Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La timidezza delle rose

Di

Editore: Bompiani

3.2
(26)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: 8845264238 | Isbn-13: 9788845264238 | Data di pubblicazione: 

Curatore: F. Ascari

Genere: Fiction & Literature , Philosophy

Ti piace La timidezza delle rose?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Banale!

    Mi ha deluso, e sopratutto non c'è da paragonarlo al Piccolo Principe. Un po' scontato come trama, la ricerca di Mary l'ho trovata banale, e anche il finale lascia a desiderare.
    Dopo aver letto la prefazione, mi aspettavo molto di più.

    ha scritto il 

  • 1

    Cita apertamente Il piccolo principe e vorrebbe palesemente esserne una versione per adulti. ma la dove il libro di saint-exupery era fiabesco, ma profondo; questo riesce ad essere superficiale in maniera estremamente alla moda (c'è a costa californiana e il fascinoe sotico della turchia, c'è l'a ...continua

    Cita apertamente Il piccolo principe e vorrebbe palesemente esserne una versione per adulti. ma la dove il libro di saint-exupery era fiabesco, ma profondo; questo riesce ad essere superficiale in maniera estremamente alla moda (c'è a costa californiana e il fascinoe sotico della turchia, c'è l'arte come fonte di vita per tutti e due i protagonisti e l'autistima spinta come il training autogeno insegna, ci sono i rapporti umani fatti di sentimenti positivi e basta, anche eprchè quando sono negativi come con le amiche, sono negativi in maniera patetica e sempre in favore della protagonista). Si insomma la dove il Piccolo principe riusci a parlare del doloro e della sofferenza come stati dell'essere e vie per la crescita, questo invece indulge totalmente nel dire che noi siamo i buoni, ma dovremmo credere di più in noi stessi... un abisso di differenza

    ha scritto il 

  • 2

    Mi ha un po' deluso. Un po' scontato dove volesse arrivare, e probabilmente si legge non tanto per la trama, quanto per gli insegnamenti, i suggerimenti su come prendere la vita e se stessi. Pero', su questo genere, ne ho letti di migliori.

    ha scritto il 

  • 4

    un libro carino, delicato, fantastico. la prima metà del libro è molto stimolante e spinge a una lettura rapida. il finale è insolito, un po' moralistico, ma interessante

    ha scritto il