La stranezza che ho nella testa

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 181
| 40 contributi totali di cui 37 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Mevlut e Rayiha si sono incontrati una sola volta: i loro sguardi si sono incrociati per pochi secondi al matrimonio di un parente. Per tre anni Mavlut le scrive appassionate lettere d'amore finché un giorno decidono di fuggire assieme.Ma quando fina ...Continua
elalma
Ha scritto il 14/04/18
La boza è una bevanda dolce e anche un po' aspra, quasi certamente alcolica, che si vendeva di sera nelle strade di Istanbul. La storia del venditore di boza che a seguito del padre arriva a Istanbul per fare questo lavoro a cui rimarrà legato per tu...Continua
Nebbia
Ha scritto il 15/12/17
Questo libro è stata come una coccola: mi ci sono proprio accomodata e me lo sono letto con tranquillità e piacere. Racconta la vita di Mevlut, che a 12 anni si trasferisce da un paese di campagna dal padre a Istanbul per studiare e lavorare, e della...Continua
ElenaElle
Ha scritto il 12/09/17
Leggendo Istanbul, bevendo boza
Pamuk, ovvero dell'atto di fede che si fa ogni volta immergendosi nelle sue storie. Mevlut, eroe buono. Storia di un equivoco e di un matrimonio inaspettatamente felice. Ma soprattutto storia di una città, di un lungo scorcio di secolo, di speranze e...Continua
Cerrotorre
Ha scritto il 29/05/17

Finito!!! ... ma confermo: non è il mio genere

LaValeB
Ha scritto il 21/05/17
Scorre la storia di Istanbul, il suo trasformarsi da capitale di un impero che non esiste più a metropoli moderna, che accoglie anno dopo anno chi fugge dalle compagne per cercare fortuna. E su questa storia si innesta quella di Mevlut, giovane sempl...Continua

downisthenewup -...
Ha scritto il Mar 09, 2016, 16:29
L'altra questione ancora più grande era la solitudine che incombeva. A volte nelle sere d'estate, dopo avere guardato per ore la tv con le figlie, che nel frattempo si erano addormentate, Mevlut usciva a fare lunghe passeggiate. Le ombre delle foglie...Continua
Pag. 464
downisthenewup -...
Ha scritto il Mar 09, 2016, 16:25
[...] Era arrivato a capire che, quando gridava "Boo-zaa", le immagini che popolavano la sua mente mentre camminava prendevano forma anche nella testa della gente e che era per questo che lo invitavano a casa e gli compravano la boza. [...] Quand...Continua
Pag. 347
downisthenewup -...
Ha scritto il Mar 09, 2016, 15:53
Rayiha. A volte, nel cuore della notte, Mevlut si alzava dal letto, prendeva una sigaretta dal tavolo dall'altro lato della stanza, l'accendeva, scostava la tenda e fumava, lo sguardo sulla strada. Dal letto, dove ero coricata, lo vedevo grazie alla...Continua
Pag. 299

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi