Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La storia segreta di Dracula

I misteri di Vlad l'impalatore

Di

Editore: Newton & Compton

3.4
(60)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 256 | Formato: Altri

Isbn-10: 8854104493 | Isbn-13: 9788854104495 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Fabio M. Bondani

Disponibile anche come: Paperback

Genere: History

Ti piace La storia segreta di Dracula?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La leggenda vuole che dopo aver impalato le sue vittime ne raccogliesse ilsangue nel suo piatto. Le nefandezze di Vlad l'Impalatore furono in realtà unatto di legittima difesa per salvaguardare il suo regno? Furono dettate dallasete di vendetta per la crudeltà con cui vennero uccisi il padre e ilfratello? O furono piuttosto la manifestazione della furia sadica di un pazzo?Lo scrittore di gialli e storico M.J. Trow analizza i miti e la realtà storicaper svelarci chi fu davvero l'uomo il cui nome ha dato origine alla leggendadi Dracula il vampiro. Esamina i racconti pieni di terrore associati a questopersonaggio già nel XVI secolo, per giungere al pallido conte delle creazioniletterarie di Bram Stoker e ai film della Hammer e della Universal Studios.
Ordina per
  • 2

    Due stelle.....quasi scarse....

    Questo saggio lascia abbastanza a desiderare....prima di tutto viene detto di voler chiarire la vera storia del Dracula storico, Vlad III l'impalatore....detto fatto...dopo due righe l'autore inizia a ...continua

    Questo saggio lascia abbastanza a desiderare....prima di tutto viene detto di voler chiarire la vera storia del Dracula storico, Vlad III l'impalatore....detto fatto...dopo due righe l'autore inizia a parlare della figura del vampiro nella letteratura e nel cinema, una cosa che doveva essere fatta eventualmente alla fine del volume.
    Si prosegue citando quasi a caso fonti bibliografiche e fatti storici andando avanti e indietro nel tempo seguendo il famoso criterio "ad minchiam" tanto per far vedere che l'autore è un "picio" in grado di destreggiarsi senza problemi fra mille date.
    Infatti, poche righe dopo aver sancito l'impossibilità di stabilire l'esatta data di nascita di Vlad Tepes ci viene fornita come data il 1431, non si sa in base a quali documenti...
    Altre sono le imprecisioni e le inesattezze anche se nel complesso la sufficienza, molto risicata viene raggiunta, anche in virtù della brevità del saggio che non annoia eccessivamente.
    Speravo di trovare di meglio...

    ha scritto il 

  • 3

    Lascia molto a desiderare

    Il libro dà un'idea generale sulle leggende sanguinarie che girano attorno allo storico Vlad Tepes, contestualizzandolo nel periodo storico in cui visse.
    Purtroppo lo fa in modo caotico ... non segue ...continua

    Il libro dà un'idea generale sulle leggende sanguinarie che girano attorno allo storico Vlad Tepes, contestualizzandolo nel periodo storico in cui visse.
    Purtroppo lo fa in modo caotico ... non segue un filone temporale netto, anzi salta di palo in frasca a spiegare relazioni con personaggi storici, per poi passare a miti, a racconti, a storie inglesi che poco c'entrano, creando solo una gran confusione.
    Manda informazioni a caso, tuttavia "il contenuto" a mio avviso è presente, solo che nascosto in un libro troppo caotico per essere fruibile a pieno

    ha scritto il 

  • 1

    Perché ho letto questo libro?

    Se stavo cercando forse una bella ricerca storica direi di no, visto che continua a citare (male) delle fonti secondarie senza verificare nulla; se volevo un romanzo di vampiri nemmeno, visto che non ...continua

    Se stavo cercando forse una bella ricerca storica direi di no, visto che continua a citare (male) delle fonti secondarie senza verificare nulla; se volevo un romanzo di vampiri nemmeno, visto che non è un romanzo e non ci sono vampiri; se cercavo uno di quei libri che scorrono veloci sotto l'ombrellone neppure, visto che lo stile è inutilmente lento e pesante. Insomma: perché cavolo l'ho letto questo libro!? Mistero...

    ha scritto il 

  • 1

    [lettura part-time] cita citazioni altrui a caso...

    Posso capire che quando si cercano informazioni si attinga alla ricerca precedentemente svolta da altri, ma questo "saggio" è un'accozzaglia di citazioni prese da altri, di parentesi storiche non semp ...continua

    Posso capire che quando si cercano informazioni si attinga alla ricerca precedentemente svolta da altri, ma questo "saggio" è un'accozzaglia di citazioni prese da altri, di parentesi storiche non sempre attinenti o coerenti...
    una volta afferma che la data di nascita di Vlad è incerta, 2 pagine dopo dice che mentre lui veniva al mondo tizio faceva X e caio faceva Y, 2 pagine dopo ancora aggiunge che lo stesso giorno di nascita sempronio a nmila chilometri di distanza faceva z... fortuna che non si sa quando sia nato...
    A suo tempo ho letto il libro di Florescu che viene citato una pagina si ed una no, trovandolo davvero interessante (se pur dichiaratamente di parte e con tendenze nazionaliste), lui è riuscito a renderlo piatto, noioso, ed addirittura a citarlo in contraddizione.

    ha scritto il 

  • 4

    La leggenda vuole che dopo aver impalato le sue vittime ne raccogliesse il sangue nel suo piatto. Le nefandezze di Vlad l'Impalatore furono in realtà un atto di legittima difesa per salvaguardare il s ...continua

    La leggenda vuole che dopo aver impalato le sue vittime ne raccogliesse il sangue nel suo piatto. Le nefandezze di Vlad l'Impalatore furono in realtà un atto di legittima difesa per salvaguardare il suo regno? Furono dettate dalla sete di vendetta per la crudeltà con cui vennero uccisi il padre e il fratello? O furono piuttosto la manifestazione della furia sadica di un pazzo? Lo scrittore di gialli e storico M.J. Trow analizza i miti e la realtà storica per svelare chi fu davvero l'uomo il cui nome ha dato origine alla leggenda di Dracula il vampiro. Esamina i racconti pieni di terrore associati a questo personaggio già nel XVI secolo, per giungere al pallido conte delle creazioni letterarie di Bram Stoker e ai film della Hammer e della Universal Studios.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo saggio appaga tanto le curiosità storiche sul contesto politico della Valacchia in cui visse appunto Vlad Tepes che quelle culturali con cenni alla storia di Dracula nella cinematografia. ...continua

    Questo saggio appaga tanto le curiosità storiche sul contesto politico della Valacchia in cui visse appunto Vlad Tepes che quelle culturali con cenni alla storia di Dracula nella cinematografia.

    ha scritto il 

  • 3

    Documentario sulla nascita di Dracula (e dei vampiri o altre creature mitiche in generale) come leggenda: fatti, verità sconcertanti, credenze e fandonie varie. Interessante ma un p pesantino!

    ha scritto il