La storia dei tre Adolf vol. 4

Di

Editore: Hazard

4.6
(124)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 238 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8886991126 | Isbn-13: 9788886991124 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fumetti & Graphic Novels , Storia

Ti piace La storia dei tre Adolf vol. 4?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Giappone in guerra

    L’azione si sposta in Giappone, presso Adolf Kamil e Sohei Toge, che ritrovati i documenti compromettenti sulle origini ebraiche del furher, stanno cercando un contatto sicuro che sia in grado di rend ...continua

    L’azione si sposta in Giappone, presso Adolf Kamil e Sohei Toge, che ritrovati i documenti compromettenti sulle origini ebraiche del furher, stanno cercando un contatto sicuro che sia in grado di renderli pubblici facendo in modo che non siano insabbiati. Cercando il misterioso nipote della prima vittima dei documenti, la geisha uccisa al numero 1, arrivano a rivolgersi quindi al figlio del generale Honda, il quale lavora in una rete di spionaggio russa assai efficace. Il contatto con questa rete spionistica complessa, dalla Russia al Giappone, mette in rischio la vita di più di una persona.
    E proprio quando ormai sembra che la notizia verrà resa pubblica, un nuovo rovescio della fortuna li porta ad essere – apparentemente – persi per sempre.

    Adolf Kauffman intanto partecipa attivamente allo sterminio ebraico, con una crudeltà inculcata in lui dall’educazione ricevuta. Unica vittima a sfuggirgli è Elisa, figlia di un ricco ebreo, di cui si è invaghito e per cui organizza la fuga, mandandola in Giappone ed affidandola al vecchio amico Kamil. La famiglia di lei invece dubita del ragazzo e ne rifiuta l’aiuto, venendo condannata al rastrellamento e al crudele viaggio verso i campi di sterminio.

    Un fumetto che attraverso i gesti dei singoli tratteggia l’atmosfera di un’epoca, quella della seconda guerra mondiale, in cui la violenza è all’ordine del giorno in una visione distorta dei valori umani che tutto schiaccia.

    Tezuka attraverso quest’opera parla di razzismo, guerra, ingiustizia, violenza e lascia poco spazio ai buoni sentimenti man mano che procede: il terreno si fa pericoloso, tutti quindi sono più cauti, eccezion fatta per Toge che resta un’idealista al di là del proprio bene.
    Gli altri ragazzi oscillano, sono trascinati da un mondo più grande di loro che li influenza e plasma.
    Fondamentalmente una storia di violenze brutali, che narra del personale per parlarci dell’universale. Non vediamo le battaglie in prima persona, le conosciamo per eventi di ricaduta. La teoria delle origini ebraiche del Führer, forse allora opera di fantasia, oggi sembra essere quasi accreditata. Rattrista sapere che tutto il narrato non è solo opera di fantasia.

    L’autore si distacca dallo stile rotondo e Disney inspired di alcuni suoi personaggi (Astroboy, Kimba per esempio) per creare personaggi più realistici e perciò più drammatici. La divisione delle vignette è spesso tradizionale, anche se qualche idea diversa c’è, così come lo stile è un poco retrò, comunque si tratta di una grande opera.

    Opera di grande spessore, pesante per tema ed un’intensità dei sentimenti talvolta esacerbata. In 5 volumi.

    This opera by Mmorgana is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License

    ha scritto il