Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La strada di Smirne

By Antonia Arslan

(450)

| Hardcover | 9788817027991

Like La strada di Smirne ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

È finita. La fuga è giunta alla sua conclusione. Al sicuro a bordo di una nave che li condurrà in Italia, Shushanig e i suoi quattro figli si lasciano alle spalle le atrocità che hanno sconvolto la loro vita e sterminato i loro cari e tante altre fam Continue

È finita. La fuga è giunta alla sua conclusione. Al sicuro a bordo di una nave che li condurrà in Italia, Shushanig e i suoi quattro figli si lasciano alle spalle le atrocità che hanno sconvolto la loro vita e sterminato i loro cari e tante altre famiglie armene. Quello è il passato, racchiuso e conservato per sempre tra le pagine della "Masseria delle allodole". Ora una nuova storia incalza. Mentre in Italia i figli di Shushanig si adattano dolorosamente a una nuova realtà, Ismene, la lamentatrice greca che tanto ha fatto per strapparli alla morte, cerca di dare corpo all'illusione di salvare altre vite, prendendosi cura degli orfani armeni che vagano nelle strade di Aleppo, ostaggi innocenti di una brutalità che non si può dimenticare. Ma proprio quando nella Piccola Città dove tutto ha avuto inizio qualcuno torna per riprendere quel che gli appartiene, ogni speranza di ricostruire un futuro compromesso cade in frantumi. La narrazione di Antonia Arslan stupisce per il coraggio di testimoniare fino in fondo le vicende di un popolo condannato all'esilio e per la capacità di dipingere un mondo vivo e pulsante di donne e uomini straordinari. Donne e uomini normali che hanno sofferto senza spezzarsi, attraversando le alte fiamme che, nell'incendio di Smirne, sembravano voler bruciare la speranza di una vita nuova.

59 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    tre stella e 1/2

    Seconda puntata del personale percorso di ricostruzione della memoria di Antonia Arslan.
    La grande deportazione degli armeni si è conclusa ed i pochi superstiti della famiglia sono oramai in salvo in Italia. La situazione in Anatolia, però, non si è ...(continue)

    Seconda puntata del personale percorso di ricostruzione della memoria di Antonia Arslan.
    La grande deportazione degli armeni si è conclusa ed i pochi superstiti della famiglia sono oramai in salvo in Italia. La situazione in Anatolia, però, non si è ancora stabilizzata e ci sono ancora diverse situazioni in sospeso. In questo secondo episodio i contrasti latenti tra cristiani e turchi esploderanno e, dopo un'effimera vittoria dei greci, si arriverà alla resa dei conti finali con la definitiva cacciata di greci ed armeni e la nascita della nuova Turchia di Ataturk.

    I veri protagonisti della storia sono umili personaggi, greci, armeni e turchi, che nella follia collettiva riescono a preservare la propria umanità e, andando oltre le divisioni religiose e culturali, combattono con furbizia e coraggio per salvare delle vite umane. Ben diverso è l'atteggiamento delle grandi potenze europee che assistono impassibili alle stragi ed ai massacri in ragione di loro complicati calcoli politici.

    Anche se la Arslan conferma le sue grandi doti narrative riuscendo a trasmettere al lettore la passione ed il dolore di cui sono intrisi i suoi ricordi familiari, questo secondo romanzo rimane un gradino più in basso rispetto alla "Masseria delle Allodole".

    Is this helpful?

    cloudbuster said on Sep 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Anche in questo libro ho apprezzato il modo di scrivere di Antonia Arslan; le prime 200 pagine, però, scorrono un po' lente; l'espediente dei flash forward affidati ai pensieri premonitori di alcuni dei personaggi, mi è stato d'aiuto nel proseguire l ...(continue)

    Anche in questo libro ho apprezzato il modo di scrivere di Antonia Arslan; le prime 200 pagine, però, scorrono un po' lente; l'espediente dei flash forward affidati ai pensieri premonitori di alcuni dei personaggi, mi è stato d'aiuto nel proseguire la lettura.
    Se ho letto con profonda emozione la struggente storia di Sempad e della sua famiglia in "La Masseria delle Allodole", che ho vissuto come cronaca storica di una famiglia armena, splendidamente narrata in un romanzo, in "La strada di Smirne" ho avuto spesso l'impressione che il romanzo prevalesse sulla cronaca, le gesta dei singoli sul sentimento di un popolo, lasciando una traccia meno profonda nel mio ricordo.

    Is this helpful?

    ArgiaSforza said on Jul 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Del 2009.
    Se già la Masseria delle allodole era triste, questo non scherza. Rimangono le storie (forse un po' romanzate) di una pagina nera della nostra umanità. Da leggere, con dolore.
    I maschi fanno ben magra figura.

    Is this helpful?

    Cesare Gallotti said on Dec 9, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sicuramente Arslan non si smentisce! Ma "La Masseria delle Allodole" è indiscutibilmente superiore.

    Is this helpful?

    betty_ba said on Oct 11, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Seguito altrettanto bello dello stupendo "La masseria delle allodole". Questo mi è piaciuto ancora di più, è più complesso, con maggiore attenzione agli avvenimenti storici. Non vedo l'ora di leggere "Il libro di Mush", terza e ultima parte della sto ...(continue)

    Seguito altrettanto bello dello stupendo "La masseria delle allodole". Questo mi è piaciuto ancora di più, è più complesso, con maggiore attenzione agli avvenimenti storici. Non vedo l'ora di leggere "Il libro di Mush", terza e ultima parte della storia.

    Is this helpful?

    Annette said on Sep 9, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Dopo 60 pagine e un tentativo di leggiucchiare la fine per motivarmi, anche tramite lettura di vari commenti online, ritengo che non sia il momento buono. Ho capito che è un libro significativo ma proprio non ci entro... non mi piglia la narrazione.

    Is this helpful?

    gio' said on May 8, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (450)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 285 Pages
  • ISBN-10: 8817027995
  • ISBN-13: 9788817027991
  • Publisher: Rizzoli
  • Publish date: 2009-02-01
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book

Collection with this book

Margin notes of this book

Page 19 , 23 , 48 , 57 , 58 , 79 , 102 , 103 , 117