Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La storia di Tristano e Isotta

Di

Editore: Einaudi Ragazzi

3.9
(90)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 168 | Formato: Altri

Isbn-10: 8879262750 | Isbn-13: 9788879262750 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati

Genere: Fiction & Literature , History

Ti piace La storia di Tristano e Isotta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questo libro d'avventura e d'amore, che ha come scenario il favoloso Occidente medievale, con le sue profonde foreste, i suoi misteriosi castelli, i suoi mari tempestosi, narra alla maniera dei menestrelli la struggente storia di Tristano e Isotta, che il destino costringe ad amarsi contro ogni legge e ogni regola e che per il loro amore vivono, combattono, gioiscono e muoiono divenendo immortale leggenda. Età di lettura: da 11 anni.
Ordina per
  • 5

    ....se i nostri due amori sono uno e noi ci amiamo in modo tale che…che nessuno sia da meno, mai morrano.....

    Uno dei miei libri preferiti fin dall'età di 12 anni!Mi ha sempre affascinata la storia drammatica di questo amore proibito che sembra vivere e nutrirsi della distanza e del dolore...un perenne rincorrersi tra le pieghe dolorose...in un mondo crudele e indifferente.Un mondo fatto di valore virile ...continua

    Uno dei miei libri preferiti fin dall'età di 12 anni!Mi ha sempre affascinata la storia drammatica di questo amore proibito che sembra vivere e nutrirsi della distanza e del dolore...un perenne rincorrersi tra le pieghe dolorose...in un mondo crudele e indifferente.Un mondo fatto di valore virile, di forza bruta, in cui il calore dell'amicizia, il conforto degli affetti famigliari e la tenerezza sembrano come aspettare un'alba ancora lontana da venire, celata dalle nebbie di un medioevo oscuro e triste....Isotta vive il suo sogno d'amore con decisione...vuole inseguirlo contro ogni difficoltà, indomita e appassionata, convinta di aver diritto alla propria felicità!!!Tristano è immerso nel flusso degli uomini e della storia,si porta dietro il peso di una responsabilità che alla fine è dannazione....devoto al suo ruolo. Quello tra Tristano e Isotta è un amore travagliato, illegittimo, drammatico e motivo di grandi sofferenze... Vivono la loro storia in gran segreto, ma la gioia che regala questo sentimento è unica!!!!.......
    "Negli occhi tuoi il mio viso, il tuo nei miei, mostrano cuori semplici e sinceri, dove meglio li trovi due emisferi, senza ovest declinante o freddo nord, sol muore ciò che ha commisto, ma se i nostri due amori sono uno e noi ci amiamo in modo tale che…che nessuno sia da meno, mai morrano....."

    ha scritto il 

  • 4

    Before Romeo & Juliet...there were Tristan & Isolde


    Erano secoli che desideravo leggere questa tormentata storia d'amore,che nei secoli è diventata simbolo ed emblema dell'amor cortese.Potrebbe anche darsi che,persino Shakespeare,con la sua più famosa tragedia,Romeo & Giuliet ...continua

    Before Romeo & Juliet...there were Tristan & Isolde

    Erano secoli che desideravo leggere questa tormentata storia d'amore,che nei secoli è diventata simbolo ed emblema dell'amor cortese.Potrebbe anche darsi che,persino Shakespeare,con la sua più famosa tragedia,Romeo & Giulietta,si sia "ispirato",a questa leggendaria storia,i cui protagonisti accettano ciò che il destino ha avuto in serbo per loro:amarsi. Amarsi infinitamente,incondizionatamente e follemente.Strano il potere di un semplice filtro d'amore!
    Tristano e Isotta rappresentano l'amore puro,quello struggente che dà retta al cuore e non alla ragione,quello pronto a compiere terribili sacrifici e quello che sboccia dopo un sol sguardo...

    ha scritto il 

  • 5

    In un antico convento di Cornovaglia l'edera
    sorta da una tomba s'avviticchiò talmente
    alla rosa muschiata sorta dalla tomba vicina
    che non fu più possibile separare una pianta
    dall'altra. Come non sarà mai possibile separare
    due anime che si amino d'amore puro. ...continua

    In un antico convento di Cornovaglia l'edera
    sorta da una tomba s'avviticchiò talmente
    alla rosa muschiata sorta dalla tomba vicina
    che non fu più possibile separare una pianta
    dall'altra. Come non sarà mai possibile separare
    due anime che si amino d'amore puro.

    E' un libro per ragazzi, scritto con grande semplicità e linearità; la storia è narrata "alla maniera dei menestrelli", con una dolcezza e una poesia squisite.

    ha scritto il 

Ordina per