Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La testimone del fuoco

Di

Editore: Longanesi

3.9
(399)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 586 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Olandese , Svedese , Spagnolo , Tedesco , Inglese , Portoghese , Francese , Danese , Catalano

Isbn-10: 8830434426 | Isbn-13: 9788830434424 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Carmen Giorgetti Cima

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La testimone del fuoco?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Flora ha visto tutto, ma nessuno le crede. La ragazza è morta, qualcuno l’ha uccisa. Aveva solo quattordici anni, si chiamava Miranda ed è stata ritrovata nella sua camera a Birgittågarden, la casa di recupero per ragazze in difficoltà a Sundsvall, a nord di Stoccolma. Le pareti sono schizzate di sangue, le lenzuola ne sono intrise. Nessuna delle altre ragazze sa che cosa sia successo, ma una di loro è fuggita nella notte. Flora non sa chi indagherà sull’omicidio, non sa che l’ispettore Joona Linna sta per ispezionare la peggiore e più indecifrabile scena del crimine della sua carriera, non sa che solo Joona può sperare di scovare qualche indizio. Flora sa soltanto di aver visto la ragazza. Sa di aver visto l’arma del crimine che nessuno riesce a trovare. Sa che cosa è successo. Ma la polizia non le crede, per una semplice ragione. Al momento dell’omicidio, Flora era a centinaia di chilometri di distanza. Eppure Flora è certa di aver ragione. Lei ha visto. Perché lei è una medium.
Ordina per
  • 3

    6

    Una novela con un comienzo bueno , un asesinato mediocre y una cantidad de paginas con mucho mucho relleno que no se soluciona hasta las 20 ultimas paginas que te deja para la continuacion de la saga. ...continua

    Una novela con un comienzo bueno , un asesinato mediocre y una cantidad de paginas con mucho mucho relleno que no se soluciona hasta las 20 ultimas paginas que te deja para la continuacion de la saga.
    Desde el primer libro de la serie , cada libro que leo me decepciona mas.

    ha scritto il 

  • 3

    Tutto sommato bello, ma l'ho trovato estremamente lento fino a metà o meglio pieno di passaggi e dettagli inutili. Per non parlare di tutti i personaggi, troppi! E i vari nomi impronunciabili delle va ...continua

    Tutto sommato bello, ma l'ho trovato estremamente lento fino a metà o meglio pieno di passaggi e dettagli inutili. Per non parlare di tutti i personaggi, troppi! E i vari nomi impronunciabili delle varie località, per chi non conosce la geografia della Svezia è impossibile orientarsi e capire effettivamente gli spostamenti.
    Comunque la storia principale inizia in modo avvincente e fino a metà non ci sono molti sviluppi. E' nella seconda metà che inizia a diventare incalzante man mano che si svela il mistero. Facilmente intuibile chi può essere l'assassino, quindi non darei più di 3 stelline a questo libro. Inoltre non si capisce che fine facciano le persone che si salvano, come volatilizzate nel nulla. Per poi passare all'improvviso alla storia personale dell'agente Joona Linna.....non ho capito bene questa scelta, forse per introdurre il successivo romanzo.
    Poteva essere scritto meglio, intrecciando di più le vicende.

    ha scritto il 

  • 4

    Brividi e "pelle d'oca"..

    Lars Kepler è in realtà uno pseudonimo sotto il quale si cela una coppia di scrittori che ha dato vita a Joona Linna, un commissario finlandese.
    Joona è coraggioso, ha un incredibile intuito e uno str ...continua

    Lars Kepler è in realtà uno pseudonimo sotto il quale si cela una coppia di scrittori che ha dato vita a Joona Linna, un commissario finlandese.
    Joona è coraggioso, ha un incredibile intuito e uno straordinario spirito di osservazione...
    ha un passato di sofferenza, che in questo libro inizia ad essere svelato..
    Si intrecciano, quindi, due storie...
    Tutto ha origine in una casa di accoglienza per ragazze disadattate..
    Crimini, mistero, il passato, le storie dei protagonisti, fili che si stendono e sembrano allontanarsi progressivamente...
    Ed invece tutto si ricompone e dal passato emerge la lettura della "soluzione" di questo thriller ..
    Bello, colpi di scena continui e tensione..
    Capitoli brevi, scrittura diretta, lineare, pulita..
    Appassiona e regala qualche brivido e un filo di "pelle d'oca"..

    ha scritto il 

  • 5

    Veramente bellissimo, non so cos'altro aggiungere!
    Un libro che si divora e che veramente si fatica a smettere di leggere.
    Un capitolo dopo l'altro la storia cresce, il mistero di dipana,i tasselli de ...continua

    Veramente bellissimo, non so cos'altro aggiungere!
    Un libro che si divora e che veramente si fatica a smettere di leggere.
    Un capitolo dopo l'altro la storia cresce, il mistero di dipana,i tasselli del puzzle vanno al loro posto, ma senza mai un momento di noia e soprattutto - difetto in cui molti scrittori incappano - senza mai eccedere nelle rivelazioni e nei colpi di scena.
    Non vedevo l'ora di arrivare alla fine, ma adesso sono veramente dispiaciuta che la lettura sia conclusa...

    ha scritto il 

  • 4

    Decisamente meglio del primo romanzo di questa coppia! La struttura è ben orchestrata e i protagonisti sono abbastanza credibili. Forse alcuni elementi sono un po' stereotipati, a volte ti sembra di " ...continua

    Decisamente meglio del primo romanzo di questa coppia! La struttura è ben orchestrata e i protagonisti sono abbastanza credibili. Forse alcuni elementi sono un po' stereotipati, a volte ti sembra di "vedere" scene di crime fiction, però ti tiene sulla corda e ti fa desiderare di andare avanti nella lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    un thriller nordico particolare

    avendo letto i primi 2 libri di questo autore (in realtà è un pseudonimo) ho deciso di proseguire con il seguito, sebbene non ci sia un vero e proprio collegamento per quanto riguarda la trama. sempli ...continua

    avendo letto i primi 2 libri di questo autore (in realtà è un pseudonimo) ho deciso di proseguire con il seguito, sebbene non ci sia un vero e proprio collegamento per quanto riguarda la trama. semplicemente a unire i romanzi è il protagonista, il commissario di polizia.
    sicuramente un punto a favore è dato dallo scenario. siano in un paese nordico, quindi fa freddo, la temperatura è molto bassa, c'è neve ovunque e se fa caldo si rasentano gli zero gradi. il cielo è sempre buoi, il giusto clima per un thriller, senza dubbio. inoltre ho scoperto di amare particolarmente i thriller scritti da autori nordici, hanno un non so che intrigante e particolare.

    la trama non è male, nulla di incredibile, ma la storia sta in piedi, è plausibile. bella la presenza della medium che in reatà finge di parlare con gli spiriti per poi essere terrorizzata quando le sembra di vederne davvero uno. ottima caratterizzazione dei personaggi. davvero ottima la scelta delle personalità, le descrizioni, la scarsa ovvietà della storia in sè. incredibile come sempre il commissario, con i suoi occhi grigi e il suo essere sempre e comunque sicurissimo di ciò che intuisce...
    però...

    la storia in sè sta in piedi, ma sopratutto all'inizio è di una lentezza esasperante e di una prevedibilità disarmante. ciò che spinge a continuare la lettura è la voglia di vedere come va a finire la storia che è ben imbastita, per il resto è un lento trascinarsi fino alla conclusione. la conclusione è invece tutto il contrario, le 50-100 pagine conclusive della storia le ho divorate, letteralmente. tensione, attesa e curiosità portano a leggere tutto d'un fiato la parte finale del libro, e ripagano della noia vissuta in precedenza. un finale inaspettato, ma allo stesso tempo logico e forse anche prevedibile se non fosse che tutti gli elementi completano il puzzle contemporaneamente mantenendo quindi l'effetto sorpresa.
    molto interessante la conclusione del libro. una volta conclusa la vicenda mancano ancora una cinquantina di pagine al termine effettivo del libro. è come se iniziasse un nuovo libro. tutto si concentra sul commisario della polizia, il suo passato, le sue scelte. sono tute scritte lì. dopo 3 libri finalmente si scopre della sua famiglia, la sua storia. una parte di libro completamente slegata dal resto... in effetti sembra di leggere un nuovo libro. ed in effetti leggendo il libro successivo si fa proprio questo: l'inizio è uguale al finale... identico. come finisce questo inizia l'altro (che sto leggendo ora).

    è un libro che consiglio. una lettura piacevole. non scontata. un po' lenta all'inizio ma il finale compensa benissimo i primi capitoli poco convincenti.

    ha scritto il