Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La tienda

By

Publisher: Debolsillo

3.9
(3854)

Language:Español | Number of Pages: 954 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , German , French , Swedish , Dutch , Chi traditional , Greek , Russian , Czech , Chi simplified

Isbn-10: 8483468743 | Isbn-13: 9788483468746 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Hernán Sabaté

Also available as: Hardcover , Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Do you like La tienda ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Una presencia maligna pretende sembrar el caos en todo el pueblo de Castle Rock.
Leland Gaunt abre una nueva tienda en Castle Rock llamada Cosas Necesarias. Todo el que entra en el establecimiento encuentra algún objeto que hace realidad sus sueños, por lo que Gaunt, al cerrar los tratos, siempre pide algo a cambio a los clientes. Estos «favores» empiezan a descontrolarse y, al poco tiempo, el pueblo entero está envuelto en una batalla, con varias muertes incluidas. El sheriff Alan Pangborn es el único que sospecha de Gaunt como instigador en la sombra de los crecientes sucesos violentos que están asolando a Castle Rock.
Sorting by
  • 2

    Deludente!

    Forse è colpa mia aver letto questo libro subito dopo Misery e quindi una sorte di "overdose" di King potrebbe aver influito negativamente nei miei giudizi, purtroppo però non ho amato questo libro.


    La prima cosa che viene in mente dopo aver finito la lettura è la lunghezza del libro: tro ...continue

    Forse è colpa mia aver letto questo libro subito dopo Misery e quindi una sorte di "overdose" di King potrebbe aver influito negativamente nei miei giudizi, purtroppo però non ho amato questo libro.

    La prima cosa che viene in mente dopo aver finito la lettura è la lunghezza del libro: troppo troppo lungo, soprattutto al cospetto di una trama "ordinaria" e senza particolari colpi di scena. Oddio questa è una peculiarità di molti romanzi di King, però in questo caso si poteva risparmiare metà pagine!
    Ho trovato molto difficile leggere questo libro, quasi fisicamente faticoso leggere più di una manciata di pagine alla volta. Solo verso la conclusione il ritmo si alza, putroppo questo aviene dopo circa 700 pagine.

    La trama in sè è interessante, soprattutto l'idea alla base di tutto. Lo svolgimento, come ho già detto, è "ordinario" nel senso che si intuisce dall'inizio cosa sarebbe successo e le ragioni di ciò. King non condisce il tutto con inserti horror/thriller che lo hanno reso famoso ma cerca di concentrarsi sui personaggi e sulla rete di "scherzi" attuata da Leland Gaunt.

    Anche il finale è "ordinario", soprattutto la parte riguardande mr. Gaunt. E' un peccato perché durante il libro egli viene circondato da un'aura di mistero che spinge il lettore a domandarsi chi/cosa esso sia, tristemente però la fine (a mio modo di vedere) non ricompensa adeguatamente la curiosità del lettore.

    Il libro è basato su un'idea originale e sicuramente positiva: un gran numero di personaggi, ognuno dei quali con il proprio passato, le proprie emozioni e desideri (desideri di cose preziose ;-) ) e giù il cappello a King per essersi cimentato in questo romanzo. Il risultato putroppo è deludente, per stare nei termini di aNobii 2 stelline e non di più.

    Non consigliato ai neofiti di King, meglio iniziare da altri lidi.

    said on 

  • 3

    太長了~~

    這本書有夠大本;該怎麼說…我覺得應該可以分成上下,把鋪陳放上冊,一連串的爆炸事件(哦我不能爆雷~)放下冊,才有動力一頁接一頁看,不然我覺得這真的是我看的小說中速度算慢的一本orz(而且又好重,帶來帶去的也有點累)
    然後啊,我可能看史蒂芬先生的小說還不多,我對於這結局有點不習慣;我以為驚悚懸疑會是人類搞鬼,而這本是鬼搞人類…就變成奇幻了這樣。我想我得調整一下看史蒂芬金的心態比較能夠接受。

    said on 

  • 5

    Uno dei migliori del Re

    Romanzo che si trova quasi sempre nelle prime cinque posizioni della classifica di gradimento dei romanzi del Re.
    Si può tranquillante accostare ai grandi capolavori come IT e L'Ombra dello Scorpione.
    Leland Gaunt è uno dei cattivi più riusciti di tutta la bibliografia di King. La sto ...continue

    Romanzo che si trova quasi sempre nelle prime cinque posizioni della classifica di gradimento dei romanzi del Re.
    Si può tranquillante accostare ai grandi capolavori come IT e L'Ombra dello Scorpione.
    Leland Gaunt è uno dei cattivi più riusciti di tutta la bibliografia di King. La storia è mozzafiato.
    Un piccolo difetto lo si può trovare nei personaggi, leggermente sotto tono, meno caratterizzati rispetto ai due precedenti romanzi sopra citati. Si fa un po' più fatica ad affezionarsi a loro. È comunque un difetto che non inficia affatto il fascino della lettura di questo splendido romanzo.

    said on 

  • 4

    GALLERIA DI PERSONAGGI

    Storia poco più di un pretesto che consente al Re di dipingere con maestria una stupenda galleria di "tipi" umani. Ben congegnati gli incastri di azione-reazione progettati dall'antagonista. Dal romanzo derivano riflessioni non scontate e molto americane su fede, armi e altri aspetti tipici della ...continue

    Storia poco più di un pretesto che consente al Re di dipingere con maestria una stupenda galleria di "tipi" umani. Ben congegnati gli incastri di azione-reazione progettati dall'antagonista. Dal romanzo derivano riflessioni non scontate e molto americane su fede, armi e altri aspetti tipici della società statunitense.

    said on 

  • 4

    La storia di ognuno di noi

    Nella sonnolenta cittadina di Castle Rock apre un nuovo negozio dal misterioso nome di “Cose Preziose”. E davvero l’inquietante proprietario sembra avere un oggetto giusto x tutti. Il prezzo è molto ragionevole... esattamente ciò che ognuno può permettersi, più un piccolo scherzo innocuo all’indi ...continue

    Nella sonnolenta cittadina di Castle Rock apre un nuovo negozio dal misterioso nome di “Cose Preziose”. E davvero l’inquietante proprietario sembra avere un oggetto giusto x tutti. Il prezzo è molto ragionevole... esattamente ciò che ognuno può permettersi, più un piccolo scherzo innocuo all’indirizzo di un conoscente. Beh, forse non proprio innocuo, ma chi non è un po’ attratto dal male e dal proibito? ... perché si innesca una catena di rancori e vendette che sconvolge la cittadina fino all’apocalittica conclusione. Un altro romanzo, forse il più sfaccettato, in cui King descrive un’intera comunità alla prese con una misteriosa entità malvagia soprannaturale. I personaggi sono molteplici, ciascuno con una propria personalità, e le loro vite si intrecciano generando forse un po’ di confusione soprattutto nel concitato finale. La storia però è intrigante perché è quella di ognuno di noi: tutti forse abbiamo un desiderio segreto, qualcosa che non vogliamo ammettere neppure con noi stessi, tutti abbiamo un piccolo scheletro nascosto nell’armadio della nostra vergogna o senso di colpa, tutti proviamo rancore verso qualcuno e abbiamo un detonatore nascosto x la nostra ira. E forse, se qualcuno riuscisse a scoprirlo, ci comporteremmo anche noi come gli abitanti della sfortunata Castle Rock. Il desiderio è illusione che svanisce nel momento in cui si realizza. Solo la ragione può indirizzare alle scelte giuste, verso noi stessi e gli altri. Certo, anche qui ci sono i buoni e i cattivi, ma in ogni personaggio c’è un po’ di bene e di male, come nella realtà, non una divisione fastidiosamente netta come nel successivo “The Dome”.

    said on 

  • 4

    Da tempo volevo leggere qualcos'altro di King, e mosso dalla curiosità e da quella che ho ritenuto una trama originale ho scelto "Cose Preziose". Da anni leggo recensioni colme di elogi sullo scrittore, al di la del genere trattato. Confermo, unendomi al coro, che ho trovato in King un narratore ...continue

    Da tempo volevo leggere qualcos'altro di King, e mosso dalla curiosità e da quella che ho ritenuto una trama originale ho scelto "Cose Preziose". Da anni leggo recensioni colme di elogi sullo scrittore, al di la del genere trattato. Confermo, unendomi al coro, che ho trovato in King un narratore eccellente, specie nella caratterizzazione dei personaggi, con cui ho familiarizzato fin dall'inizio senza mai perdere il filo questa storia in cui di personaggi ce ne sono davvero tanti e tutti ben riusciti, quelli che ho preferito Polly ed Alan. Un finale "aperto" direi, a cui non do ancora un significato avendo appena terminato il libro, che a mio avviso può essere interpretato in tanti modi.
    Ad ogni modo tornerò presto o tardi a leggere King più che volentieri. Promosso!

    said on 

  • 3

    Le cose noiose

    E' l'unico libro di King che abbia mai abbandonato a metà (tempo dopo l'ho ripreso e l'ho finito). Non so esattamente perché, l'idea è buona, ma mi è sembrato scritto in modo poco convinto, senza mordente.

    said on 

  • 5

    Bello!

    L'unico libro di King che avevo interrotto anni fa, e sinceramente non mi rendo conto del perché.
    Molto bello, nel classico stile del Re del Terrore.
    Consigliatissimo

    said on 

  • 2

    delusione parziale

    Era da anni che non leggevo un libro di King e, colto da rinnovato entusiasmo e ben spronato da ottime recensioni, mi cimento in Cose Preziose. Forse a causa dell'eccessivo entusiasmo mi sono ritrovato di fronte ad una cocente delusione: la trama si rivela interessante ma priva del'elemento sorpr ...continue

    Era da anni che non leggevo un libro di King e, colto da rinnovato entusiasmo e ben spronato da ottime recensioni, mi cimento in Cose Preziose. Forse a causa dell'eccessivo entusiasmo mi sono ritrovato di fronte ad una cocente delusione: la trama si rivela interessante ma priva del'elemento sorpresa e soprattutto di terrore (perlomeno angoscia); eccessiva descrittività che appesantisce la lettura senza dare alcun valore aggiunto, in metà libro si sarebbe potuta svolgere in maniera egregia tutta la storia; finale quanto mai ordinario e forzato nelle soluzioni. Peccato, i personaggi sono interessanti ma appesantiti da eccessivo manierismo.

    said on 

Sorting by