Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La terapia

By Sebastian Fitzek

(382)

| Paperback | 9788861921849

Like La terapia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Viktor Larenz è uno psichiatra di Berlino, brillante, ricco e reso per di più celebre dalle sue frequenti apparizioni televisive. La sua vita pero va improvvisamente in frantumi quando la figlia dodicenne Josy, affetta da una malattia sconosciuta, sc Continue

Viktor Larenz è uno psichiatra di Berlino, brillante, ricco e reso per di più celebre dalle sue frequenti apparizioni televisive. La sua vita pero va improvvisamente in frantumi quando la figlia dodicenne Josy, affetta da una malattia sconosciuta, scompare senza lasciare traccia durante una visita nello studio del dottore che l'ha in cura. Viktor la cerca ovunque senza mai rassegnarsi, ma tutto ciò arriva a costargli la carriera e il suo stesso matrimonio. Quattro anni dopo, Viktor Larenz si è ritirato in un'isola lontano da tutto e da tutti, quando riceve la visita di Anna Spiegel, una scrittrice di libri per bambini che sostiene che i personaggi che crea possano diventare reali. Uno di essi, in particolare, somiglia in modo impressionante alla piccola Josy e forse porta con sé la risposta a ciò che è accaduto alla bimba di Viktor. Ma chi è davvero Anna Spiegel, e perché sua figlia Charlotte ha gli stessi sintomi di Josy e deve sfuggire a un'identica minaccia?

201 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    7.5

    Un buen thriller rapido y ameno , que bajo mi punto de vista es algo complejo, pero que con el final del libro se responden todos los interrogantes, aunque creo le faltan algunas cosas para ser una obra maestra.

    Is this helpful?

    Over said on Sep 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    giallo psicologico molto godibile con finale veramente a sorpresa...il che in un giallo non guasta mai!!!

    Is this helpful?

    Lory said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Uno dei pochi libri che mi hanno tenuto con il fiato sospeso per tutto il tempo.

    Is this helpful?

    Lelio79 said on Aug 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    LA TERAPIA

    “Tra l’ipotizzare e il sapere
    Ci sono la vita e la morte”

    “La terapia”, libro d’esordio di Sebastian Fitzek, scrittore berlinese, è stato concepito dall’autore mentre attendeva la fidanzata che si era sottoposta ad una visita in uno studio medico. ...(continue)

    “Tra l’ipotizzare e il sapere
    Ci sono la vita e la morte”

    “La terapia”, libro d’esordio di Sebastian Fitzek, scrittore berlinese, è stato concepito dall’autore mentre attendeva la fidanzata che si era sottoposta ad una visita in uno studio medico. In Germania, nel 2006, ha subito ottenuto un grande successo tanto da contendersi i primi posti in classifica con il famoso Codice da Vinci di Dan Brown. In Italia invece, la sua uscita nel 2007 con la Rizzoli, è passata in sordina. La Casa editrice Elliot lo ha riproposto nel 2010 ottenendo dei grandi riscontri di pubblico e critica. Il libro è il primo di una trilogia che sta riscuotendo molti consensi per la capacità dello scrittore di saper scandagliare a fondo la mente umana e per la sua scrittura in grado di generare suspense e catturare l’attenzione del lettore.
    E’ la storia di Viktor Larenz, ricco psichiatra berlinese, con un avviatissimo studio e una grande fama derivatagli dalle sue frequenti apparizioni televisive, che cambia radicalmente allorquando la figlioletta Josy, una ragazzina non ancora dodicenne affetta da una malattia sconosciuta, scompare misteriosamente all’interno di uno studio medico dove il padre l’aveva accompagnata per cercare una cura efficace. Viktor impazzisce dal dolore e fa di tutto per ritrovare la figlia ma, a distanza di quattro anni, di lei non c’è traccia. Viktor abbandona il suo lavoro di psiocoterapeuta. Ma un giorno, una bellissima donna bionda, si presenta alla sua porta: è Anne Spiegel, scrittrice per l’infanzia. Vorrebbe tanto entrare in terapia con lui perché è ossessionata dai personaggi dei suoi stessi racconti. Viktor rifiuta, ma quando Anne gli racconta dell’ultimo personaggio che la perseguita, la piccola Charlotte, un personaggio che sembra avere una stretta analogia con la figlia Josy, egli l’accetta come paziente. Saranno quelle di Anne solo allucinazioni di una mente malata o le sue parole possono davvero portare sulla pista giusta da seguire per ritrovare la sua adorata bambina?
    Con un ritmo incalzante, pieno di espedienti per stravolgere tutte le certezze di chi legge, l’enigma sembra ramificarsi sempre di più, riuscendo a sequestrare il lettore all’interno delle sue pagine grazie anche alla snellezza e alla velocità di capitoli brevi e di frasi veloci e asciutte.
    Per quanto mi riguarda, ho capito subito l’arcano (mi succede solo con certi autori e non sono certo una fine investigatrice), ma mi sono divertita ugualmente nel vedere la storia dipanarsi sotto i miei occhi, cercando di capire anticipatamente gli accorgimenti messi in atto dall’autore nel proseguire la storia. Devo dire che è stato abile, anche se non tutto sembra tornare alla perfezione e certe azioni o certi personaggi sembrano non avere un perché. In ogni caso ha stimolato la mia curiosità preavvertita che fino all’ultima pagina ci sarebbe stata una possibilità di cambiamento radicale. Leggerò sicuramente il resto della trilogia perché trovo l’autore stimolante e ho voglia di vedere come la sua scrittura e la sua immaginazione possano essersi evolute nei libri successivi a questo.

    Is this helpful?

    Maristella said on Jul 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Viktor Larenz è un ricco e brillante psichiatra di Berlino, reso celebre dalle sue frequenti apparizioni televisive. La sua vita però va improvvisamente in frantumi quando la figlia dodicenne Josy, affetta da una malattia sconosciuta, scompare senza ...(continue)

    Viktor Larenz è un ricco e brillante psichiatra di Berlino, reso celebre dalle sue frequenti apparizioni televisive. La sua vita però va improvvisamente in frantumi quando la figlia dodicenne Josy, affetta da una malattia sconosciuta, scompare senza lasciare traccia durante una visita nello studio del dottore che l'ha in cura. Viktor la cerca ovunque senza mai rassegnarsi, sacrificando la carriera e il matrimonio. Quattro anni dopo, mentre si trova bloccato su un'isola a causa di una tempesta, l'uomo riceve la visita di un'enigmatica e inquietante scrittrice di libri per l'infanzia, Anna Spiegel. La donna vuole assolutamente entrare in terapia con lui perché in qualche modo è perseguitata dai suoi personaggi, che hanno la capacità di diventare reali. Uno di essi, in particolare, somiglia in modo impressionante a Josy: si tratta di Charlotte, la protagonista del suo ultimo romanzo, che ha gli stessi sintomi della piccola e deve sfuggire a un'identica minaccia. Ma chi è davvero Anna Spiegel? Le sue allucinazioni sono il semplice frutto di una mente schizofrenica o nascondono indizi che potranno aiutare Viktor a risolvere il mistero della scomparsa della sua bambina?

    Bello, nota positiva, si compone di capitoli brevi ed incisivi; nota negativa a volte risente di qualche ingenuità. Tra realtà e finzione, questo scrittore sa calamitare gli occhi del lettore sulle pagine creando suspance, incuriosito di sapere che è il primo di una trilogia, leggerò sicuramente anche gli altri.

    Is this helpful?

    Jack said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ¿Sebastian Fitzek? Genio.

    Comenzaré diciendo que todos los Alemanes están locos y eso es exactamente lo que los hace unos genios de la escritura. (No le hagan caso a mi aparente prejuicio/estereotipo engendrado debido a una reciente sequía de lectura)

    El libro es interesante ...(continue)

    Comenzaré diciendo que todos los Alemanes están locos y eso es exactamente lo que los hace unos genios de la escritura. (No le hagan caso a mi aparente prejuicio/estereotipo engendrado debido a una reciente sequía de lectura)

    El libro es interesante, por no decir extraño y adictivo. Desde la primera página nada tiene explicación, pero no es algo que un lector perseverante no logre superar.

    No espero que den extra significado alguno a esta reseña por ser yo quién la está escribiendo, pero no suelo ser una persona crédula, y todo en esta novela indica una realidad sumergida en el engaño y la magia. De ahí el término "extraño" con que anteriormente la describo.

    Nada tiene sentido hasta que al fin un haz de luz te nubla la vista, y es tan falso como tu hipótesis anterior sobre el desenlace de la historia.

    Pero lo realmente fascinante es cómo Fitzek logra jugar con tu mente una vez más en el final.

    Recomendaría esta novela a todo ser humano capaz de adentrarse en una historia que pone toda realidad en juego.

    Is this helpful?

    Isa said on Jun 18, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book