La solitudine del satiro

di | Editore: Bur
Voto medio di 232
| 41 contributi totali di cui 37 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 26/03/15
Sarò ripetitivo, ma non c'é scelta: inutile illudersi il destino degli italiani é segnato. Quello che vedeva Flaiano dalla fine degli anni cinquanta ai primissimi anni settanta é la natura degli italiani. Una natura che non prometteva niente di ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 25/09/13
A tratti pesante e noioso ma alcune descrizioni di Roma ed eventi della nostra storia passata sono davvero interessanti e valgono la lettura completa del libro.
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 24/02/13
"Quello che volevo ricordare è una strada, un film un vecchio poeta: cose disparate che si mescolano poco chiaramente non solo nella memoria ma anche in un diario" Un libro miscellanea, quindi; uno di quelli da leggere senza l' ansia del filo ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 12/10/12
[pag.32] ..Oh, il ritorno periodico di questi nomi! Io non li scriverò, essi mi suscitano un sospetto persino ortografico, ma li so a memoria, come tutti. Dimenticheremo il nome dei nostri maestri, il nome della persona che amammo per un giorno ma ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 05/09/12
Vorrei guardare e raccontare la realtà con lo stesso sguardo paradossale di Flaiano, vorrei avere la sua fulminante intelligenza, la sua capacità di racchiudere in una frase un'intera filosofia. Più volte in questo libro ci si chiede se fosse ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 31, 2010, 19:48
Il romanziere « impegnato » verrà fatalmente alla resa dei conti col realismo che non può non essere allineato. Dovrà infilare un binario, percorrerlo, nell'illusione di essere un viaggiatore, mentre è un trasportato, un utente della ferrovia ... Continua...
Pag. 342
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 18, 2010, 16:51
Io credo per esempio, nella Libertà e di questo vorrei parlarle. […]Quest’amore per la libertà è l’unico errore giovanile che io non rifiuto e che condiziona tutti i miei errori di oggi. Ma poiché questi errori mi aiutano a vivere, mi ... Continua...
Pag. 34
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 18, 2010, 16:27
Signor Sindaco, credo ormai di aver capito come si costruisce una strada in un quartiere nuovo, a Roma. Così: si istalleranno dapprima in aperta campagna i pali con il nome della strada che si vuol tracciare, facendo bene attenzione che il nome ... Continua...
Pag. 17
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 17, 2010, 16:01
Il terzo modo di leggere un libro è il più semplice, ma è proprio dei grandi lettori. Si acquista con l'età, l'esperienza, oppure è un dono che si scopre in se stessi, da ragazzi, con la rivelazione delle prime letture. Si tratta di non ... Continua...
Pag. 354
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi