞。
    2.如男主角所說,倆人就像是孿生質數,始終保持著間隔,卻並肩平行前進。
    3.根本PTSD的兩位都沒有放過自己的意思,幸好他們並未失去嘗試再愛一次的能力。
    4.非常容易讀。ED讓人扼腕又不得不同意,好個歐式浪漫。

    ha scritto il 

  • 3

    Come nasce un best-seller?

    Domanda: come può un libro carino, ben scritto ma assolutamente niente di più trasformarsi in un best-seller, ispirare un film (peraltro, conseguenza del punto precedente), far parlare così tanto di ...continua

    Domanda: come può un libro carino, ben scritto ma assolutamente niente di più trasformarsi in un best-seller, ispirare un film (peraltro, conseguenza del punto precedente), far parlare così tanto di sé etc. etc.?
    Non dico certo che è un'opera da buttare, ma per me rimane un mistero il suo successo.

    ha scritto il 

  • 3

    Llevaba tiempo queriendo leer este libro porque me lo habían recomendado en más de una ocasión y la verdad es que no me ha gustado nada el libro . Es sencillo de leer pero no me gustó nada el tono tan ...continua

    Llevaba tiempo queriendo leer este libro porque me lo habían recomendado en más de una ocasión y la verdad es que no me ha gustado nada el libro . Es sencillo de leer pero no me gustó nada el tono tan pesimista que inunda todo el libro, con personajes con problemas que no logran superar en todo el libro .

    Una historia triste dirigida principalmente a un público joven, con un final abierto a la imaginación del lector y en línea con el tono general del libro.

    De momento, no tengo intención de leerme más libros de este autor

    ha scritto il 

Ordina per