La strada del ritorno è sempre più corta

Di

Editore: A. Mondadori (Scrittori italiani e stranieri)

4.1
(30)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 212 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804661747 | Isbn-13: 9788804661740 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace La strada del ritorno è sempre più corta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
L'estate in cui Vera ha cinque anni è una girandola di avventure. Vera è sfacciata e sognatrice: gioca a nascondino con l'amico immaginario Ringo Starr e da grande vuole fare la camionista, come il nonno, per scoprire dove finiscono tutte le strade del mondo. Oltre ai capelli rossi – della stessa tinta con cui i bambini colorano i cuori –, ha ereditato dal papà libraio la passione per le storie: riempie pile di fogli di una scrittura immaginaria per raccontare favole di calzini parlanti e piante grasse dimagrite. Quella dei suoi cinque anni è anche l'ultima estate che trascorre insieme al padre Giordano. Oggi Vera ha trent'anni, ed è una celebrità della tv: inventa oroscopi irriverenti e graffianti, specie per i nati dello Scorpione, segno zodiacale dell'ex fidanzato che l'ha appena lasciata, mettendola di colpo davanti a tutte le sue fragilità. Perché Vera è cresciuta senza un genitore, ed è come se fosse a metà: ha avuto in dotazione un solo braccio e un solo orecchio, una sola gamba e un solo occhio, e ha riempito tutto quel vuoto di sarcasmo e finta imperturbabilità. Di suo padre non sa nulla: la madre Lia, credendo di proteggerla e di proteggersi, ha preferito dimenticare. Ma quando riceve un centinaio di pagine scritte da Giordano durante gli ultimi mesi di vita e che parlano proprio di lei, dell'eccentrica Lia che si è ribellata alle leggi ancestrali della provincialissima Campobasso, e della nonna Santa, che ha consacrato la propria vita ai figli, Vera è investita da una sfida: il libro è senza finale. Lei adora gli inizi e odia la responsabilità della fine, eppure è la sola che potrebbe completarlo, è un'occasione unica per incontrare tra le pagine quel padre mancato, e per capire cosa accadde quell'estate in cui tutto è cambiato. La strada del ritorno è sempre più corta è un romanzo pieno di luce e di ironia, che racconta l'amore, la perdita e la trasformazione. La giornalista Valentina Farinaccio, qui al suo folgorante esordio narrativo, racconta con una lingua cangiante come attraversare il dolore sia l'unico modo per uscire salvi e interi, dall'altra parte. Ma questa storia è anche una dichiarazione d'amore per i libri e le eredità che vi passano attraverso, un atto di fiducia nell'eternità della letteratura.
Ordina per
  • 4

    Una storia d'amore.Amore per il proprio partner, per la figlia,per la famiglia, un amore profondo a 360 gradi che fa proteggere chi ti sta intorno. ....Un amore intimo ritrovato con una scrittura coi ...continua

    Una storia d'amore.Amore per il proprio partner, per la figlia,per la famiglia, un amore profondo a 360 gradi che fa proteggere chi ti sta intorno. ....Un amore intimo ritrovato con una scrittura coinvolgente e avvolgente.

    ha scritto il 

  • 4

    Il dolore, l'amore, il dolore

    Un libro molto bello, una piacevole sorpresa, una scrittura "fresca" non banale, una storia di dolore ma anche di amore profondo, tre donne, tre vite, un uomo, un amore, un dolore. Davvero consigliato ...continua

    Un libro molto bello, una piacevole sorpresa, una scrittura "fresca" non banale, una storia di dolore ma anche di amore profondo, tre donne, tre vite, un uomo, un amore, un dolore. Davvero consigliato!

    ha scritto il 

  • 5

    ...credo che se da un libro ci si aspetta tanto, se si pretende che arrivati all'ultima sillaba, si avverta un cambiamento e non sempre ciò accade, quando si trova quello che fa scattare la molla, beh ...continua

    ...credo che se da un libro ci si aspetta tanto, se si pretende che arrivati all'ultima sillaba, si avverta un cambiamento e non sempre ciò accade, quando si trova quello che fa scattare la molla, beh, allora vale la pena raccontarlo e consigliarlo.

    E niente, cominciamo. Ci sono tre donne. E un uomo.
    La prima a prendere la parola è Vera, la terza donna innamorata dello stesso uomo: Giordano, suo padre. E' un amore che fa costantemente a pugni con l'odio, il suo. A cinque anni, come a trenta, quando sarà costretta a rimettere insieme i pezzi del puzzle della propria vita.
    La seconda donna è Lia, che poi è anche la seconda innamorata dello stesso uomo: Giordano, suo marito. Lei costumista, lo conosce durante una serata a teatro, e dopo il primo ciao, per anni proverà per lui solo amore, fino alla fine.
    La terza voce è quella di Santa, la prima donna innamorata dello stesso uomo: Giordano, suo figlio.
    Giordano Lorenzini fa da sfondo a tutto questo. Un po' come Campobasso, la città in cui si svolgono le vicende narrate. Giordano resta dietro, sfocato, eppure è il protagonista. E' lui il padre che se n'è andato quando sua figlia aveva appena cinque anni, che l'ha lasciata crescere a metà, con un solo braccio, un solo orecchio, “una chiappa a scelta e il piede col callo”. Perché è così che si sente, Vera.

    Parla di Amore, di amore vero, storto. Non c'è niente di perfetto, niente di allineato, in questa storia. Amore di tutti i giorni. Che a volte non siamo bravi a riconoscere e che altre, invece, vorremmo tanto non dover riconoscere. Di quello che fa male, che non comprendiamo, di quello che pensiamo ci stia logorando, di quello che spesso ci sembra non sia abbastanza. Di gesti innati, come mani che spostano un ciuffo di capelli che cade di continuo sulla fronte; e poi amore che rende liberi, che sa lasciare spazio alla solitudine che arricchisce.
    Parla del fatto che quando finisce ci lascia stremati sul divano per intere serate, senza neanche aver voglia di alzarci per lavare i denti. Di momenti infiniti in cui stiamo fermi....

    continua su: http://sullungomaredellibro.blogspot.com/2016/12/valentina-farinaccio-la-strada-del.html

    ha scritto il 

  • 4

    Una scrittura avvolgente, l'amore cercato, l'amore vissuto, l'amore perduto, l'amore che fa bene, l'amore che fa male, l'amore che fa crescere e fa cambiare, l'amore presente, l'amore assente, l'amore ...continua

    Una scrittura avvolgente, l'amore cercato, l'amore vissuto, l'amore perduto, l'amore che fa bene, l'amore che fa male, l'amore che fa crescere e fa cambiare, l'amore presente, l'amore assente, l'amore...

    https://www.youtube.com/watch?v=_v8vl4tUir8

    ha scritto il 

Ordina per