Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La solitudine delle madri

By Marilde Trinchero

(77)

| Mass Market Paperback | 9788874872701

Like La solitudine delle madri ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L'autrice esplora il territorio della maternità descrivendo l'esperienza di essere madre attraverso la disamina di quegli aspetti psicologici che di norma vengono taciuti, se non addirittura censurati, dal superficiale mito della madre "eternamente a Continue

L'autrice esplora il territorio della maternità descrivendo l'esperienza di essere madre attraverso la disamina di quegli aspetti psicologici che di norma vengono taciuti, se non addirittura censurati, dal superficiale mito della madre "eternamente appagata e felice". Depressione, momenti di rabbia, amarezza per rinunce, aspirazioni professionali non realizzate, stanchezza, solitudine sono tutti sentimenti che fanno della maternità un vissuto autenticamente umano, di pari dignità con felicità, commozione, dedizione e senso di autorealizzazione. Una delle esperienze più profonde che possa vivere una donna viene qui descritta a tutto tondo, in una complementarità delle parti luminose con i lati d'ombra.

17 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 3 people find this helpful

    Finalmente si può parlare, e con parole semplici e chiare, di quanto essere madri sia anche difficile, faticoso, snervante, a tratti alienante. Certo, senza nulla togliere al grande amore che proviamo per i nostri figli. Senza che la nostra stanchezz ...(continue)

    Finalmente si può parlare, e con parole semplici e chiare, di quanto essere madri sia anche difficile, faticoso, snervante, a tratti alienante. Certo, senza nulla togliere al grande amore che proviamo per i nostri figli. Senza che la nostra stanchezza tolga forza al desiderio che abbiamo di loro. Ammettere di sentirsi a volte dolorosamente estraniate da se stesse, ammettere di aver fatto una fatica boia ad allattare, non significa essere madri degenerate. Significa solo togliere quella patina di doratura posticcia che sempre viene appiccicata alla maternità. La mistica della maternità, dove ogni donna è automaticamente madonna e regge con una sola mano il peso del proprio pargolo senza sentire fatica, col sorriso sulle labbra e dimentica di se stessa e degli altri. Accostare l'umanità che in ogni donna risiede, perciò di fianco all'infinito amore per il figlio mettere il sudore di reggerlo, è sempre sembrato un atto sacrilego, obbligando le donne a nascondere o negare la loro sofferenza, lasciandole di fatto sole ad affrontare la propria, normale, ovvia, difficoltà di essere madri. Parliamone tra di noi con sincerità e scopriremo che, fuori dall'icona stereotipata, noi madri siamo tutte un mix di felicità senza freni e stanca inquietudine.

    Is this helpful?

    Somnia said on Dec 7, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro per sfatare il mito della madre perfetta, angelicata solo amore, che nega sé stessa per i figli e che in loro deve trovare l'unica ragione di vita. Per non sentirsi mostri incompresi quando le esigenze personali si fanno sentire, quando la f ...(continue)

    Un libro per sfatare il mito della madre perfetta, angelicata solo amore, che nega sé stessa per i figli e che in loro deve trovare l'unica ragione di vita. Per non sentirsi mostri incompresi quando le esigenze personali si fanno sentire, quando la fatica diventa insopportabile perché negata da stereotipi. Lerché dar sfogo ai propri bisogni ci rende persone e madri migliori. Ne abbiamo il diritto. Un libro da leggere se sei madre, ma anche padre o se lo vuoi diventare.

    Is this helpful?

    Pendolante said on Oct 5, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro interessante. Bello leggere nero su bianco la fatica della maternità, la stanchezza. Una cosa che tutte le mamme conoscono ma poche osano dire.
    Personalmente non condivido le parti in cui si parla di allattamento e di condivisione del sonno(l'i ...(continue)

    Libro interessante. Bello leggere nero su bianco la fatica della maternità, la stanchezza. Una cosa che tutte le mamme conoscono ma poche osano dire.
    Personalmente non condivido le parti in cui si parla di allattamento e di condivisione del sonno(l'importante personalmente è trovare soluzioni che facciano star bene me e i miei figli).

    Is this helpful?

    Nur said on Oct 5, 2011 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    [...]Passano le settimane, i mesi. In alcuni casi la donna ha
    una bella rete di protezione familiare intorno. Un lavoro
    che la può attendere senza troppe pressioni, e lei può decidere
    con serenità se rientrare o prolungare l’assenza fino a
    che un
    ...(continue)

    [...]Passano le settimane, i mesi. In alcuni casi la donna ha
    una bella rete di protezione familiare intorno. Un lavoro
    che la può attendere senza troppe pressioni, e lei può decidere
    con serenità se rientrare o prolungare l’assenza fino a
    che un asilo nido o una nonna o una tata la possano egregiamente
    sostituire. Il compagno non solo la sostiene nelle
    sue decisioni, ma ha già anche ordinato l’ultimo modello di
    macchina station wagon (quella su cui sale anche il cane
    che non perde un pelo) che pagherà in contanti. Lei ogni
    tanto lascia volentieri il bambino a qualcuno che se ne occupa
    altrettanto volentieri ed esce con le amiche: un abito
    nuovo, un film, una mostra, una passeggiata nel verde.
    Fantascienza.[...]

    Finalmente uno sguardo sincero sulla maternità, che troppo spesso è idealizzata

    Is this helpful?

    Madame Mim said on May 24, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro mi ha fatto riflettere sul mio ruolo di madre ed accettare sbagli e stanchezze.
    Finalmente si parla non della mamma perfetta e tutto fare, ma di una donna che a volte è stanca e che fatica nella gestione di casa, lavoro, marito e bambino ...(continue)

    Questo libro mi ha fatto riflettere sul mio ruolo di madre ed accettare sbagli e stanchezze.
    Finalmente si parla non della mamma perfetta e tutto fare, ma di una donna che a volte è stanca e che fatica nella gestione di casa, lavoro, marito e bambino.
    Ottimo punto di partenza per ogni laboratorio sulla maternità.

    Is this helpful?

    D. said on Feb 28, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E non sentirsi più sola

    Il libro di Marilde è molto bello ma ciò che lo rende unico è la continuità di pensiero della sua autrice che è sempre voce partecipativa dei nostri blog. Grazie Marilde.

    La mia personale recensione la trovate nel mio blog:
    http://mammacattiva.blog ...(continue)

    Il libro di Marilde è molto bello ma ciò che lo rende unico è la continuità di pensiero della sua autrice che è sempre voce partecipativa dei nostri blog. Grazie Marilde.

    La mia personale recensione la trovate nel mio blog:
    http://mammacattiva.blogspot.com/2009/11/la-solitudine-…

    Is this helpful?

    Mamma Cattiva said on Jan 29, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (77)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Mass Market Paperback 146 Pages
  • ISBN-10: 8874872704
  • ISBN-13: 9788874872701
  • Publisher: Ma.Gi.
  • Publish date: 2008-01-01
Improve_data of this book