La statua di sale

di | Editore: Fazi
Voto medio di 546
| 80 contributi totali di cui 70 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nel 1947 Gore Vidal era un giovane di ventidue anni, con all'attivo due romanzi pubblicati e lanciato sulle orme del nonno verso una brillante carriera politica. Dopo aver finito di scrivere "The City and the Pillar" (tradotto con "La statua di sale" ...Continua
Giacomo Cardaci
Ha scritto il 01/12/18
arido come un deserto, ma rivoluzionario
I pregi del libro: 1) è rivoluzionario. é stato scritto nel 1948 ed parla di checche hollywoodiane che danno party con lustrini, promiscuità sessuale, bar gay dove si va a caccia di scopate, gay maschili che odiano gay femminili: il tutto, nel pieno...Continua
Daniele
Ha scritto il 03/04/18

Più della storia in sé, ho veramente apprezzato la scrittura di Gore Vidal, semplice e allo stesso tempo capace di descrivere precisamente la complessità delle emozioni.

Microsoikos...
Ha scritto il 17/03/18
Risente molto del periodo in cui fu scritto
Diciamo subito - convenendo su quanti hanno già detto questa ovvietà - che per l'epoca (1948) fu senz'altro un'opera coraggiosa e controcorrente. Onore al merito per Gore Vidal, quindi. Ciò detto, leggerlo oggi può giusto servire solo per capire il c...Continua
Il fu Godog...
Ha scritto il 13/06/16
"Come desiderava dire a tutti esattamente quello che era! A un tratto si domandò cosa sarebbe successo se ogni uomo come lui fosse stato naturale e onesto. La vita sarebbe stata senz'altro migliore in un mondo dove il sesso venisse considerato come...Continua
Rimanu66
Ha scritto il 31/05/16
la statua di sale

anacronistico leggendolo ora


Marta
Ha scritto il Jun 15, 2015, 18:50
"Strana questa cosa dei viaggi, una volta che cominci, è difficile fermarsi. E' come essere alcolizzati. Ho veramente voglia di partire". "Anch'io. Ma ho del lavoro da fare". "E qualcun altro da trovare". Questo fu detto senza enfasi. "Non sto esatta...Continua
Pag. 179
Angelo - anch'io...
Ha scritto il Jul 16, 2011, 14:26
A un tratto si domandò cosa sarebbe successo se ogni uomo come lui fosse stato naturale e onesto. La vita sarebbe stata senz'altro migliore in un mondo dove il sesso venisse considerato come qualcosa di naturale e non spaventoso, e gli uomini potesse...Continua
Pag. 211
Angelo - anch'io...
Ha scritto il Jul 15, 2011, 20:17
Nulla è "giusto". Solo la negazione dell'istinto è sbagliata.
Pag. 182
Angelo - anch'io...
Ha scritto il Jul 13, 2011, 20:14
«E tu hai mai trovato quello che cerchi?». «Per un po’,certo». «Ma non per molto tempo». «No, non per molto tempo. Ho fallito, come tutti gli altri». «Perché?». «Immagino di volere più di quanto un uomo sia disposto a dare. E ci sono volte in cui do...Continua
Pag. 138
Angelo - anch'io...
Ha scritto il Jul 13, 2011, 20:01
Jim si sentiva sempre stranamente superiore in compagnia di persone normali che davano per scontato che tutti avessero i loro stessi gusti. Se solo sapessero, pensava, sorridendo tra sè e sè nell'oscurità.
Pag. 131

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi