Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La stanza delle meraviglie

Di

Editore: Arnoldo Mondadori

4.2
(302)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 649 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Spagnolo , Francese

Isbn-10: 8804616709 | Isbn-13: 9788804616702 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La stanza delle meraviglie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ben e Rose hanno un sogno in comune: avere una vita completamente diversa da quella che si ritrovano. Ben vorrebbe riunirsi al padre che non ha mai incontrato. Rose colleziona articoli di giornale e foto di una misteriosa attrice che sogna di conoscere. Quando entrambi trovano un pezzettino di puzzle che potrebbe aiutarli a ricostruire il quadro delle loro vite, partono alla ricerca di quello che hanno perso. Due storie lontane cinquant'anni, una raccontata in parole, l'altra in immagini, procedono parallele per poi incontrarsi in maniera inaspettata, in un gioco di simmetrie.
Ordina per
  • 3

    Il valore della memoria in un intrigante intreccio di parole e immagini

    Da un paio d’anni, più precisamente dal momento in cui ho intuito che l’età dei miei alunni sarebbe scesa notevolmente, ho cominciato ad accompagnare alle mie consuete letture anche dei testi annovera ...continua

    Da un paio d’anni, più precisamente dal momento in cui ho intuito che l’età dei miei alunni sarebbe scesa notevolmente, ho cominciato ad accompagnare alle mie consuete letture anche dei testi annoverabili nel settore della cosiddetta “letteratura per ragazzi” (espressione discutibile ma spesso didatticamente utile). In questo percorso, mio fratello mi è stato di grande aiuto perché, trasformatosi da detrattore della letteratura in accanito lettore dei generi più svariati (letterari e non), ha creato una piccola biblioteca di tutto rispetto, in cui si va dai grandi classici ai saggi di argomento scientifico e filosofico, dai fumetti alla poesia, dalla letteratura per ragazzi alle riviste storiche. Sbirciando tra i suoi scaffali, giorni fa mi sono imbattuta in questo volume e ho deciso di prenderlo in prestito mentre lui mi strapazzava, sottolineando la poca opportunità di definire “letteratura per ragazzi” quello che sarebbe un esempio di graphic novel.Vada per il genere. In realtà, però, a me interessa altro. Piacerebbe o no questo libro ai miei alunni? Le splendide illustrazioni e l’idea stessa di una struttura narrativa costruita sull’intreccio di parole e immagini sembrerebbero loro affascinanti, ma credo che sarebbero colpiti soltanto da quest’elemento. Dal punto di vista tematico, infatti, nulla si differenzia dai romanzi pensati per i ragazzini: il dolore dovuto alla perdita di almeno un genitore, le complesse situazioni familiari, l’importanza dell’amicizia, la suspense e il ritmo serrato … Ciò che a me è piaciuto di più, comunque, è proprio l’idea di far ruotare tutto intorno ad una “stanza delle meraviglie”, perché credo che ciascuno di noi abbia la tendenza a conservare piccoli oggetti densi di significato, che rappresentano frammenti di un passato che non vogliamo rischiare di dimenticare. Ecco, su quest’aspetto mi soffermerei con i ragazzi, per provare a farli riflettere sul fatto che l’ostentato disinteresse che loro manifestano spesso per ogni forma di visita guidata non ha in realtà ragione d’esistere.

    ha scritto il 

  • 4

    [閱讀心得] 《奇光下的祕密》

    閱讀網誌:http://woo-goo.blogspot.sg/2015/06/Wonderstruck-Brian-Selznick.html

    插畫與文字並行
    這本書的其中一個特點就是插畫。這插畫滿特別的,雖然有些看起來真的很恐怖,比如眼珠zoom了再zoom。可是插畫和文字其實代表著兩個故事路線,並行下最後相遇,把整個故事都結合成一個完整的作品了

    故事背景
    這時一個耳朵失聰的世界。和上一次看的 ...continua

    閱讀網誌:http://woo-goo.blogspot.sg/2015/06/Wonderstruck-Brian-Selznick.html

    插畫與文字並行
    這本書的其中一個特點就是插畫。這插畫滿特別的,雖然有些看起來真的很恐怖,比如眼珠zoom了再zoom。可是插畫和文字其實代表著兩個故事路線,並行下最後相遇,把整個故事都結合成一個完整的作品了

    故事背景
    這時一個耳朵失聰的世界。和上一次看的不同,那是癌症的世界。但是同樣的,都是我們不曾注意或不熟悉的世界。這一部發生在90年代的故事,在想以前的年代是不是大家都很喜歡離家出走去倫敦?.....突然間想到了《偽倫敦》一書...(¬_¬)

    班的第一步
    這一部故事角色超級少的,班,原本就是一隻耳朵失聰的小孩,遭到雷擊後竟然連另一隻耳朵也聽不見了。超衰的。而且,被雷擊竟然還活得好好的....anyway,這只是文學小說。原本就很掛念亡母的他,在母親房間看到關於爸爸留下的東西後,就一股衝動的離家出走了。這小孩真大膽,以前我連跑出街玩都怕了。就這樣一步一腳印,他來到了關閉的書店,然後又來到了博物館。這博物館跟他所看見的爸爸遺留的文件中相關,所以他認為爸爸一定就在這裡。

    就這樣誤打誤撞,他找到了那搬遷了的書店。然後....就遇到他奶奶!

    ha scritto il 

  • 2

    4/10

    I disegni fanno il loro sporco lavoro nel rendere affascinante una storiella che di per sé è sconnessa e inconcludente, una serie di luoghi e di oggetti più che un arco narrativo vero e proprio. Senza ...continua

    I disegni fanno il loro sporco lavoro nel rendere affascinante una storiella che di per sé è sconnessa e inconcludente, una serie di luoghi e di oggetti più che un arco narrativo vero e proprio. Senza l'ausilio grafico, la storia di per sé andrebbe in niente.

    ha scritto il 

  • 0

    ¿Qué tienen en común un libro llamado Maravillas y el Museo de Historia Natural de Nueva York? Y si añadimos a nuestra historia una actriz de cine mudo, ¿podrías encontrar alguna relación? No te preoc ...continua

    ¿Qué tienen en común un libro llamado Maravillas y el Museo de Historia Natural de Nueva York? Y si añadimos a nuestra historia una actriz de cine mudo, ¿podrías encontrar alguna relación? No te preocupes si no entiendes nada porque, como dice la madre de Ben, «sin que nadie te lo explique tú solo encontrarás las respuestas».

    Con esta sensación de incertidumbre comienza una novela difícil de describir con palabras; no en vano la mitad de la historia está narrada únicamente con ilustraciones. Estos dibujos nos presentan la vida en los años 20 de Rose, una chica sorda obsesionada con una actriz de cine mudo. Sin necesidad de palabras podemos llegar a entender cómo se siente al tener unos padres ausentes que no la comprenden. Impulsada por su mala relación con ellos, decide fugarse a Nueva York buscando a una persona en concreto: su adorada actriz. Lo que a simple vista puede parecer un impulso infantil termina revelando un extraordinario secreto sobre Rose.

    Sigue leyendo: http://www.eltemplodelasmilpuertas.com/critica/maravillas/865/

    ha scritto il 

  • 5

    Che belli i libri Selznick! libri per ragazzi che affrontano temi importanti e non solo per i ragazzi e bambini.
    “La stanza delle meraviglie” ruota intorno a due temi principali: la condizione delle p ...continua

    Che belli i libri Selznick! libri per ragazzi che affrontano temi importanti e non solo per i ragazzi e bambini.
    “La stanza delle meraviglie” ruota intorno a due temi principali: la condizione delle persone non udenti e la scoperta della cultura non attraverso il freddo studio, ma come percorso di raccolta di oggetti che fanno parte della vita di ognuno e che possono raccontare la storia.
    La delicatezza e allo stesso tempo l’intensità con cui si racconta il mondo dei non udenti è davvero incredibile.
    Avvincente la costruzione narrativa. Non immagini e parole che si integrano per raccontare una storia, ma due storie diverse raccontate con due strumenti diversi. Rose, la ragazzina del 1927 raccontata attraverso le immagini, Ben il ragazzino del 1977 raccontato con le parole.

    Questa è un recensione e per essere completa voglio aggiungere la voce dell’altra persona che mi ha accompagnato nella lettura: mio figlio di 6 anni. Mio figlio adora Selzinick, dopo Hugo Cabret mi ha chiesto insistemente questo libro e continua a “rileggere” le immagini di Hugo.
    Il bambino ha trovato coinvolgente la lettura, spesso commovente. Mille le domande che mi ha rivolto sulle persone non udenti e sul linguaggio dei segni, è rimasto colpito dagli espedienti narrativi e i personaggi sono rimasti impressi nella sua mente come per Hugo.
    Ho abituato mio figlio da piccolo ai musei e alle esposizioni anche di grandi dimensioni per abituarlo a “vedere” non solo a guardare, per insegnargli che proveniamo dal passato e siamo solo una delle facce della caleidoscopica realtà. “La stanza delle meraviglie” completa il quadro di questo lungo percorso insieme

    Indimenticabile la descrizione di New York.

    Perfettamente costruito semioticamente, questo libro è un cerchio narrativo che si chiude dando risposte.

    Consigliato: ai genitori che non temoni di introdurre i bambini alle letture complesse. L’importante è a mio parere accompagnarli nella comprensione

    Sconsigliato: ancora un orfano solo al mondo e in cerca delle sue origini. Selzinick in questo è triste e un po’ ripetitivo

    Vai a https://parladellarussia.wordpress.com/2014/05/05/la-stanza-delle-meraviglie-selznick/

    ha scritto il 

  • 3

    Opera seconda

    Dopo Hugo Cabret, seconda opera testo-disegni. Se la prima prova era snella, poetica e filava, questo secondo sforzo lo si legge fino a metà, poi si avvita in una prolisseide stucchevole che ha già de ...continua

    Dopo Hugo Cabret, seconda opera testo-disegni. Se la prima prova era snella, poetica e filava, questo secondo sforzo lo si legge fino a metà, poi si avvita in una prolisseide stucchevole che ha già detto tutto prima ancora di (finalmente!) finire. Non all'altezza di Hugo.

    ha scritto il 

  • 4

    2013 5th

    從書衣、書皮到故事內容都非常精美漂亮。
    圖文穿插的特殊敘事方法,讓故事像動畫一樣充滿畫面感,讓閱讀過程充滿新奇與趣味。
    故事內容感人帶著一點小小的哀傷。

    ha scritto il 

  • 4

    Ground Control to Major Tom... ho avuto subito un balzo davanti al rieccheggiare di queste parole, parole di una delle canzoni che amo di più di David Bowie. Il nostro Maggiore Tom, privo di contatti ...continua

    Ground Control to Major Tom... ho avuto subito un balzo davanti al rieccheggiare di queste parole, parole di una delle canzoni che amo di più di David Bowie. Il nostro Maggiore Tom, privo di contatti nello spazio, qui è un ragazzino, a cui è appena morta la madre, che prova a trovare il padre sconosciuto, quando in un incidente perde l'udito... non potendo più comunicare come gli è solito, si innestano incontri nuovi, fughe e scoperte, in una New York...in miniatura, in un alternarsi di passato (non suo) e presente. Onestamente non sapevo cosa fosse un diorama (http://it.wikipedia.org/wiki/Diorama), nonostante qualcuno lo avessi visto e una bella bibliografia finale ci guida nelle stanze delle meraviglie, nei musei di New York, nei diorama e nel linguaggio dei segni. Un nuovo libro ad immagini dall'autore di Hugo Cabret, ascoltando:

    http://www.youtube.com/watch?v=cYMCLz5PQVw

    in attesa del black out...

    ha scritto il 

Ordina per