Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La strega di Ilse

Il viaggio della Jerle Shannara - Vol. 1

Di

Editore: Mondadori (Oscar Bestsellers)

3.7
(977)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 440 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8804510676 | Isbn-13: 9788804510673 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Riccardo Valla

Disponibile anche come: Copertina rigida

Ti piace La strega di Ilse?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nelle Quattro Terre sembra definitivamente tornare la pace. Ma un giorno un Cavaliere Alato trova sulla spiaggia un naufrago in fin di vita. Gli hanno strappato occhi e lingua, e adesso ha uno strano braccialetto e una misteriosa mappa. Bisogna subito chiedere consiglio al re degli Elfi. Inizia così, a bordo della nave alata "Jerle Shannara", una spedizione piena di pericoli e avventure, alla ricerca della "magia fatta di parole" in grado di cambiare per sempre i destini del mondo.
Ordina per
  • 5

    Divorato! Mi è piaciuto tantissimo. Prima parte di una trilogia che si presenta davvero appetibile. Ci sono un paio di personaggi che mi sono piaciuti particolarmente, molto affascinanti.

    ha scritto il 

  • 4

    SOno ormai tre anni che ogni estate decido di passarla (almeno in parte), leggendo in blocco una intera saga di Terry Brooks (ovviamente tutto in ordine strettamente cronologico) e devo dire che la tr ...continua

    SOno ormai tre anni che ogni estate decido di passarla (almeno in parte), leggendo in blocco una intera saga di Terry Brooks (ovviamente tutto in ordine strettamente cronologico) e devo dire che la trama di questa nuova trilogia mi affascinava non poco. Il viaggiare verso un luogo ignoto attraverso lo Spartiacque Azzurro, lontano dalle solite Quattro Terre ormai sviscerate in lungo e largo, era sicuramente un modo per ravvivare una saga che rischiava di ripetersi su vecchi clichè e sbiadite copie di personaggi. Nonostante ciò, il buon Terry non manca di creare il suo party d'azione rimescolando per bene caratteristiche già apparse in passato, come i Leah sempre sfrontati ed attaccati alla loro spada o Bek il tipico segaiolo mentale, e scegliendo escamotage poco convincenti per far partire l'azione (l'assassinio del Re degli ELfi mi pare abbastanza ridicolo mentre il naufrago ritrovato non è proprio il massimo della fantasia). Però, una volta iniziato il viaggio, il libro inizia diventare molto scorrevole, fino a diventare molto intrigante all'arrivo a Castledown. Inoltre, un plauso va' al personaggio della strega di Ilse, probabilmente il meglio caratterizzato del lotto. Insomma, non è proprio il miglior libro di Brooks, ma come starter quattro stelle se le merita tutte.

    ha scritto il 

  • 5

    Non è certo al livello dei primi due cicli di shannara,ma "il viaggio della jerle shannara" è a mio avviso un ottima trilogia.Gli elementi tecnologici come le navi volanti portano un po di novità nell ...continua

    Non è certo al livello dei primi due cicli di shannara,ma "il viaggio della jerle shannara" è a mio avviso un ottima trilogia.Gli elementi tecnologici come le navi volanti portano un po di novità nelle classiche atmosfere fantasy di shannara e i personaggi appaiono in molti casi ben caratterizzati,in particolare walker boh e truls rohk.La vera caduta di brooks ci sarà nel successivo ciclo,questo per fortuna si salva ancora.

    ha scritto il 

  • 4

    Non mi è parso all'altezza dei precedenti capitoli, sarà per la relativa "semplicità" della trama, sarà l'ambientazione marina o le navi volanti, ma non mi ha stuzzicato la fantasia così come lo ha fa ...continua

    Non mi è parso all'altezza dei precedenti capitoli, sarà per la relativa "semplicità" della trama, sarà l'ambientazione marina o le navi volanti, ma non mi ha stuzzicato la fantasia così come lo ha fatto la prima volta che lo lessi da più giovane...

    ha scritto il 

  • 5

    Basterebbe l'incipit a renderlo un gran libro, ma il bello è che c'è molto di più. Finalmente si va oltre le Quattro Terre, molto oltre, in un continente che sa di vecchio mondo. Da qui Brooks cominci ...continua

    Basterebbe l'incipit a renderlo un gran libro, ma il bello è che c'è molto di più. Finalmente si va oltre le Quattro Terre, molto oltre, in un continente che sa di vecchio mondo. Da qui Brooks comincia ad imbastire l'unione delle sue saghe, discostandosi definitivamente dall'ombra di Tolkien, se ancora ve ne fosse bisogno.

    ha scritto il 

  • 5

    La strega di Ilse

    La strega di Ilse...il mio preferito tra tutti i libri di Brooks. Forse perché la protagonista è un antieroina con i fiocchi. Strega, cattiva, arida...adorabile! Quasi l'unica della stramaledetta disc ...continua

    La strega di Ilse...il mio preferito tra tutti i libri di Brooks. Forse perché la protagonista è un antieroina con i fiocchi. Strega, cattiva, arida...adorabile! Quasi l'unica della stramaledetta discendenza di Shannara che se ne strabatte del fatto che ora tocca a lei, salvare il mondo. Anche se...mi tappo la bocca, leggete!

    ha scritto il 

Ordina per