La storia di un pazzo

Voto medio di 335
| 36 contributi totali di cui 34 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Francis Petrel ha cinquant'anni, e traccia disperatamente i segni delladisperazione sui muri del piccolo appartamento in cui vive solo. Ne sonotrascorsi ormai venti da quando ha lasciato il Western State Hospital,l'ospedale psichiatrico nel Massachus ...Continua
Clipper
Ha scritto il 01/08/17
Da leggere
Bella disamina di un mondo poco conosciuto; la trama avvincente ci conduce non solo all'interno di un ospedale psichiatrico ma, soprattutto, all'interno delle menti di chi lo abita. Avvincente, con personaggi che ispirano simpatia con le loro debolez...Continua
Gustavokulpe
Ha scritto il 29/05/17
eccellente thriller tutto ambientato in un manicomio e con due investigatori d'eccerzione che sono due ospiti dell'ospedale psichiatrico. Il tutto raccontato attraverso un flashback che uno dei due investigatori opera scrivendo le sue memorie, 20 ann...Continua
adso
Ha scritto il 26/04/17
I VERI PAZZI SIAMO NOI
Non conoscevo Katzenbach se non per la sua fama. Bene: dopo aver terminato questo romanzo, credo che il suo nome lo terrò molto bene a mente per le mie prossime letture. Il perchè è presto detto: la storia (si tratta di un thriller psicologico) è est...Continua
Rik_1980
Ha scritto il 02/10/16

Bel libro, non entusiasmante all'inizio ma appena il mistero prende forma la lettura diventa davvero appassionante.

*Dragonfly
Ha scritto il 12/01/16

bello..ben costruito su due lassi temporali, lettura veloce..se non fosse che l'avevo già letto ma non ricordavo come andasse a finire!


Mars Mind
Ha scritto il Apr 10, 2012, 00:02
"Qui dentro abbiamo tutti paura di qualcosa, non credi C-Bird? Paura di quello che c'è dentro di noi, paura di quello che c'è dentro gli altri o paura di quello che c'è fuori di qui. Abbiamo paura del cambiamento. Abbiamo paura di restare gli stessi....Continua
Pag. 182
Mars Mind
Ha scritto il Apr 09, 2012, 23:58
La mano era anchilosata e dolorante, esattamente come la mia esistenza. Ho stretto con maggior forza il mozzicone di matita, come se fosse stato una specie di cima di salvataggio che mi teneva in contatto con la sanità mentale. O forse con la follia....Continua
Pag. 149

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi