La solitudine del manager

Di

Editore: Feltrinelli (I Canguri)

3.8
(1065)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8807700387 | Isbn-13: 9788807700385 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Hado Lyria

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace La solitudine del manager?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il detective privato Pepe Carvalho questa volta è alle prese con il mistero di un manager, da lui conosciuto per puro caso anni prima negli Stati Uniti, trovato morto nei dintorni di Barcellona. Nella tasca del cadavere l'assassino, in segno di sprezzo e per depistare le indagini, ha infilato un paio di slip da donna. Tanto basta alla polizia per etichettare il delitto come l'eliminazione del cliente molesto da parte del protettore di una prostituta infastidita. Ma l'arguto Carvalho, ingaggiato dalla vedova del manager perchè chiarisca il caso con la massima discrezione, scopre inevitabilmente un'altra verità... ben più scomoda.
Ordina per
  • 2

    Scritto nel 1977

    arrivata a metà non avevo ancora capito di che parlava, e continuavano e essere introdotti altri personaggi. Comunque col franchismo appena finito, nel fermento che ha travolto la Spagna, sono arriv ...continua

    arrivata a metà non avevo ancora capito di che parlava, e continuavano e essere introdotti altri personaggi. Comunque col franchismo appena finito, nel fermento che ha travolto la Spagna, sono arrivate pure le multinazionali. Le multinazionali sono cattivissime, pasticciano con la politica, distruggono senza ripensamenti vite umane. Adesso pare un'informazione superata, anche le multinazionali sono superate, bisogna capirlo però Montalban.

    ha scritto il 

  • 4

    Appassionante noir, che gioca con le citazioni di altri grandi classici del genere, insaporita dal gusto gourmet di Pepe, in un preciso contesto politico, una Spagna ferita e umiliata dal franchismo, ...continua

    Appassionante noir, che gioca con le citazioni di altri grandi classici del genere, insaporita dal gusto gourmet di Pepe, in un preciso contesto politico, una Spagna ferita e umiliata dal franchismo, dove una sinistra sempre meno idealista e sempre più marcia è pronta a tutto per la sete di potere.

    ha scritto il 

  • 2

    La solitudine del manager

    Che delusione. Ho fatto una tremenda fatica a finirlo. Purtroppo mi è difficile abbandonare un libro, anche quando non mi piace. Ambientato a Barcellona negli anni 70: troppa politica, troppi "amici", ...continua

    Che delusione. Ho fatto una tremenda fatica a finirlo. Purtroppo mi è difficile abbandonare un libro, anche quando non mi piace. Ambientato a Barcellona negli anni 70: troppa politica, troppi "amici", troppe situazioni ingarbugliate. Chi mi è davvero piaciuto e mi ha fatto tanta tenerezza è stato il fedele Biscuter. Provero' a leggere altro dello stesso autore visto che questo è stato il primo.

    ha scritto il 

  • 4

    Il solito dissacrante Pepe Carvalho alle prese con un intrigo di proporzioni davvero giganti, sullo sfondo di una Barcellona in transizione dal potere franchista alla democrazia, tra un buon bicchiere ...continua

    Il solito dissacrante Pepe Carvalho alle prese con un intrigo di proporzioni davvero giganti, sullo sfondo di una Barcellona in transizione dal potere franchista alla democrazia, tra un buon bicchiere di vino ed una ricetta catalana coi fiocchi, in un episodio più discorsivo che "d'azione" vera e propria.

    ha scritto il 

  • 3

    Devo dire che non mi ha entusiasmato ma comincia a piacermi questo anomalo Pepe che vive fuori dagli schemi della vita imposta. Si sentono le ferite di una dittatura che a me appare lontana e poco con ...continua

    Devo dire che non mi ha entusiasmato ma comincia a piacermi questo anomalo Pepe che vive fuori dagli schemi della vita imposta. Si sentono le ferite di una dittatura che a me appare lontana e poco conosciuta ma che la Spagna certo non ha dimenticato.
    Andrò avanti con la serie, uno ogni tanto va bene.

    ha scritto il 

  • 3

    Se Tatuaggio può essere considerato il pilota della serie, è con questo secondo romanzo che Vazquez Montalban inizia a costruire davvero il mondo di Pepe Carvalho. Entrano in scena, con discrezione, i ...continua

    Se Tatuaggio può essere considerato il pilota della serie, è con questo secondo romanzo che Vazquez Montalban inizia a costruire davvero il mondo di Pepe Carvalho. Entrano in scena, con discrezione, i personaggi di contorno (l’amante Charo, l’assistente Biscuter, l’informatore Bromuro) e l’identità del detective-gourmet inizia a delinearsi in maniera compiuta. Naturalmente anche La solitudine del manager è un noir atipico: si parla di politica (molto) o di gastronomia (come al solito) ma, paradossalmente, la cosa meno riuscita è proprio l'intreccio giallo, che scivola nelle acque torbide al confine tra finanza, potere ed eversione senza mai brillare per originalità.

    In primo piano c’è un gruppo di ex studenti rivoluzionari che si ritrovano a condividere, un quarto di secolo dopo, un presente di radioso successo in campo imprenditoriale o professionale, cercando faticosamente di trovare un filo logico tra l’affermazione sociale borghese e gli ideali di gioventù. Intanto la Barcellona che fa da sfondo alla vicenda si scrolla di dosso la polvere del franchismo e brucia i suoi vestiti vecchi. Prendendo la rincorsa per fare il grande salto verso ciò che diventerà, la città fa i conti col passato, la disillusione, l’impossibilità della coerenza.

    ha scritto il 

  • 4

    Di non facile accesso per me... Forse ho masticato troppi nordici?? Ma di sicuro non ho mai letto un giallo così letterario! Lingua ricca e colorata di immagini particolari. Bello.

    ha scritto il 

  • 3

    TERRA - bollito

    l'andamento questione da risolvere - persone con la loro storia fatta di passato da ricostruire e presente con radici nel passato - piatti e cibarie - rapporto con l'altro: rapporto con il sesso, appe ...continua

    l'andamento questione da risolvere - persone con la loro storia fatta di passato da ricostruire e presente con radici nel passato - piatti e cibarie - rapporto con l'altro: rapporto con il sesso, appesantisce più che dare forma.
    sì insomma, un po' due palle.
    un intreccio, fatto a coda più che a treccia.

    ha scritto il 

  • 4

    È vero, non tutti i polizieschi di Montalban vanno a segno ma questo proprio si: Pepe Carvalho stavolta ha una buona storia raccontata bene. Molto spagnolo e molto verace, una lettura piacevole con il ...continua

    È vero, non tutti i polizieschi di Montalban vanno a segno ma questo proprio si: Pepe Carvalho stavolta ha una buona storia raccontata bene. Molto spagnolo e molto verace, una lettura piacevole con il giusto mix di acume ed ironia.

    ha scritto il 

Ordina per