Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La tienda

By

Publisher: Debolsillo

3.9
(3924)

Language:Español | Number of Pages: 954 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , German , French , Swedish , Dutch , Chi traditional , Greek , Russian , Czech , Chi simplified

Isbn-10: 8483468743 | Isbn-13: 9788483468746 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Hernán Sabaté

Also available as: Hardcover , Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Do you like La tienda ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Una presencia maligna pretende sembrar el caos en todo el pueblo de Castle Rock.Leland Gaunt abre una nueva tienda en Castle Rock llamada Cosas Necesarias. Todo el que entra en el establecimiento encuentra algún objeto que hace realidad sus sueños, por lo que Gaunt, al cerrar los tratos, siempre pide algo a cambio a los clientes. Estos «favores» empiezan a descontrolarse y, al poco tiempo, el pueblo entero está envuelto en una batalla, con varias muertes incluidas. El sheriff Alan Pangborn es el único que sospecha de Gaunt como instigador en la sombra de los crecientes sucesos violentos que están asolando a Castle Rock.
Sorting by
  • 4

    Si t’agrada Stephen King és un dels llibres que has de llegir.
    Totes les coses tenen un preu, però no té perquè ser només en diners. A la botiga del Sr. Gaunt trobaràs aquell article que sempre has vo ...continue

    Si t’agrada Stephen King és un dels llibres que has de llegir.
    Totes les coses tenen un preu, però no té perquè ser només en diners. A la botiga del Sr. Gaunt trobaràs aquell article que sempre has volgut, i el podràs comprar per un preu més que assequible però hauràs de fer-li un petit favor. Tot semblen coses més o menys innocents però no ho acabaran sent tant. Així la tensió anirà pujant fins arribar al desenllaç.
    Bon llibre, però no el recomano a tothom. L’autor te el seu estil, es el mestre del terror i a vegades les seves descripcions poden ser una mica gore, però si que es un dels llibres que si t’agrada la novel.la de terror s’ha de llegir.

    said on 

  • 3

    Al contrario di molti altri libri di King questa volta la storia si sviluppa lentamente per poi svilupparsi nelle ultime pagine. È come se all'inizio si creasse la struttura su cui poi fare sviluppare ...continue

    Al contrario di molti altri libri di King questa volta la storia si sviluppa lentamente per poi svilupparsi nelle ultime pagine. È come se all'inizio si creasse la struttura su cui poi fare sviluppare l'intera storia. Cose preziose non è solo il titolo del libro ma è anche il nome del negozio attorno a cui si sviluppa l'intera storia. Chi di noi non ha in mente quell'oggetto che se vedesse in una vetrina farebbe di tutto pur di averlo anche se fino ad un attimo prima non ci pensava neppure? È così che prende inizio la storia, è così che il male entra all'interno delle nostre vite perché se da solo uno scherzo non può nulla un intera popolazione disposta a fare un innocuo scherzo a qualcun altro può diventare pericolosa e scatenare l'inferno all'interno della propria città. È questa città per King è un altra volta Castle Rock dove troviamo uno sceriffo Alan Pangborn che ha uno spiccato senso del l'osservazione è propio per questa sua caratteristica è temuto dal male che invece tende a insinuarsi tra noi e in noi approfittando di ciò che vogliamo vedere e non di ciò che invece ci viene messo davanti agli occhi. Una storia che si farà sempre più cruenta si inizierà con un solo caso di omicidio per finire con una serie di omicidi che resteranno agli occhi della maggioranza delle persone come un mistero. Ci si salverà solo grazie a quelle persone che hanno si comprato ma hanno anche deciso di vedere oltre, di credere nelle persone e tornare sui propi passi e cercare il vero colpevole che ha agito nell'ombra usandoli tutti come delle marionette.

    said on 

  • 4

    This, just like "Salem's Lot" and many other King's books, is the story of a city.
    King shows his ability in slowing depicting the character and the situations, what drives them, what's their relation ...continue

    This, just like "Salem's Lot" and many other King's books, is the story of a city.
    King shows his ability in slowing depicting the character and the situations, what drives them, what's their relationship with each other, how the city works, giving us insights about each of them, and letting a domino effect rampaging through them.
    The story revolves around longing and bargaining, it shows us how deep men could sink for what they really want and how different their desires could be, and it's downright terrifying.
    Not because of a monster, or an event, but because of how humans he made each of them, making you understand what drives them and showing what kind of monsters humans could be with just a little push, and you might disagree on that, but I believe that if you don't find anything scary in the accurate description of the thoughts of a child sowly emptied and driven to suicide then something's off in you.

    said on 

  • 5

    Tutti desiderano qualcosa

    Cose preziose è un romanzo di Stephen King pubblicato nel 1991.Nella piccola città di Castle Rock nel Maine viene aperto un nuovo negozio chiamato "Cose Preziose" che stimola la curiosità dei cittadin ...continue

    Cose preziose è un romanzo di Stephen King pubblicato nel 1991.Nella piccola città di Castle Rock nel Maine viene aperto un nuovo negozio chiamato "Cose Preziose" che stimola la curiosità dei cittadini. Uno per uno iniziano a visitare il negozio, trovandovi qualcosa che desideravano più di qualsiasi altra cosa al mondo. Brian Rusk è il primo visitatore del negozio e per pochi centesimi acquista una figurina del campione di baseball Sandy Koufax comprensiva d'autografo che bramava da tempo essendo un collezionista. Leland Gaunt, il proprietario del negozio cose preziose è un tipo strano misterioso che vende oggetti che i cittadini di Castle Rock bramano a buon mercato ma in piu chiede di fare un piccolo 'favore' per lui, sotto forma di scherzo a qualcuno della città, per ottenere l'oggetto e quindi finire la trattativa.Storia meravigliosa il miglior king finora letto dalle leggere assolutamente consigliato.

    said on 

  • 3

    Comprare o vendersi?

    Interessante l'idea da cui parte questo romanzo, l'ho trovata parecchio originale. Possediamo gli oggetti o sono gli oggetti che possiedono noi? King sembra propendere più per la seconda ipotesi e cos ...continue

    Interessante l'idea da cui parte questo romanzo, l'ho trovata parecchio originale. Possediamo gli oggetti o sono gli oggetti che possiedono noi? King sembra propendere più per la seconda ipotesi e costruisce una trama molto ben architettata in cui da "scherzo" nasce "scherzo" o, meglio, da cattiveria nasce cattiveria.
    Purtroppo ho trovato questo romanzo meno bello rispetto agli altri due che ho già letto di King (la zona morta e the dome). Ad un certo punto la lettura mi ha proprio annoiata perchè troppo dettagliata. L'autore è troppo prolisso nel descrivere le vicende di ognuno e, quando la situazione scoppia in tutta la sua aggressività, diventa un susseguirsi di eventi catastrofici che sinceramente ho fatto fatica a seguire. Ammetto di aver allegramente saltato diverse pagine.

    said on 

  • 1

    閱讀恐怖小說,我們並不相信吸血鬼、狼人、發瘋的卡車這些事物;我們所相信的是跟俄國文豪杜斯托也夫斯基所勾畫的一樣:恨、疏離、衰老、進入敵意的世界。(史蒂芬金)

    作者很明確地傳達出「勿以惡小而為之」的觀念,但閱讀一本小說想獲得的不僅如此吧。
    撐著讀完厚重、繁冗的小說,卻沒有任何驚艷之處,還是令人頗失望的。

    said on 

  • 0

    Cose Noiose

    Beh??274 pagine e niente è successo.
    Devo continuare a leggere le descrizioni dei personaggi, come si vestono, cosa mangiano, chi incontrano, cosa pensano, ma soprattutto porca di quella [...] devo an ...continue

    Beh??274 pagine e niente è successo.
    Devo continuare a leggere le descrizioni dei personaggi, come si vestono, cosa mangiano, chi incontrano, cosa pensano, ma soprattutto porca di quella [...] devo annoiarmi con la storia di ogni singolo fottuto personaggio di Castle Rock?? no ma King ormai è passato, scrive solo per riempire pagine e non per raccontare una storia, inoltre pensa di suscitare brividi o suspense nel lettore?forse 30 anni fa, non adesso, non più.
    Io ho chiuso con sto scrittore, che noioso!!

    said on 

  • 3

    200 pagine per carburare il motore, poi inarrestabile in un vortice di follia collettiva. Solo un dubbio: prima Stephen King o prima Quentin Tarantino? E poi: è il diavolo che crea la follia o è la fo ...continue

    200 pagine per carburare il motore, poi inarrestabile in un vortice di follia collettiva. Solo un dubbio: prima Stephen King o prima Quentin Tarantino? E poi: è il diavolo che crea la follia o è la follia a creare il diavolo?

    said on 

  • 2

    Deludente!

    Forse è colpa mia aver letto questo libro subito dopo Misery e quindi una sorte di "overdose" di King potrebbe aver influito negativamente nei miei giudizi, purtroppo però non ho amato questo libro. ...continue

    Forse è colpa mia aver letto questo libro subito dopo Misery e quindi una sorte di "overdose" di King potrebbe aver influito negativamente nei miei giudizi, purtroppo però non ho amato questo libro.

    La prima cosa che viene in mente dopo aver finito la lettura è la lunghezza del libro: troppo troppo lungo, soprattutto al cospetto di una trama "ordinaria" e senza particolari colpi di scena. Oddio questa è una peculiarità di molti romanzi di King, però in questo caso si poteva risparmiare metà pagine!
    Ho trovato molto difficile leggere questo libro, quasi fisicamente faticoso leggere più di una manciata di pagine alla volta. Solo verso la conclusione il ritmo si alza, putroppo questo aviene dopo circa 700 pagine.

    La trama in sè è interessante, soprattutto l'idea alla base di tutto. Lo svolgimento, come ho già detto, è "ordinario" nel senso che si intuisce dall'inizio cosa sarebbe successo e le ragioni di ciò. King non condisce il tutto con inserti horror/thriller che lo hanno reso famoso ma cerca di concentrarsi sui personaggi e sulla rete di "scherzi" attuata da Leland Gaunt.

    Anche il finale è "ordinario", soprattutto la parte riguardande mr. Gaunt. E' un peccato perché durante il libro egli viene circondato da un'aura di mistero che spinge il lettore a domandarsi chi/cosa esso sia, tristemente però la fine (a mio modo di vedere) non ricompensa adeguatamente la curiosità del lettore.

    Il libro è basato su un'idea originale e sicuramente positiva: un gran numero di personaggi, ognuno dei quali con il proprio passato, le proprie emozioni e desideri (desideri di cose preziose ;-) ) e giù il cappello a King per essersi cimentato in questo romanzo. Il risultato putroppo è deludente, per stare nei termini di aNobii 2 stelline e non di più.

    Non consigliato ai neofiti di King, meglio iniziare da altri lidi.

    said on 

Sorting by