La sposa spagnola

Di

Editore: Leggereditore

4.2
(120)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 560 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8865081759 | Isbn-13: 9788865081754 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Rosa

Ti piace La sposa spagnola?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nel mar dei Caraibi, un pirata coraggioso e senza scrupoli e una donna affascinante e di rara bellezza si incontrano... e il loro destino cambierà per sempre. Avventura, emozioni e un’accurata ricostruzione storica fanno di questo romanzo un’imperdibile lettura!
Sullo sfondo di paesaggi esotici, dalla bellezza incantatrice, si snodano le vicende del pirata John McFee, uomo senza scrupoli, dal passato oscuro e controverso. Il suo cammino lo porterà a combattere aspramente durante la presa di Panama, a vivere tra gli indios della giungla e a solcare i mari verso l’isola di Barbados. Soprannominato il meticcio dagli occhi di ghiaccio, John vedrà le sue difese sciogliersi al sole dei Caraibi, quando una misteriosa quanto attraente donna farà irruzione nella sua vita. Tuttavia Soledad è restia a fidarsi... la semplice vicinanza dell’uomo la terrorizza, lasciandola senza respiro.
Riuscirà il sentimento, quello puro, a scalfire l’animo inquieto di un pirata fin troppo avvezzo a selvaggi ammutinamenti e a bufere inarrestabili?
Ordina per
  • 5

    Travolgente!!!

    Sullo sfondo di paesaggi esotici, dalla bellezza incantatrice, si snodano le vicende del pirata John McFee, uomo senza scrupoli dal passato oscuro e controverso. Il suo cammino lo porterà a combattere ...continua

    Sullo sfondo di paesaggi esotici, dalla bellezza incantatrice, si snodano le vicende del pirata John McFee, uomo senza scrupoli dal passato oscuro e controverso. Il suo cammino lo porterà a combattere aspramente durante la presa di Panama, a vivere tra gli indios della giungla e a solcare i mari verso l’isola di Barbados. Soprannominato ‘il meticcio dagli occhi di ghiaccio, John vedrà le sue difese sciogliersi al sole dei Caraibi, quando una misteriosa quanto attraente donna farà irruzione nella sua vita. Tuttavia, Soledad è restia a fidarsi… la semplice vicinanza dell’uomo la terrorizza, lasciandola senza respiro. Solo un sentimento puro saprà forse scalfire l’animo inquieto di un pirata avvezzo a feroci arrembaggi e bufere inarrestabili.
    La Sposa Spagnola è ambientato durante e dopo la presa di Panama del 1671. Un paesaggio incontaminato, verde e azzurro, ancora selvaggio e solo parzialmente conquistato fa da sfondo all’entusiasmante vicenda narrata ne La Sposa Spagnola. Lo scintillante Mare dei Caraibi, l’assolata Panama, gli angusti spazi delle imponenti e velocissime navi pirata sono solo alcuni dei luoghi nei quali i protagonisti del romanzo spin-off si ritrovano a muoversi. Personaggi che, in poco tempo, prendono forma e attraggono chi legge con il loro insuperabile magnetismo.
    Su tutti regna incontrastata Soledad, bella, semplice e sensibile giovane donna, rinchiusa – e presto dimenticata – in un convento con la sola colpa di possedere un corpo voluttuoso ed a causa di ciò considerata una creatura del demonio, da punire e soffocare.
    Soledad e John sono i protagonisti indiscussi del romanzo e, insieme, reggono l’impalcatura dell’intera storia senza che questa vacilli neppure un istante. I colpi di scena non mancano, le minuziose descrizione della vita marinaresca neppure. Il susseguirsi di eventi, imprevisti e imprevedibili, trascina il lettore in un vero e proprio vortice di spregiudicata avventura a bordo di maestosi velieri che solcano il tempestoso Mare dei Caraibi.

    L’evolversi del rapporto fra Soledad e John è anch’esso costruito con maestria, passo dopo passo, senza il ricorso a forzature di alcun genere. La loro è una storia tormentata, ardente e totalizzante. John è un uomo rude, a tratti violento. Il suo passato è oscuro, la sua morale senza scrupoli. Eppure, fin dal primo momento in cui il suo sguardo si posa sulla splendida donna indifesa alla sua mercè, non può fare a meno di rimettere in discussione una vita di certezze. Le scene d’amore sono intense, ricche di sentimento, anche se alcune molto forti sia nei contenuti che nella forma. Non disturbano né distraggono dalla lettura grazie anche al modo con il quale vengono descritte, vivido e coinvolgente.

    Lo stile, semplice ma curato, è impreziosito da dialoghi dal ritmo serrato e piuttosto vivace. Il lavoro di ricerca storica intrapreso da K. McGregor è ammirevole e si rispecchia pienamente nelle perfette ricostruzioni del gergo marinaresco, delle battaglie e delle tecniche di manovra navali, e più in generale nella rievocazione di quell’epoca così affascinante che è il Seicento.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Lettura piacevole, consigliata a chi abbia voglia di evadere un po' con semplicità e naturalezza. In alcuni punti potrebbe sembrare che le scene erotiche siano predominanti e spesso un po' scontate, t ...continua

    Lettura piacevole, consigliata a chi abbia voglia di evadere un po' con semplicità e naturalezza. In alcuni punti potrebbe sembrare che le scene erotiche siano predominanti e spesso un po' scontate, tuttavia i colori del mare, le ambientazioni, i pirati e le varie azioni, sono fantastiche. L'autrice ti fa addentrare nel romanzo, ti fa incollare alle pagine fin da subito. Il finale mi sembra un po' troppo alla "è vissero tutti felici e contenti" ma tutto sommato meglio così! Personaggi un po' stereotipati ma le stelline sono tutte per le ambientazioni, frutto sicuro di un attento studio e passione.

    ha scritto il 

  • 3

    E' un harmony...

    E' dello stile Harmony, ma la copertina mi ha tratta in inganno... Credevo fosse un romanzo con solida ambientazione storica, dettagli e trama avvincente (tipo un follet, per intenderci...), e invece ...continua

    E' dello stile Harmony, ma la copertina mi ha tratta in inganno... Credevo fosse un romanzo con solida ambientazione storica, dettagli e trama avvincente (tipo un follet, per intenderci...), e invece mi sono ritrovata tra le mani dei protagonisti-clichè: lui, selvaggio e crudele, lei bellissima (ma va?) e innocente... e tutto quel che ne deriva.
    Non do' meno di tre stelle, perchè non è scritto male, ma è privo di... solidità...

    ha scritto il 

  • 4

    Questo è il primo romanzo che leggo della McGregor e devo dire che mi è molto piaciuto.
    Descrive accuratamente magnifici paesaggi tropicali e le avventure dei pirati che solcavano i mari nel 1670.
    Dal ...continua

    Questo è il primo romanzo che leggo della McGregor e devo dire che mi è molto piaciuto.
    Descrive accuratamente magnifici paesaggi tropicali e le avventure dei pirati che solcavano i mari nel 1670.
    Dalla quieta austerità di un convento al palazzo del conte Cervet.
    Dalle luride mani di una minacciosa ciurma di pirati alla cabina della Golden Lady.
    Per finire poi nella giungla e quindi a Barbados.
    Inizia e si dipana così l’intricata vicenda di Soledad, prima sposa di un nobiluomo spagnolo violento e vendicativo, poi vittima dei pirati di Morgan e infine prigioniera e vittima consenziente del pirata, John McFee.
    Tre momenti.
    Tre situazioni.
    Tre luoghi dove i personaggi cambiano e ritrovano se stessi, affascinanti le dinamiche comportamentali e psicologiche dei protagonisti che sono ben delineati e che già dopo le prime 100 pagine sembra di conoscere da sempre.

    ha scritto il 

  • 5

    sensazionale

    Era da parecchio tempo che un libro non mi prendeva così come ha fatto "La sposa spagnola"...L'autrice ha la capacità di trasportare il lettore nel mondo di Jhon e Soledad, fatto di navi, pirati, cors ...continua

    Era da parecchio tempo che un libro non mi prendeva così come ha fatto "La sposa spagnola"...L'autrice ha la capacità di trasportare il lettore nel mondo di Jhon e Soledad, fatto di navi, pirati, corsari e paradisi terrestri...Lo consiglio vivamente!

    ha scritto il 

  • 5

    Sapevo che mcfee mi avrebbe avvinto*****e in effetti ho letto le oltre 500 pagg in un fiato, scorrendo le pag,per scoprire cosa succedeva dopo.Soledad, sola, bella e innocente, con un carattere determ ...continua

    Sapevo che mcfee mi avrebbe avvinto*****e in effetti ho letto le oltre 500 pagg in un fiato, scorrendo le pag,per scoprire cosa succedeva dopo.Soledad, sola, bella e innocente, con un carattere determinato sotto all'ubbidienza impartitale a suon di scudiscio.John, nome comune, morto dentro, ma assetato di vendetta.uno sguardo, e decide subito di fare di S.la sua donna.ovviamente le sue intenzioni non sono onorevoli.inizialmente

    ha scritto il 

  • 4

    Incredibile in quanti modi diversi le persone possano essere coraggiose.
    Il commento sul retro di copertina è molto, molto simile a quello di un altro libro della stessa autrice; ma non lasciatevi ing ...continua

    Incredibile in quanti modi diversi le persone possano essere coraggiose.
    Il commento sul retro di copertina è molto, molto simile a quello di un altro libro della stessa autrice; ma non lasciatevi ingannare, le storie sono molto, molto diverse! E entrambe sono molto, molto, MOLTO intense!

    ha scritto il 

  • 5

    Premetto che ho letto tutta al contrario questa saga partendo proprio da questo romanzo. Sarà proprio per questo o proprio per la staria in sè ma rimane il mio preferito. Bellissimi protagonisti!!!! ...continua

    Premetto che ho letto tutta al contrario questa saga partendo proprio da questo romanzo. Sarà proprio per questo o proprio per la staria in sè ma rimane il mio preferito. Bellissimi protagonisti!!!!

    ha scritto il 

Ordina per