Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La storia del jazz

Di

Editore: Newton & Compton

3.3
(72)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 100 | Formato: Altri

Isbn-10: 8879833758 | Isbn-13: 9788879833752 | Data di pubblicazione: 

Genere: Musica , Non-fiction , Da consultazione

Ti piace La storia del jazz?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La vicenda della musica jazz ha accompagnato la storia degli Stati Uniti in ogni momento del suo evolversi, partecipando attivamente alle sue felici stagioni come ai tempi duri della crisi economica, che nel 1929 ne segnò duramente il tracciato. Dall'affascinante leggenda di New Orleans, dove il jazz nacque e visse la sua fase felice, attraverso l'era dello swing, la rivolta del be bop, la risposta californiana del cool, la ribellione del free al momento durissimo della presa di coscienza della Black Revolution, fino ai più recenti episodi di contaminazione del pop e del rock, Walter Mauro ripercorre, un passo dopo l'altro, l'intero cammino di questa musica, soffermandosi a lungo sui suoi protagonisti, personaggi dalla biografia squarciata, in virtù di una vita che si traduceva in musica marcatamente alternativa.
Ordina per
  • 4

    Libercolo scarno scarno, minimalista (e vorrei ben vedere visto l'argomento...), ma che aiuta il profano ad avvicinarsi al complesso ascolto di questo genere che dire "variegato" è dir poco...Se non altro dopo la lettura certi nomi "storici" (Amstrong, Gillespie, Davis, Duke Ellington, C.Parker.. ...continua

    Libercolo scarno scarno, minimalista (e vorrei ben vedere visto l'argomento...), ma che aiuta il profano ad avvicinarsi al complesso ascolto di questo genere che dire "variegato" è dir poco...Se non altro dopo la lettura certi nomi "storici" (Amstrong, Gillespie, Davis, Duke Ellington, C.Parker...)avranno volto e soprattutto suono (da leggere ascoltando se possibile...) e definizioni come be bop o cool jazz non saranno più tanto oscure.

    ha scritto il 

  • 3

    Le donne odiavano il jazz (e non si capisce il motivo)

    Parafrasando Conte, leggetelo con le vostre donne, magari da allora gli piacerà :D
    La storia di un genere musicale affrontata da uno storico della musica che però ne analizza comunque anche gli aspetti più squistamente personali, umani degli autori di questa forma di espressione musicale. ...continua

    Parafrasando Conte, leggetelo con le vostre donne, magari da allora gli piacerà :D
    La storia di un genere musicale affrontata da uno storico della musica che però ne analizza comunque anche gli aspetti più squistamente personali, umani degli autori di questa forma di espressione musicale.
    Non forse ottimo per avvicinarsi al genere, mettere un cd farebbe meglio di qualunque trattato.

    "Ah i cartoni! L'unica forma di arte nata in America! Il jazz non conta, troppe note!"
    (B.Simpson)

    ha scritto il