Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La storia segreta di Lucifero

Angelo del male o fonte luminosa di vita?

Di

Editore: Newton Compton

3.4
(52)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 304 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8854127914 | Isbn-13: 9788854127913 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: History , Religion & Spirituality

Ti piace La storia segreta di Lucifero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Chi si aspetta un libro con demoni, messe nere e apparizioni mostruose rimarrà deluso. Questo libro ci racconta le affinità tra Gesù e le antiche divinità delle religioni politeiste che hanno preceduto l'avvento del cristianesimo, ma anche di Inquisizione e di Leonardo, il luciferiano per eccelle ...continua

    Chi si aspetta un libro con demoni, messe nere e apparizioni mostruose rimarrà deluso. Questo libro ci racconta le affinità tra Gesù e le antiche divinità delle religioni politeiste che hanno preceduto l'avvento del cristianesimo, ma anche di Inquisizione e di Leonardo, il luciferiano per eccellenza. Non mancano le digressioni su alcuni maghi, alchimisti e satanisti famosi. Un'opera interessante anche se spesso troppo superficiale. Comunque un utile passatempo per capire e distingere Lucifero da Satana.

    ha scritto il 

  • 3

    Discreto all'inizio, nella seconda parte va alla deriva

    Parte bene, con intressanti excursus storici e piccoli spunti che potrebbero costituireun tema d'approfondimento successivo.
    Vi è poi un "intermezzo" sull'inquisizione. Sicuramente interessante, ma eccessivamente calcato fino a perdere attinenza col tema principale.

    Nella seconda par ...continua

    Parte bene, con intressanti excursus storici e piccoli spunti che potrebbero costituireun tema d'approfondimento successivo.
    Vi è poi un "intermezzo" sull'inquisizione. Sicuramente interessante, ma eccessivamente calcato fino a perdere attinenza col tema principale.

    Nella seconda parte poi, come detto le briciole sparse inizialmente nno vengono raccolte. L'autrice fa continui riferimenti a suoi libri precedenti e sue conclusioni che, per quanto interessanti, vengono poste come di veto ad altre possibilità.
    Si arriva ad una sorta di autocelebrazione delle idee, che lascia con l'amaro in bocca chi cercava qualche risposta; ad esempio, sul luciferianesimo, tanto citato ed accennato, ma mai realmente discusso.

    Un libro a metà dunque, buono nella parte storica ma troppo "danbrowniano" nella seconda.

    ha scritto il 

  • 3

    ... forse all'autrice è stata fatta fretta per finire il volume?

    Il libro è una plethora di idee che sono difficili da riordinare e le ripetizioni dell'autrice non aiutano a capire a quali conclusioni voglia arrivare. A parte una forte vena di femminismo il suo pensiero ed il motivo per cui ha scritto questo libro non appaiono chiari.
    Interessanti le pri ...continua

    Il libro è una plethora di idee che sono difficili da riordinare e le ripetizioni dell'autrice non aiutano a capire a quali conclusioni voglia arrivare. A parte una forte vena di femminismo il suo pensiero ed il motivo per cui ha scritto questo libro non appaiono chiari.
    Interessanti le prime 100 pagine, poi il resto lo riscriverei tutto, magari con un maggiore tocco personale e meno citazioni, per dare al lettore un filo logico da seguire; forse all'autrice è stata fatta fretta per finire il volume?

    ha scritto il 

  • 3

    sono a pagina 40 e mi son già rotto :P
    sono a pagina 80 e il libro si è rivelato più interessante del previsto. Meno male.
    ok a rilento ma sono arrivato a pagina 120... qua siamo tornati sul "du palle", sì interessante ma i concetti vengono ribaditi alla nausea e ogni tanto salta fuor ...continua

    sono a pagina 40 e mi son già rotto :P
    sono a pagina 80 e il libro si è rivelato più interessante del previsto. Meno male.
    ok a rilento ma sono arrivato a pagina 120... qua siamo tornati sul "du palle", sì interessante ma i concetti vengono ribaditi alla nausea e ogni tanto salta fuori quel solito fastidioso autocitarsi

    ha scritto il 

  • 1

    Mi aspettavo tanto da questo libro, invece si è rivelato una vera delusione.Tratta di molti argomenti, tranne che di quello di cui si parla nel titolo, se non brevi accenni senza approfondimenti.

    ha scritto il 

  • 4

    Per spiriti curiosi

    Perché non ci si faccia fuorviare da un titolo tanto suggestivo, occorre dirlo subito: non è un trattato di satanismo. Anzi, per certi aspetti l'operazione dell'autrice è lampante: sottrarre Lucifero ("colui che porta la luce") al becero pressappochismo di qualche pazzoide invasato. Per contro è ...continua

    Perché non ci si faccia fuorviare da un titolo tanto suggestivo, occorre dirlo subito: non è un trattato di satanismo. Anzi, per certi aspetti l'operazione dell'autrice è lampante: sottrarre Lucifero ("colui che porta la luce") al becero pressappochismo di qualche pazzoide invasato. Per contro è anche giusto avvertire che questo è un libro che per molti oltrepasserà il confine della blasfemia. Ci sono passi in cui nessun timorato di Gesù Cristo potrebbe fare a meno di rabbrividire, come quando si adombrano rapporti personali "controversi" tra il Battista e il Nazareno. Ma le verità (o sedicenti tali) sono spesso scomode e sconvolgono sistemi di pensiero consolidati da ideologie dominanti, come quella cristiana. La lettura di queste pagine, compresa qualche illazione funambolica e alcune carenze di fonti, è comunque un invito al pensiero alternativo, uno stimolo a guardare le cose da una diversa prospettiva, uno scandaglio che esplora profondità suggestive. Si capisce che alcune teorie sembrano mosse da una vena di femminismo che, in una sorta di revanche culturale, tenta di riappropriarsi di territori sottratti alla donna dalla misogina dei primi cristiani, come la rivalutazione, à la mode, della figura di Maria Maddalena e l'affermazione di un Principio Femminino Superiore (maiuscole mie). Condiscono questo cocktail speziato: coraggiosi teoremi su riti mistico-sessuali, complotti e guerre di potere, vangeli gnostici rivelatori, storie di templari e di crudeli persecuzioni, stermini di streghe, il genio eretico di Leonardo da Vinci (che da Dan Brown in poi è un classico irrinunciabile). Un bel mix che scandalizza le anime pie e benpensanti e fornisce argomenti invitanti a chi coltiva il proposito di una contro-storia della religione cristiana.

    ha scritto il 

  • 3

    niente di che...

    A parte le informazioni su Leonardo, che sicuramente si trovano un po' ovunque, basta cercare, la cosa più interessante sono stati gli ultimi due capitoli. E magari l'approfondimento sulla figura della Maddalena. Però Lucifero è più che altro un pretesto in questo volume.
    E poi c'è un conti ...continua

    A parte le informazioni su Leonardo, che sicuramente si trovano un po' ovunque, basta cercare, la cosa più interessante sono stati gli ultimi due capitoli. E magari l'approfondimento sulla figura della Maddalena. Però Lucifero è più che altro un pretesto in questo volume.
    E poi c'è un continuo autocitarsi..., sì, Lynn, sei stata brava!

    ha scritto il