Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La straniera

Di

Editore: TEA (TEAdue)

4.3
(1855)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 838 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Francese , Portoghese , Olandese , Svedese , Chi semplificata , Polacco , Ceco

Isbn-10: 8850206437 | Isbn-13: 9788850206438 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Valeria Galassi

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La straniera?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
The Outlander Series 1

È il 1945. La seconda guerra mondiale finalmente è terminata, e Claire Randall, un'infermiera militare inglese, si riunisce al marito, dopo sette anni di lontananza, in una sorta di seconda luna di miele nelle Highlands scozzesi. Ma durante una passeggiata solitaria, visitando un antico circolo di pietre, la giovane donna si ritrova improvvisamente catapultata in un'altra epoca, in una Scozia settecentesca, dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra clan. Nelle Highlands più selvagge e desolate, tra streghe e inquisitori, intrighi e passioni, Claire dovrà affrontare un susseguirsi di vicende che metteranno a rischio non soltanto la sua vita ma anche il suo cuore: l'incontro con un giovane e carismatico cavaliere scozzese la costringerà a una scelta radicale, tra due uomini e? due destini.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Non leggerò i romanzi seguenti

    Sapevo di sbagliare genere; ma ho voluto dargli una possibilità (lo ha consigliato anche il mitico GRRM!). L'ho finito, a fatica; noioso per chi non è interessato alle infinite descrizioni dettagliate ...continua

    Sapevo di sbagliare genere; ma ho voluto dargli una possibilità (lo ha consigliato anche il mitico GRRM!). L'ho finito, a fatica; noioso per chi non è interessato alle infinite descrizioni dettagliate delle scene di sesso della protagonista; scade spesso di livello verso il cattivo gusto. Decisamente molto "romanzo rosa" e decisamente poco "fantasy"...una cosa che è lasciata ai margini per quasi tutte le 800-900 pagine è il piccolo e irrilevante problema del fatto che Claire, a meno che sia un'ignorante (ma vista la professione del povero Frank ne dubito), non solo conosca gli eventi futuri, ma potrebbe anche sentirsi un po' più a disagio in un'epoca così diversa dalla sua... ma no, di scrupoli se ne fa pochi, problemi ancora meno, e li tira fuori solo alla fine per poter dare avvio alle storie future.
    Si salva da un voto ancora più basso solo per l'ambientazione (adoro la Scozia) e per la scrittura, che è comunque piuttosto curata e con un certo stile. Non mi ha fatto venire la curiosità di continuare la serie.

    ha scritto il 

  • 4

    « Avevo problemi a porre le cose nella giusta prospettiva. Un uomo ucciso a colpi di moschetto era altrettanto morto di uno caduto sotto un colpo di mortaio; solo che il mortaio uccideva in modo imper ...continua

    « Avevo problemi a porre le cose nella giusta prospettiva. Un uomo ucciso a colpi di moschetto era altrettanto morto di uno caduto sotto un colpo di mortaio; solo che il mortaio uccideva in modo impersonale, distruggendo decine di uomini, mentre dietro al moschetto c'era un uomo che poteva guardare negli occhi la sua vitttima. E ciò lo rendeva omicidio, secondo me, non guerra. Quanti uomini ci vogliono per fare una guerra? Un numero sufficiente, forse, perché non possano guardarsi negli occhi a vicenda? Eppure anche questa era chiaramente una guerra - o comunque una faccenda seria - per Dougal, Jamie, Rupert e Ned. Anche il piccolo Murtagh dal muso di topo aveva motivi di violenza oltre le sue naturali inclinazioni.
    E quali erano questi motivi? Un re piuttosto che un altro? Hannover contro Stuart? Per me non rappresentavano ancora altro che nomi su un tabellone appeso al muro della scuola. Che cos'erano, in confronto alle inimmaginabili crudeltà del Reich di Hitler? Eppure faceva differenza per coloro che vivevano sotto i re, immaginavo, benché simili differenze a me sembrassero futili. Tuttavia, poteva mai essere considerato futile il diritto di vivere come uno desiderava? La lotta per scegliersi il proprio destino era forse meno degna della necessità di arginare un male orribile? »

    ha scritto il 

  • 4

    Questa volta il mio percorso è stato inverso al solito. Ho visto prima la serie tv e affascinata dai luoghi e dalla trama ho acquistato il libro. Mi piaciuto tanto, proprio tanto. La trama è originale ...continua

    Questa volta il mio percorso è stato inverso al solito. Ho visto prima la serie tv e affascinata dai luoghi e dalla trama ho acquistato il libro. Mi piaciuto tanto, proprio tanto. La trama è originale, spazia dal fantasy allo storico (anche se non troppo) al romanzo. Credo che acquistero' tutti i libri di questa scrittrice. In questo caso c'è anche il vantaggio (cosa che non sempre avviene) che la serie tv è piuttosto fedele al libro e ben fatta. Gli attori principali sono davvero bravi, quindi scorrendo le pagine li ho fatti "rivivere" nella mia mente. I volti erano i loro.

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo

    La storia è davvero bella. L'autrice sa come inventare una trama ricca, piena di colpi di scena, di eventi significativi e intensi, ma soprattutto sa come affrontare argomenti molto pesanti e difficil ...continua

    La storia è davvero bella. L'autrice sa come inventare una trama ricca, piena di colpi di scena, di eventi significativi e intensi, ma soprattutto sa come affrontare argomenti molto pesanti e difficili come la violenza, sia fisica che psicologica, il dolore, il dramma della vita in un'epoca in cui le cose non erano decisamente né facili né scontate. Credo che uno dei maggior pregi di questo libro sia che l'autrice è riuscita davvero a farmi immedesimare in quell'epoca, con le sue realtà, i suoi modi di pensare e fare, e alla fine mi ha fatto capire che leggere quegli eventi rimanendo con il modo di pensare di qualcuno che è del 21 secolo non era possibile, non si può agire in base alle concezioni che abbiamo oggi di libertà, considerazione della donna, dell'uomo, delle tradizioni popolari, o anche semplicemente considerando il fatto che per noi oggi la parola strega ha una concezione molto diversa. Un altro pregio di questo libro è che, nonostante la difficoltà di alcuni argomenti trattati, c'è sempre una buona introspezione dei personaggi, agli eventi viene dato il giusto peso e vengono ben sviscerate le conseguenze che le azioni hanno sulla mente umana. Oltre all'introspezione e alla trama, si apprezza anche lo stile, ma ovviamente l'altro grande aspetto positivo del libro è la storia d'amore, molto intensa, non ho parole per dire quanto la storia dei due protagonisti mi sia entrata dentro. Infine è un libro che riesce a trasmettere le emozioni in modo molto profondo, sia positive, che negative, infatti soprattutto nel finale, la violenza che si percepisce è piuttosto difficile da digerire, ma l'autrice ha creato una trama davvero notevole, magari c'è qualche piccolo evento che sembra un poco forzato o lasciato al caso, ma in generale tutta la storia è davvero bella, sorprendente, interessante, originale, coinvolgente. Un romanzo così bello è da molto che non lo leggevo.

    ha scritto il 

  • 5

    troppo bello

    Allora prendete la selvaggia Scozia, prendete un paio di uomini in kilt stile 1600 alti, forzuti, un pò rudi e ovviamente un pò sexy. Poi datevi ogni 5 pagine alla pazza gioia, oltre a rischiare di mo ...continua

    Allora prendete la selvaggia Scozia, prendete un paio di uomini in kilt stile 1600 alti, forzuti, un pò rudi e ovviamente un pò sexy. Poi datevi ogni 5 pagine alla pazza gioia, oltre a rischiare di morire o essere uccisa in vari modi ed ecco che otterrete la trama del romanzo.
    Son in dubbio sul leggere gli altri perchè so come inizia il secondo e mi ha già spezzato il cuore....vedremo :)
    Consigliatissimo

    ha scritto il 

  • 4

    Una bella storia

    Visto che seguo il serial tv ho deciso di leggere questo libro. Gran parte della storia la conoscevo causa serial ed ovviamente ho scoperto che se una buona metà tutto sommato seguiva la trama del lib ...continua

    Visto che seguo il serial tv ho deciso di leggere questo libro. Gran parte della storia la conoscevo causa serial ed ovviamente ho scoperto che se una buona metà tutto sommato seguiva la trama del libro, l'altra parte si discosta abbastanza e quindi è stato come leggere un libro "sconosciuto".
    La storia è molto affascinante e la lettura scorre senza intoppi. Se posso fare un appunto è meno piacevole quando la storia si dipana sul piano "romanzo rosa", perlomeno nella seconda parte del libro mentre le parti storiche ed avventurose sono quelle che ho preferito di più.

    ha scritto il 

  • 3

    Es una novela mucho más rosa de lo que me esperaba. La leí porque se trata de un libro sobre viajes en el tiempo, pero eso es algo secundario. Solo es la excusa para situar a la protagonista en dos ép ...continua

    Es una novela mucho más rosa de lo que me esperaba. La leí porque se trata de un libro sobre viajes en el tiempo, pero eso es algo secundario. Solo es la excusa para situar a la protagonista en dos épocas distintas.
    La verdad es que me lo he pasado bien leyéndola y, en general, me ha parecido bastante erótica.
    Además de novela romántica pretende ser de aventuras e histórica. Creo que abusa, como suele pasar con este tipo de novelas, de las cosas que les pasan a los protagonistas, no sé si hay cuerpo que resista tantas emociones.
    En cuanto a la parte histórica, como no conozco el momento que recrea, no puedo juzgar si es rigurosa en ese sentido, aunque hay un anacronismo tremendo que no nombraré para no destripar algo importante de la trama.
    Al leer la novela he descubierto la serie de televisión que está basada en ella y me gusta mucho más. Toma lo mejor del libro y suprime algunas tonterías. Claro que la recreación de la época, los paisajes y la banda sonora ayudan mucho.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello, avvincente e intenso. Unica pecca: la lunghezza. A mio parere si poteva scremare qualcosina per rendere il tutto più scorrevole. È ben scritto, la trama consistente e i personaggi ben caratteri ...continua

    Bello, avvincente e intenso. Unica pecca: la lunghezza. A mio parere si poteva scremare qualcosina per rendere il tutto più scorrevole. È ben scritto, la trama consistente e i personaggi ben caratterizzati.
    Leggerò sicuramente gli altri capitoli.

    ha scritto il 

Ordina per